Azzurri al debutto oltreoceano

29 Aprile 2014

Sabato 3 maggio alle Antille inizia la stagione agonistica di Libania Grenot impegnata sui 200. 10.000 a Stanford (California) per Daniele Meucci e Stefano La Rosa, 5.000 per Giulia Viola

 

Torna a Saint Martin Libania Grenot che esordirà nel meeting “Speedy plus” dell’isola delle Antille sabato 3 maggio. Il debutto dell’azzurra, semifinalista a Mosca nei 400 metri (dove ha mancato la finale di soli 17 centesimi, pur correndo in 50.47 e siglando l’ottavo tempo complessivo delle semifinali), è previsto sui 200 metri. Pochi giorni dopo, sabato 10 maggio, la finanziera ha in programma un’altra uscita agonistica nell’isola di Guadaloupe che la vedrà debuttare nei 400 metri. La trentenne, nata a Santiago de Cuba, da fine 2011 si allena in Florida seguita dal tecnico statunitense Loren Seagrave ed è un’affezionata del circuito caraibico: nel 2013 alle isole Cayman corse il giro di pista in 52.01, mentre a Saint Martin siglò i crono di 53.09 e 23.17 (-1.2) sulla mezza distanza. 

STATI UNITI – Appuntamento al Payton Jordan Invitational di Stanford (California) per diversi specialisti italiani del fondo e mezzofondo: domenica 4 maggio nel meeting statunitense sono iscritti l’argento europeo Daniele Meucci (Esercito) al via dei 10.000 insieme al carabiniere Stefano La Rosa. Stessa distanza per Sara Galimberti (Bracco Atletica) mentre la campionessa italiana di 1500 e 5000 Giulia Viola (Fiamme Gialle) è annunciata alla partenza dei 5000. Non è ancora tempo di gare invece per Margherita Magnani (Fiamme Gialle), finalista ai mondiali indoor di Sopot per cui il debutto agonistico è in programma a stagione più inoltrata. Gli azzurri si trovano negli Stati Uniti dal 7 aprile per un periodo di allenamento in altura ad Albuquerque (Nuovo Messico). 

a.c.s.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 



Condividi con
Seguici su: