Barontini conferma d'oro, Marche 3 medaglie

03 Febbraio 2018

Nella prima giornata della rassegna tricolore juniores e promesse, il mezzofondista anconetano di nuovo campione dei 1500 metri. Bronzo al marciatore Brandi e alla lunghista Ruggeri.


 

Tre volte sul podio i giovani delle Marche nella giornata inaugurale dei Campionati italiani juniores e promesse al Palaindoor di Ancona, con una medaglia d’oro e due di bronzo. A salire sul gradino più alto è nuovamente Simone Barontini che ripete il successo dello scorso anno nei 1500 metri juniores, davanti al pubblico di casa. Per il 19enne della Sef Stamura Ancona c’è un altro titolo tricolore e anche il record personale migliorato di due secondi abbondanti con 3’51”99, primato marchigiano under 20. Spinto dal tifo del pubblico, il mezzofondista allenato dal tecnico Fabrizio Dubbini riesce a piazzare la sua consueta progressione finale all’inizio dell’ultimo giro che non lascia scampo agli avversari. E domani potrebbe scendere ancora in pista per cercare la conferma anche sugli 800 metri.

Bel terzo posto di Giacomo Brandi nei 5000 di marcia promesse. All’esordio stagionale con la maglia dell’Atletica Avis Macerata, il 19enne fabrianese seguito da Carlo Mattioli realizza il personal best in 20’28”46 che vale il record regionale under 23, appena entrato in questa fascia di età, e ribadisce il ruolo di protagonista sulla scena nazionale. Applausi nel salto in lungo juniores per il bronzo di Martina Ruggeri, che si toglie la soddisfazione di vincere una medaglia tricolore per la prima volta. La 17enne di Sassoferrato, portacolori dell’Atletica Fabriano, mette a segno una gara maiuscola pareggiando il record personale di 5.65 con la stessa misura della seconda classificata. Ma c’è solo da esultare per l’allieva di Sandro Petrucci, scoperta da Gabriele Archetti, che viene da una famiglia di sportivi: la sorella Gaia è una valida specialista del giavellotto oltre che pallavolista, il fratello Federico un calciatore.

In grande evidenza lo sprinter Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo), quinto sui 60 metri juniores a un soffio dal suo record regionale correndo la finale in 6”90, e stesso piazzamento nel lungo promesse di Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese), 5.79 con il suo unico salto.

La gara del lungo juniores vede il sangiorgese Fabio Santarelli (Team Atl. Marche) nella migliore condizione di sempre che lo porta a infrangere il muro dei sette metri con 7.08 al terzo turno dopo essere già atterrato a 7.00: progresso di ben 14 centimetri rispetto al suo personale all’aperto e un notevole sesto posto.

La giornata inizia di peso e finisce a tutta velocità. Dopo il duello all'ultimo lancio concluso 19,26 a 19,19 tra i pesisti Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro) e Leonardo Fabbri (Aeronautica), i riflettori si sono spostati sulla pedana del lungo dove il vicecampione europeo under 23 Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), all'esordio stagionale, è atterrato a 7,90 per poi andare a caccia dei fatidici 8 metri. Scintille nello sprint con l'ancora 18enne Zaynab Dosso (Calcestruzzi Corradini Excelsior) che con 7.36 arriva a un solo centesimo dal record italiano junior dei 60 metri di Vincenza Calì (7.35 nel 2002 a Modena). Non è da meno il siciliano Nicholas Artuso (Atl. Villafranca) che con la sua nuvola di capelli in testa e due piedi fulminei, al primo anno di catgoria, si aggiudica il titolo Promesse migliorandosi a 6.65, a due centesimi dallo standard di iscrizione per i Mondiali Indoor di Birmingham (6.63). Nel 2017 - insieme a Filippo Tortu, Alex Zlatan e Mario Marchei - è stato argento europeo e primatista italiano under 20 con la staffetta 4x100 azzurra a Grosseto. Sul rettilineo centrale di Ancona, progressi anche per lo junior Ruskin Molinari (Atl. Riccardi Milano 1946) che, malgrado una finale segnata da alcuni intoppi in partenza che hanno costretto a ripetere la gara dopo un quarto d'ora, sfreccia davanti a tutti in 6.76, personal best. Il miglior tempo under 20 di oggi resta, però, il 6.75 del sardo Lorenzo Patta, poi purtroppo out in finale per un problema fisico. 7.62, invece, il crono vincente della promessa Eleonora Iori (La Fratellanza 1874). Nell'alto under 23 al vicecampione europeo under 23 Christian Falocchi (Brixia Atletica 2014) basta un 2,18 con mezza rincorsa per vestire la maglia di campione d'Italia Promesse. Nell'asta lo junior veneto Andrea Marin (Atl. Vicentina) sale a 5,15 e poi tenta senza fortuna con 5,32 l'attacco al primato nazionale di categoria.

Domani la seconda e conclusiva giornata di una manifestazione con più di 1200 atleti-gara in rappresentanza di oltre 200 società italiane.

RISULTATI
1. Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) 1500 juniores 3’51”99
3. Giacomo Brandi (Atl. Avis Macerata) marcia 5000 promesse 20’28”46
3. Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) lungo juniores 5.65
5. Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo) 60 juniores 6”90 finale, 6”95 sf, 6”92 batt.
5. Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) lungo promesse 5.79
6. Fabio Santarelli (Team Atl. Marche) lungo juniores 7.08
10. Elena Tombari (Atl. Avis Macerata) peso promesse 9.83
13. Mara Marcic (Atl. Avis Macerata) alto juniores 1.56
14. Maria Giulia Firmani (Sef Stamura Ancona) 1500 juniores 5:06.50
15. Giulia Miconi (Atl. Avis Macerata) marcia 3000 juniores 16’44”29
16. Harrison Olumakinwa (Atl. Recanati) 60 promesse 7”07 batt.
16. Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) 60 promesse 7”87 sf, 7”76 batt.
16. Martina Mazzola (Atl. Avis Macerata) alto juniores 1.50
20 Claudia Semplici (Atl. Recanati) 60 promesse 7”96 sf, 7”92 batt.
23. Giada Bernardi (Sef Stamura Ancona) 60 promesse 8”00 sf, 7”94 batt.
24. Mattia Perugini (Atl. Avis Macerata) asta juniores 3.65
36. Riccardo Flamini (Sport Atl. Fermo) 60 juniores 7”29 batt.
n.c. Jacopo Tasso (Atl. Avis Macerata) lungo promesse
Elisabetta Vandi (Atl. Avis Macerata) 57”56 batt.
 
7. Elisabetta Bray (Cus Torino) marcia 3000 promesse 15’24”53
33. Sonia Kebe (Cus Parma) 60 promesse 8”10

DIRETTA STREAMING - Sarà possibile seguire la manifestazione in diretta video streaming su atletica.tv per vivere le sfide e le emozioni di questa partecipatissima rassegna giovanile.

RIEPILOGO DATE CAMPIONATI ITALIANI 2018 AD ANCONA
3-4 febbraio: Campionati italiani juniores e promesse indoor
10-11 febbraio: Campionati italiani allievi indoor
16-18 febbraio: Campionati italiani assoluti indoor
23-25 febbraio: Campionati italiani master indoor e invernali di lanci

File allegati:
- Risultati

Fabio Santarelli (FotoGP.it)


Condividi con
Seguici su: