Assoluti 2013: le sfide maschili

26 Luglio 2013

I protagonisti della rassegna tricolore in programma all'Arena Civica di Milano dal 26 al 28 luglio

 

Milano si prepara a vivere da venerdì 26 a domenica 28 luglio, l'intensa tre giorni dei Campionati Italiani Assoluti. 429 gli uomini iscritti che si contenderanno i 22 titoli maschili in palio, compresi quelli delle prove multiple al via domani. Si preannunciano intense le sfide della velocità che decideranno i quartetti per i Mondiali di Mosca: ai blocchi e già convocati per la rassegna iridata nelle prove individuali il bronzo degli EuroIndoor Michael Tumi (capolista stagionale con 10.19), Enrico Demonte e Davide Manenti nei 200. Matteo Galvan corre il giro di pista, dove sarà impegnato in un test di velocità anche Giordano Benedetti che con l’1:44.67 del Golden Gala è diventato il sesto italiano di sempre degli 800 metri. Nei 110hs il primatista nazionale Emanuele Abate. Stefano La Rosa nei 5000 e Yuri Floriani nei 3000 siepi dovranno fare probabilmente i conti con Jamel Chatbi. Nel triplo, assenti Fabrizio Donato e Daniele Greco, spazio al terzo azzurro di Mosca Fabrizio Schembri con Claudio Stecchi nell’asta e Gianmarco Tamberi sulla pedana dell’alto in cerca di misure di prestigio. Attenzione al capitano azzurro Nicola Vizzoni nel martello con Giovanni Faloci e Hannes Kirchler a duellare nel disco. Nella marcia a contendersi il titolo ecco i ventisti Giorgio Rubino, Matteo Giupponi e Federico Tontodonati.

TV - Sabato 27 e domenica 28 luglio, diretta su RaiSport 2 dalle 19 alle 22. 

CONFERMA ISCRIZIONI ON LINE - Importante novità per i prossimi Campionati Italiani Assoluti diMilano dove verrà utilizzato un nuovo sistema di conferma iscrizioni online. Per maggiori informazioni consultare il seguente LINK.

I CAMPIONI ITALIANI ASSOLUTI 2011 | 2012

ISCRITTI/Entries

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia hashtag #Assoluti2013 | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

ORARIO

LE SFIDE MASCHILI [QUI le sfide femminili]

VELOCITA' - Con il quadro delle staffette per i Mondiali di Mosca ancora da definire, la velocità maschile a Milano promette scintille. Il campione uscente dei 100 metri è Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) che quest'anno ha al suo attivo il 10.28 corso in maggio a Gavardo, dove il bronzo degli EuroIndoor Micheal Tumi (Fiamme Oro) è diventato il settimo italiano di sempre in 10.19. Sulla carta è lui l'uomo da battere. Ricco il parco dei contendenti per un posto sul podio: Jacques Riparelli (Aeronautica), Simone Collio (Fiamme Gialle) vincitore dell'ultima edizione 2009 degli Assoluti milanesi, oltre ad una nutrita schiera di emergenti come Delmas Obou (Fiamme Gialle), tricolore Promesse con 10.27, e il compagno di club Francesco Basciani. Da seguire il doppio impegno (100+200) di Enrico Demonte (Fiamme Oro) che si presenta forte di personali nuovi di zecca: 10.37 e un 20.45 sul mezzo giro di pista che ne ha fatto l'ottavo azzurro all-time, assicurandogli la convocazione per l'evento iridato. Con lui, anche a Mosca, ci sarà Davide Manenti (Aeronautica), miglioratosi a 20.60 ad inizio giugno.

Attenzione, quindi, ai finanzieri Diego Marani ed Eseosa Desalu, fresco del quinto posto agli Europei Juniores di Rieti dove è stato anche protagonista della quarta frazione della 4x100 che ha condotto l'Italia al bronzo. 400 metri per Matteo Galvan (Fiamme Gialle) che un mese fa ha vinto i Giochi del Mediterraneo a Mersin in 45.59: personal best e pass mondiale. Presenti anche i suoi compagni di squadra Lorenzo Valentini, Marco Lorenzi e Michele Tricca, ovvero tre quarti della 4x400 bronzo agli EuroUnder23 di Tampere.  

OSTACOLI - Nei 110hs c'è il primatista nazionale Emanuele Abate (SB 13.49) con il compagno di club Hassane Fofana, campione 2013 della categoria Promesse. Da tenere d'occhio anche Stefano Tedesco (Fiamme Gialle) e il vicecampione europeo junior Lorenzo Perini (Aeronautica), da record con 13.30 sulle barriere da 1 metro, ma che sugli ostacoli superiori ha già al suo attivo un 14.04 nel 2012. I 400hs - senza il campione italiano in carica Josè Bencosme, in recupero da alcuni problemi fisici - vedono come favorito Leonardo Capotosti (Fiamme Gialle), all'undicesima gara di una stagione nella quale ha ritoccato il personal best fino a 50.06. Alle sue spalle i nomi sono quelli di Giacomo Panizza (Fiamme Oro) e degli under 23 Eusebio Haliti (Rocco Scotellaro Matera) e Lorenzo Veroli (Enterprise Sport & Service).

MEZZOFONDO - Il capolista stagionale degli 800 metri Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) - dallo scorso 6 giugno al Golden Gala è il sesto italiano di sempre della specialità con 1:44.67 - ha scelto di cimentarsi in un test di velocità nei 400 metri. Spazio, quindi, a Lukas Rifesser (Esercito), alle Promesse Jacopo Lahbi (atl. Mogliano), Mattia Moretti (Daini Carate Brianza) e Soufiane El Kabbouri (CUS Torino) e al finalista degli EuroJuniores, Stefano Migliorati (CS S.Rocchino). Al via dei 1500 i campioni delle ultime due edizioni Christian Obrist (Carabinieri/2012) e Meriuhn Crespi (Esercito/2011) con l'under 23 Marouan Razine (CUS Torino) iscritto anche nei 5000. Sulla distanza più lunga del programma della rassegna nazionale in pista non mancherà Stefano La Rosa (Carabinieri) che ne detiene il titolo da quattro anni a questa parte. Tra i possibili avversari dell'azzurro anche Jamel Chatbi (Atl. Riccardi), di sicuro uno dei candidati alla vittoria nei 3000 siepi dove farà anche il suo esordio in Nazionale a Mosca. Non staranno certamente a guardare Yuri Floriani (Fiamme Gialle), in finale ai Giochi di Londra 2012 e convocato per i Mondiali, e Giuseppe Gerratana (Aeronautica), motivatissimo dopo l'argento continentale di categoria a Tampere.

MARCIA - Quello dei 10.000 metri di marcia sarà il primo titolo in palio all'Arena di Milano. A contenderselo sono i tre ventisti in partenza per i Mondiali: Giorgio Rubino (Fiamme Gialle), Matteo Giupponi (Carabinieri) e Federico Tontodonati (CUS Torino). In scia da non sottovalutare Vito Di Bari (Fiamme Gialle) e la pattuglia della Fiamme Oro con Massimo Stano (quarto con il personale sulla 20km di Tampere), Andrea Adragna e Riccardo Macchia

SALTI - La sfida del triplo dovrà fare a meno dei due big azzurri Fabrizio Donato (Fiamme Gialle) e Daniele Greco (Fiamme Oro), entrambi in preparazione per Mondiali.

La pedana che nel 2000 ha accolto il 17,60 del record italiano dell'attuale bronzo olimpico della specialità, sarà quindi tutta per il terzo triplista della Nazionale per Mosca: Fabrizio Schembri (Carabinieri) che proprio qui nel 2009 aveva conquistato il suo primo titolo assoluto. Iscritti anche il campione indoor Michele Boni (Aeronautica) e la promessa Andrea Chiari (Fiamme Gialle). Nell'asta - assente Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle) in gara sabato a Londra per la Diamond League - Claudio Stecchi (Fiamme Gialle) va a caccia della conferma della maglia tricolore del 2012 e del riscatto dopo il poco brillante settimo posto degli EuroUnder23. In cima alla lista dei suoi rivali c'è Giorgio Piantella (Carabinieri), accreditato con uno stagionale di 5,50 colto in occasione del bronzo ai Giochi del Mediterraneo. Situazione analoga per Gianmarco Tamberi. Il finanziere marchigiano era stato il vincitore di Bressanone 2012 con 2,31, quota che gli aveva aperto le porte dell'Olimpiade. Quest'anno dopo il 2,30 e il successivo quinto posto europeo della stagione indoor, non è ancora riuscito ad esprimersi ai suoi livelli. Complice un infortunio in aprile che ne ha limitato la preparazione. Senza il primatista italiano indoor Silvano Chesani (Fiamme Oro), focalizzato su Mosca, dovrà fare i conti con il piemontese Marco Fassinotti (Aeronautica). Lotta aperta nel lungo, dove oltre al triplista Schembri, è annunciato un gruppo di atleti alle soglie degli 8 metri: Emanuele Catania (Fiamme Gialle), Stefano Tremigliozzi (Aeronautica), Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle). Fari puntati anche su due giovani come il campione Promesse Camillo Kaborè (Carabinieri) e il primatista junior indoor Marcell Jacobs (Virtus CR Lucca). 

LANCI - Il capitano azzurro Nicola Vizzoni (Fiamme Gialle), nell'attesa di disputare il suo nono Mondiale, va a caccia dell'ennesimo titolo italiano di una lunga carriera. Nella gabbia del martello dovrà vedersela con Marco Lingua (Fiamme Gialle), Lorenzo Povegliano (Carabinieri) e Simone Falloni (Aeronautica), quarto con doppio personale agli Europei under 23 di Tampere. Generazioni a confronto nel getto del peso, ovvero gli esperti Marco Dodoni (Forestale) e Paolo Dal Soglio (Carabinieri) con la promessa Daniele Secci (Fiamme Gialle). Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) contro Hannes Kirchler (Carabinieri) sembra, invece, essere il duello del disco. Il finanziere umbro, argento all'Universiade di Kazan e già convocato per Mosca, quest'anno ha trovato stabilità oltre i 60 metri fino al PB di 64,77 a Tarquinia. 62,69 l'accredito stagionale del carabiniere altoatesino realzzato tre settimane fa a Donnas. Presenti anche Federico Apolloni (Aeronautica) e il campione in carica, Eduardo Albertazzi (Fiamme Gialle) che, però, dopo un promettente inverno non è ancora riuscito a confermarsi ai suoi livelli. Lotta a quattro nel giavellotto con il capolista 2013 (77,10) Norbert Bonvecchio (Atl. Trento CMB), Antonio Fent (Carabinieri), Roberto Bertolini (Fiamme Oro) e Leonardo Gottardo (Aeronautica). 

PROVE MULTIPLE - Spetterà ai 100 metri, prima delle dieci fatiche del decathlon inaugurare la prima giornata di competizioni a Milano. Venerdì 26 luglio scenderà in pista Michele Calvi (SELF Montanari Gruzza) che quest'anno è arrivato a quota 7500 punti ed è stato il migliore degli azzurri in Coppa Europa a Tallinn (15°). In quell'occasione aveva fatto progressi anche Simone Cairoli (Lecco-Colombo Costruzioni), diciannovessimo con il personale a 7169 punti. Un confronto nel quale vorrà dire la sua anche Paolo Mottadelli (Cento Torri Pavia).

a.g.



Condividi con
Seguici su: