Bilancio conclusivo dei Campionati Italiani Indoor J-P di Ancona




 

Con la bella notizia della vittoria della Atl. Imola Sacmi Avis nella classifica di società dei Campionati Italiani Indoor Juniores, proviamo a tracciare un bilancio finale dei risultati degli atleti della Emilia Romagna ai Campionati Italiani Indoor Juniores e Promesse di Ancona.

Cominciamo proprio dal titolo vinto dalla Atl. Imola Sacmi Avis: il regolamento del C.d.S. Indoor prevedeva per ogni categoria l’attribuzione di 12 punti a scalare ai primi 12 atleti di ogni gara (nel caso in cui, in una gara, si classifichino due o più atleti della stessa Società viene assegnato il punteggio solo all’atleta con il migliore piazzamento). L’Atl. Imola con il titolo italiano juniores di Simone Bernardi nei 1500, il 2° posto di Francesco Lama nell’asta, il 3° di Federico Mengozzi negli 800, a cui si sono aggiunti gli ulteriori piazzamenti decisivi di Michele Brini 7° nei 60 hs e di Davide Bernabei 9° nei 400 metri, per un totale di 43 punti (12+11+10+6+4) ha vinto la classifica con un punto di vantaggio su Pro Sesto e 7 su Atl. Studentesca Ca.Ri.RI.

Nelle classifiche di società delle 4 categorie ci sono anche il 2° posto del Cus Parma nelle juniores donne e il 5° posto della Virtus Emilsider Bologna negli juniores uomini.

E vediamo il bottino complessivo di medaglie: 5 ori (3 negli juniores e 2 nelle promesse), 6 argenti (5 negli juniores e 1 nelle promesse) e 4 bronzi (3 juniores e 1 promessa).

Hanno vinto il titolo italiano gli juniores Simone Bernardi (Atl. Imola Sacmi Avis) nei 1500, Tobia Bocchi (Carabinieri) nel triplo e la Virtus Emilsider Bologna nella 4x200 e le promesse Simone Pettenati (Fratellanza 1874 Modena) nei 60 metri, Eugenio Meloni (Carabinieri) nell’alto.

Si sono piazzati al 2° posto Diego Aldo Pettorossi (Virtus Emilsider Bologna) nei 200 metri junior m., Francesco Lama (Atl. Imola Sacmi Avis) nell’asta junior m., Giulia Storti (Interflumina E' Più Pomì), Elisa Maria Di Lazzaro (Cus Parma) nei 60 hs junior f., Marta Baruffini (Cus Parma) nel peso junior f., Lorenzo Bilotti (Atl. Imola Sacmi Avis) nei 60 metri promesse.

Si sono piazzati al 3° posto Federico Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis) negli 800 metri junior m., Kelvin Purboo (Fratellanza 1874 Modena) nell’alto junior m., il Cus Parma nella 4x200 junior f., Marco Gianantoni (Virtus Emilsider Bologna) nei 60 metri promesse.

A questo ingente bottino, potremmo anche aggiungere i titoli nazionali vinti da Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) nei 400 metri promesse f. e da Yassin Bouih (Fiamme Gialle) nei 1500 promesse m., fino a pochi mesi fa esponenti di società della Emilia Romagna e trasferiti a società militari, come pure il 2° posto di Raphaela Lukudo (Esercito) nei 400 metri promesse e per rimanere fra gli atleti cresciuti nella nostra regione anche il 2° posto di Stefano Braga (Atl. Riccardi Milano) nel lungo promesse m..

Giorgio Rizzoli

La foto di Simone Bernardi è di FIDAL COLOMBO/FIDAL



Condividi con
Seguici su: