Bellinzona: Chigbolu 52.37 nei 400

18 Luglio 2018

Nel meeting elvetico l’azzurra finisce al quinto posto. L’ottocentista Migliorati corre in 1:47.82, sui 5000 donne Roffino al personale con 15:57.42.


 

Al Galà dei Castelli di Bellinzona, l’azzurra Maria Benedicta Chigbolu si piazza quinta nei 400 metri in 52.37 con il suo quarto tempo dell’anno. Per la 28enne dell’Esercito un crono a tre decimi dal primato stagionale di 52.08, ottenuto con il bronzo ai Giochi del Mediterraneo. Nel meeting svizzero la beniamina di casa Lea Sprunger finisce al terzo posto (51.36), sconfitta dall’olandese Madiea Ghafoor che toglie quasi mezzo secondo al proprio limite con 51.12 (finora aveva un personale di 51.60) e dalla cipriota Eleni Artymatá (51.14), cinque centesimi di progresso rispetto al 51.19 vincente di Tarragona. Davanti alla campionessa italiana anche la lettone Gunta Latiseva-Cudare (52.08).

MIGLIORATI NEGLI 800, ROFFINO PB - Per il 23enne Stefano Migliorati c’è invece la settima posizione con 1:47.82 negli 800 del keniano Jonathan Kitilit (1:44.38). Una settimana fa il bresciano del Cs San Rocchino, tricolore in carica e studente oltreoceano dei Pirates di East Carolina, aveva corso in 1:47.53 al meeting di Lignano. Si migliora ancora Valeria Roffino nei 5000 metri: terzo personal best della stagione con 15:57.42 e prima volta in carriera sotto i 16 minuti per la piemontese delle Fiamme Azzurre, che nella scorsa estate ha vinto il titolo nazionale della distanza, piazzandosi al nono posto nella gara vinta dalla keniana Agnes Tirop in 14:36.13.

Al maschile dodicesimo Marouan Razine (Esercito) che nei 3000 chiude in 8:06.35, mentre sulla pedana del lungo Antonino Trio (Cus Palermo) atterra a 7,54 (+0.7) ed è quinto. Due iridati svettano nel disco: il lituano Andrius Gudzius (66,78), con il quinto posto di Federico Apolloni (Aeronautica) a 58,56, e la croata Sandra Perkovic (68,92).

RODGERS 9.92, GATLIN BATTUTO - L’uomo più atteso era il campione mondiale dei 100 metri Justin Gatlin, ma lo statunitense è appena quarto con 10.13. Davanti a tutti sfreccia Michael Rodgers in 9.92 (+0.4) un paio d’ore dopo aver corso 9.93 (+0.3) nella prima parte della serata. Alle sue spalle il turco-giamaicano Jak Ali Harvey (9.99) e il giapponese Yoshihide Kiryu (10.10). Un altro risultato di spicco di Mujinga Kambundji: a pochi giorni dalla sua prima discesa sotto gli 11 secondi (10.95 per il record nazionale venerdì scorso a Zofingen) la 26enne svizzera, bronzo mondiale dei 60 indoor, vince in 11.13 (vento nullo) per avere la meglio sui 100 nei confronti della pluricampionessa mondiale e olimpica Shelly-Ann Fraser Pryce, seconda con 11.15.

PRE-MEETING - Nelle gare del pre-programme sulla pista ticinese, Simone Poccia (Studentesca Rieti Milardi) ritocca il primato stagionale sui 110hs portandolo a 14.12 (-0.3). Al femminile la junior Desola Oki (Fiamme Oro), semifinalista ai Mondiali under 20, chiude in 13.72 (-0.1) nei 100hs mentre in un’altra serie la non ancora ventenne Linda Guizzetti (Atl. Monza) abbatte la barriera dei 14 secondi con vento regolare: 13.92 (-0.5). Sul rettilineo dello sprint la campionessa europea under 18 di staffetta Noemi Cavalleri (Pol. Olonia) arriva a un centesimo dal personale nei 100 metri con 11.93 (-0.5).

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: