Asta a Padova: 5,45 per Sinno e Stecchi

15 Giugno 2017

Bella sfida tra i due astisti azzurri: per il fiorentino delle Fiamme Gialle è il rientro alle competizioni, per il romano dell'Aeronautica si tratta del PB outdoor 


 

Salgono a 5,45 Claudio Stecchi (Fiamme Gialle) e Alessandro Sinno (Aeronautica), i due azzurri del salto con l’asta in pedana questa sera al Colbachini di Padova. Stecchi (25enne già argento ai Mondiali juniores di Moncton 2010) riprende dunque il filo della sua stagione – interrotta a febbraio per una piccola operazione al tendine d’Achille – proprio dalla città veneta, la stessa in cui aveva realizzato l’unico altro risultato del suo 2017, quel 5,40 ottenuto indoor a gennaio. Per lui oggi una rincorsa ancora a 16 passi (invece dei consueti 18), in attesa di tornare in gara nel fine settimana ai Campionati Europei a squadre di Lille.

Non si tratta di esordio, ma di 10 centimetri di miglioramento sul personale outdoor per Sinno, 22enne romano che aveva già saltato la stessa misura a livello indoor. Tre settimane fa a Orvieto aveva superato 5,20. Alle loro spalle oggi il giovane Matteo Capello (Safatletica Piemonte) salito a 5,20, e Giorgio Piantella (Carabinieri) a 5,10. Cinque metri esatti per Marco Boni (Aeronautica) e Luigi Colella (Fiamme Gialle).

A Padova è tornata a gareggiare (4,00) anche l’azzurra Sonia Malavisi (Fiamme Gialle), che all’aperto quest’anno aveva già fatto segnare 4,40. “Siamo in un momento di forte evoluzione tecnica – le parole della romana -. Abbiamo cambiato la gestione della rincorsa e la presentazione.

Un lavoro che ci sta dando buoni riscontri, come il 4,40 di Rieti, ma che ancora non mi permette di essere costante”. Oggi 4,00 anche per Elisa Molinarolo (Aristide Coin Venezia). [RISULTATI/Results]

SCHEMBRI - Gara-test a Mariano Comense (Como) per il triplista Fabrizio Schembri. Il 36enne dei Carabinieri ha scelto di scendere in pedana con rincorsa ridotta per verificare la sua condizione fisica in vista dei Campionati Italiani Assoluti di Trieste. Per l'azzurro oggi un miglior salto da 15,61 (+0.1) ottenuto alla prima delle sei prove.

BELLINZONA - Nel primo appuntamento del Grand Prix ticinese a Bellinzona (Svizzera), il campione italiano dei 110 ostacoli Hassane Fofana (Fiamme Oro) corre in 13.87 con vento nullo, ad appena un centesimo dal suo miglior risultato dell’anno, il 13.86 ottenuto al meeting di Savona. Al femminile, esordio stagionale sui 100 metri della sprinter Giulia Riva (Fiamme Oro) che vince la batteria in 11.92 (+0.1) e la successiva finale in 12.16 (0.0). [RISULTATI/Results]

a.c.s.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: