Assoluti, Andrea Bettinelli sale a 2,31




 
E\' di Andrea Bettinelli, con un fantastico 2,31 nell\'alto, la miglior prestazione dei Campionati Italiani Assoluti, chiusisi oggi pomeriggio a Rieti. L\'azzurro ha siglato la terza prestazione italiana di sempre (settima mondiale dell\'anno), e - di conseguenza - ha ottenuto il visto per la rassegna iridata di Parigi. Venticinque anni, di Bergamo, un personale anteriore a Rieti di 2,30 indoor, Bettinelli non è rimasto sorpreso dal suon risultato: \"Ero venuto per andare oltre i 2,30, e credo di valere anche i 2,34 del primato italiano (tentato anche oggi inutilemente, ndr). Ai Mondiali, con misure come questa, si può anche pensare in grande, ma bisogna rimanere con i piedi per terra, non voglio perdermi\". Grande gara, quella dell\'alto, con Giulio Ciotti e lo junior Lemmi a 2,25; male Talotti, addirittura tre nulli a 2,18, misura d\'entrata. Brilla anche la stella di Andrea Barberi, 24enne romano (di Tivoli) sceso a 45.79 nei 400 piani, con un altro azzurro, Marco Salvucci, nella sua scia a 45.91. Dietro di loro, applausi anche per Luca Galletti (46.35) ed Eugenio Mattei, 46.39, in quella che è probabilmente una delle migliori gare italiane di sempre. Lo sprint ha vissuto la stessa storia della prima giornata: mattinata con condizioni ideali e pomeriggio ventoso. Alessandro Cavallaro ha finito per pagare dazio, correndo in grande decontrazione al mattino in 20.80 (con frenata finale), e in 20.60 in finale (ma con vento contrario di 1.7 metri al secondo). Il siciliano c\'è, comunque, e questo è ciò che conta in prospettiva iridata: \"Mi dispiace, quest\'anno non riesco proprio a trovare una gara con condizioni ideali, ma non è poi così importante. Sto lavorando bene, spero di mettere a segno un tempo importante porprio ai Mondiali\". Disco rosso per Torrieri, solo sesto in 21.60. Assente Manuela Levorato, Daniela Graglia ha bissato il titolo di ieri sui 100, aggiudicandosi con pieno merito, in 23.67, la prova sulla doppia distanza. Bene anche Virna De Angeli, miglior prestazione nazionale 2003 nei 400 con 52.34, e soprattutto l\'altoatesina Monika Niederstaetter, 55.41 nei 400 ostacoli, crono di assoluto valore mondiale. L\'atletica italiana ritrova Nicola Vizzoni nella seconda giornata dei campionati Italiani Assoluti. Il gigante di Pietrasanta si è imposto nel lancio del martello con la misura di 77,24, la migliore stagionale in Italia e virtuale certificato di idoneità alla partecipazione ai Mondiali di Parigi. In assenza di Fabrizio Mori, si mette in luce Gianni Carabelli, 49.51 nei 400 ostacoli. In evidenza anche la triplista Barbara Lah, 14,34 (ventoso, +2.3, nessuna misura regolare) e la giavellottista Claudia Coslovich, 61,44. In chiusura, un sorriso per il ritorno (con successo tricolore nel suo triplo, 16,42) di Paolo Camossi. Domani mattina a Roma (Circolo Guardia di Finanza, ore 12) presentazione ufficiale della squadra per i Mondiali di Parigi (23-31 agosto).
Nelle due immagini, Andrea Bettinelli. (Omega/FIDAL)

File allegati:
- TUTTI I RISULTATI
- Le foto degli Assoluti



Condividi con
Seguici su: