Assoluti 2013: le sfide femminili

26 Luglio 2013

I nomi di punta dei Campionati Italiani in pista dal 26 a domenica 28 luglio all'Arena 'Gianni Brera' di Milano. Trost e triplo sotto i riflettori

 

Alessia Trost torna in pedana in occasione dei Campionati Italiani Assoluti, in scena da domani all’Arena Gianni Brera di Milano, da fresca Campionessa Europea under 23 dell'alto. Una rassegna che al femminile vede iscritte 433 atlete con in copertina soprattutto i concorsi dei salti. C’è attesa nel triplo per la sfida generazionale tra il bronzo europeo indoor Simona La Mantia, l’argento continentale under 23 Daryia Derkach e la campionessa d’Europa Junior Ottavia Cestonaro. Nella pedana dove Anna Giordano Bruno nel 2009 segnò il record italiano con 4,60 si ripropone la sfida tra due giovani in cerca di rivincite come il bronzo europeo junior Sonia Malavisi e la primatista assoluta al coperto Roberta Bruni. Tra le altre medaglie di Tampere anche Gloria Hooper, impegnata nella doppia sfida 100 e 200 con le compagne della 4x100 bronzo continentale e alla ricerca di un crono sulla distanza doppia sotto la barriera dei 23 secondi. Doppia fatica anche per Marzia Caravelli (200 e 100 ostacoli) con Yadisleidy Pedroso, Jennifer Rockwell e Manuela Gentili ad animare la sfida sul giro di pista con barriere. Attenzione anche al peso con il bronzo continentale Chiara Rosa e ai 10 km di marcia con il bronzo olimpico Elisa Rigaudo ed Eleonora Giorgi. In palio anche i titoli di prove multiple, con Carolina Bianchi nel ruolo di favorita nell'eptathlon.

TV - Sabato 27 e domenica 28 luglio, diretta su RaiSport 2 dalle 19 alle 22. 

CONFERMA ISCRIZIONI ON LINE - Importante novità per i prossimi Campionati Italiani Assoluti diMilano dove verrà utilizzato un nuovo sistema di conferma iscrizioni online. Per maggiori informazioni consultare il seguente LINK.

I CAMPIONI ITALIANI ASSOLUTI 2011 | 2012

ISCRITTI/Entries

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia hashtag #Assoluti2013 | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

ORARIO

LE SFIDE FEMMINILI [QUI le sfide maschili]

VELOCITA' – La velocità propone le staffettiste in partenza per Mosca schierate una contro l’altra su 100 e 200: i migliori accrediti in entrambe le prove sono della medaglia di bronzo under 23 dei 200 metri di Tampere Gloria Hooper (Forestale) che si presenta ai blocchi forte di un 11.45 sulla prova più breve e di uno stagionale da 23.15 nel mezzo giro di pista. A Milano anche le altre azzurre convocate per la rassegna iridata Ilenia Draisci (Esercito), la campionessa in carica dei 100 Audrey Alloh (Fiamme Azzurre) e Marzia Caravelli iscritta sui 200 e 100 ostacoli.

Insieme alla veronese Hooper gli altri tre quarti della 4x100 medaglia di bronzo alla rassegna continentale promesse (e record italiano di categoria in 43.86) ovvero Laura Gamba (Bracco Atletica), Irene Siragusa (Atletica 2005) e Martina Amidei (Aeronautica), con le ultime due convocate nella 4x100 iridata. Assente nel giro di pista la primatista italiana Libania Grenot (Fiamme Gialle), focalizzata nella preparazione per l’evento iridato, Milano vedrà in azione le due soldatesse Chiara Bazzoni e Maria Benedicta Chigbolu insieme a Elena Bonfanti (Atletica Lecco Colombo Costruzioni) e alla campionessa uscente Maria Enrica Spacca (Forestale): tutti nomi che insieme a Marta Milani (Esercito), schierata negli 800, comporranno la staffetta del miglio a Mosca.

OSTACOLI – Detto di Caravelli (CUS Cagliari) la gara dei 100 ostacoli vedrà in azione Micol Cattaneo (Carabinieri) e  Giulia Pennella (Esercito), ma non la primatista italiana Veronica Borsi (Fiamme Gialle) proiettata alla rassegna iridata dopo una pausa dovuta ad alcuni fastidi fisici. Tutta da assaporare la sfida sul giro di pista con ostacoli che vede iscritte la primatista nazionale (54.54) Yadisleidy Pedroso (CUS Pisa Atletica Cascina), Jennifer Rockwell (Acsi Italia Atletica), l’azzurra Manuela Gentili (CUS Catania) e Francesca Doveri (Esercito). 

MEZZOFONDO – Sono due i nomi da tenere d’occhio in chiave mondiale: Marta Milani (Esercito) negli 800 metri dove è schierata anche l’altra bergamasca, reduce da Tampere, Isabella Cornelli (Atletica Bergamo Creberg) e Margherita Magnani (Fiamme Gialle) nei 1500. Su questa distanza la cesenate avrà al fianco la compagna di società e di allenamenti Giulia Viola, alla partenza anche dei 5000 con Angela Rinicella (Esercito). Nei 1500 anche Elena Romagnolo (Esercito). Nelle siepi ecco Touria Samiri (Fanfulla Lodigiana) già capace di un 10:01.23, e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) alla partenza con l’Allieva Nicole Svetlana Reina, reduce dal bel quinto posto dei mondiali under 18 di Donetsk e primatista italiana di categoria nella distanza con il 10:44.22 fatto segnare a giugno all’esordio nella disciplina.

MARCIA – Il tacco e punta italiano propone il meglio dell’attuale panorama femminile, ad esclusione di Antonella Palmisano che, reduce dai 20 km di Tampere dove ha conquistato il bronzo europeo Under 23, si rivedrà in competizione direttamente a Mosca. Sono iscritte all’Arena di Milano il bronzo Olimpico Elisa Rigaudo (Fiamme Gialle) e la sesta della Coppa Europa di Dudince Eleonora Giorgi (Fiamme Azzurre). Per le due marciatrici, che troveranno in pista anche Federica Ferraro (Aeronautica), è l’ultimo appuntamento prima dei Campionati Mondiali.

Interessanti in chiave italiana anche le prove di Federica Curiazzi (Atletica Bergamo Creberg) Adelina De Soccio (Fiamme Gialle).

SALTI – La copertina spetta alla campionessa europea under 23 del salto in alto Alessia Trost: la ventenne pordenonese salterà all’Arena quale ultima apparizione prima dei Campionati Mondiali di Mosca, rassegna a cui si presenta con credenziali di primo livello grazie ai 2 metri saltati in sala in inverno e all’1,98 di Tampere.  La sua ultima uscita agonistica è stata proprio in Finlandia in occasione dell’oro Europeo che ne ha fatto la terza italiana di tutti i tempi all'aperto al pari di Antonella Bevilacqua, dietro Antonietta Di Martino e Sara Simeoni. In pedana anche Chiara Vitobello (Bracco Atletica) e Desiree Rossit (Fiamme Oro) e l’argento dei Campionati Mondiali Allievi Erika Furlani (Studentesca Ca.Ri.Ri). Attenzione anche alla pedana del triplo che schiera, in un interessantissimo scontro generazionale, tre nomi ai vertici continentali della specialità nelle rispettive categorie: a cominciare dal bronzo europeo indoor di Goteborg (oltre che oro nella stessa rassegna a Parigi 2011 e argento europeo otudoor a Barcellona 2010) Simona La Mantia. La finanziera di Palermo quest’anno è atterrata a 14,26 in sala e a 13,97 ai Giochi del Mediterraneo di Mersin.  C’è poi l’argento continentale under 23 di Tampere Dariya Derkach (Acsi Italia Atletica) quest’anno, il primo da azzurra, miglioratasi sino a 13,92. La ventenne di Pagani è attesa anche nel lungo dove è capolista stagionale con 6,67, davanti a Tania Vicenzino (Esercito), specialità nella quale sarà impegnata ai Campionati Mondiali di Mosca. In pedana anche Ottavia Cestonaro, venerdì scorso laureatasi Campionessa Europea Junior del triplo nella rassegna di Rieti. La vicentina della Forestale è annunciata nell’hop-step-jump, dove vanta un 13,69 saltato agli Tricolore Junior del giugno scorso, con una probabile apparizione anche nella gara del lungo. Il salto con l’asta accoglie poi una gustosa sfida tra Sonia Malavisi (Acsi Italia Atletica), domenica medaglia di bronzo agli Europei Junior di Rieti, e la coetanea primatista italiana assoluta indoor Roberta Bruni (Studentesca Ca.Ri.Ri), quinta nella stessa manifestazione e decisamente in cerca di rivincite dopo i problemi fisici e la delusione europea. Da sottolineare come proprio all’Arena di Milano nel 2009 Anna Giordano Bruno riscrisse il record italiano di specialità con 4,60, stessa misura superata da Bruni quest’inverno nella rassegna al coperto.

LANCI – Chiara Rosa (Fiamme Azzurre), già con Mosca nel mirino, sarà in gara sulla pedana che nella Coppa Europa 2007 la vide riscrivere il record italiano (poi ribadito a Berlino due anni dopo) con 19,15. Per la padovana, che quest’anno ha una miglior misura di 18,37 indoor, sono in via di risoluzione i problemi alla schiena che l’hanno condizionata nelle ultime settimane così come è sulla strada del pieno recupero Julaika Nicoletti (Forestale). Assente la Campionessa in carica Silvia Salis (Fiamme Azzurre) per il titolo del martello sarà probabilmente battaglia tra Francesca Massobrio (CUS Torino) accreditata di un 64,65, Micaela Mariani (CUS Pisa Atletica Cascina) che si presenta con 64,02, Elisa Magni (CUS Parma) con 62,96 ed Elisa Palmieri (Esercito) con 62,41. Nel disco sono annunciate le azzurre Valentina Aniballi (Esercito) e Laura Bordignon (Fiamme Azzurre) mentre il giavellotto propone come capolista con 55,35 la ventunenne Sara Jemai (Esercito) con Maddalena Purgato (Assindustria Sport Padova) iscritta con 52,44 e la campionessa uscente Zahra Bani (Fiamme Azzurre) a 52,35.

PROVE MULTIPLE – L’eptathlon dovrà fare a meno della Campionessa Italiana in carica Elisa Trevisan (Fiamme Azzurre). Con la vicentina ferma ai box il ruolo di favorita va senza dubbio all’altra azzurra della Coppa Europa di Prove Multiple Carolina Bianchi (Atletica Lugo) che proprio a Tallinn ha confezionato il nuovo PB di 5481 punti. 

a.c.s.



Condividi con
Seguici su: