Bergamo: Argento per Vicentina e Macerata

24 Giugno 2018

I veneti e le marchigiane al primo posto nella classifica finale. L’allievo Musci ancora da record under 18: 17,29 con il peso senior.


 

Nella Finale Argento dei Campionati Italiani di Società Assoluti, a Bergamo, festeggiano il successo gli uomini dell’Atletica Vicentina e le donne dell’Atletica Avis Macerata. Per il team veneto si tratta di un ritorno nella massima serie con 181 punti, ma conquistano la promozione anche Pro Sesto Atletica (156,5), Lecco Colombo Costruzioni (132,5) e Malignani Libertas Udine (131). Al femminile è invece la prima volta del club marchigiano a quota 145, per salire insieme alla Pro Sesto Atletica (142), che quindi va in alto con entrambe le sue squadre, all’Alteratletica Locorotondo (135) e alle padrone di casa dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter (133,5).

A livello individuale, nella seconda giornata, spicca la nuova impresa del giovane lanciatore pugliese Carmelo Musci (Atl. Aden Exprivia Molfetta). Il 17enne gigante di Bisceglie spedisce il peso a 17,29 nel sesto e ultimo turno di gara, per realizzare con l’attrezzo senior da 7,260 kg la migliore prestazione italiana under 18. Finora il limite di 17,00 apparteneva a Sebastiano Bianchetti, stabilito il 29 settembre 2013 a Rieti. Un altro record per l’allievo di Gaetano D’Imperio, che quest’anno aveva già riscritto i limiti di categoria nel disco (63,53) e nel peso indoor da 5 kg (19,82).

Per la squadra vincitrice al maschile, altri successi oggi con la doppietta di Matteo Galvan (Atl. Vicentina) davanti a tutti nei 200 in 21.31 (-0.6) oltre che sui 100 metri, ma anche con l’ottocentista Enrico Brazzale (1:52.20) e il saltatore in lungo Gianluca Santuz (7,39/+1.0), mentre il bis non riesce a Matteo Beria, secondo in 53.74 nei 400hs vinti da Federico Cesati (Pro Sesto Atletica, 52.92). Sulla pedana del martello si impone Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) con 67,01.

Tra le donne l’Atletica Avis Macerata svetta negli 800 metri di Eleonora Vandi (2:11.01), tornata alle gare per l’esordio stagionale in questo weekend, e sui 400hs della junior Micol Zazzarini (1:01.86).

Due campionesse nazionali si aggiudicano la vittoria nei concorsi: la discobola Stefania Strumillo (Atletica 2005) che lancia 53,52 e l’astista Elisa Molinarolo (Aristide Coin Venezia 1949) a 4,10 con la stessa misura per Tatiane Carne (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Nel lungo Silvia La Tella (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) si prende la rivincita del triplo di ieri nei confronti della tricolore under 20 Camilla Vigato (Aristide Coin Venezia 1949), 6,01 (+0.2) contro 5,86 (+1.2). Conferma invece per la mezzofondista Martina Merlo (Cus Torino/Aeronautica), che completa la doppietta con 17:07.88 sui 5000 dopo il successo sui 1500 metri.

FINALE ARGENTO - LE CLASSIFICHE
Uomini: 1. Atl. Vicentina 181 punti; 2. Pro Sesto Atletica 156,5; 3. Atl. Lecco Colombo Costruzioni 132,5; 4. Atl. Malignani Libertas Udine 131; 5. Atl. Bergamo 1959 Oriocenter 128,5; 6. Trieste Atletica 127; 7. Atl. Cento Torri Pavia 124; 8. Atl. Aden Exprivia Molfetta 115; 9. Sef Virtus Emilsider Bologna 115; 10. Cus Torino 102,5; 11. Us Quercia Trentingrana Rovereto 99; 12. Atl. Livorno 97.
Donne: 1. Atl. Avis Macerata 145; 2. Pro Sesto Atletica 142; 3. Alteratletica Locorotondo 135; 4. Atl. Bergamo 1959 Oriocenter 133,5; 5. Cus Torino 133; 6. Atl. Arcs Cus Perugia 132; 7. N. Atl. Fanfulla Lodigiana 129; 8. Aristide Coin Venezia 1949 118; 9. Atl. Lecco Colombo Costruzioni 117; 10. Cus Trieste 114; 11. Toscana Atl. Empoli Nissan 113,5; 12. Atletica 2005 111.

Le pagine delle Finali Nazionali 2018:
Finale Oro: Modena
Finale Argento: Bergamo
Finale Bronzo: Sulmona (AQ)
Finale B: Tivoli (RM)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

La squadra femminile dell'Atletica Avis Macerata (foto Maraviglia/Organizzatori)


Condividi con
Seguici su: