Assoluti 2010, tutte le sfide di Grosseto




 

Da Grosseto a Barcellona. Dalle sfide nazionali alla Nazionale per gli Europei. Due giornate di atletica decisive quelle che mercoledì 30 giugno e giovedì 1° luglio, allo Stadio Zecchini, vedranno 757 atleti (375 uomini e 372 donne per un totale di 938 atleti-gara) di 148 società contendersi i 42 titoli tricolore (21 maschili e 21 femminili) in palio per l'edizione numero 100 dei Campionati Italiani Assoluti. Il capoluogo maremmano accoglierà per la prima volta la massima rassegna tricolore, dopo altre quattro edizioni ospitate in Toscana, nella versione comprendente sia il programma maschile che quello femminile, a Firenze (1966, 1975, 2004) e Viareggio (2002). 

VELOCITA'- Piatto forte è la sfida dello sprint maschile. Cronometro e liste alla mano, Simone Collio (Fiamme Gialle), Emanuele Di Gregorio (Aeronautica), Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) e Giovanni Tomasicchio (Riccardi) sono, nell'ordine, i quattro italiani più veloci dell'anno e tutti già in possesso del minimo per Barcellona, dove però saranno solo tre quelli che potranno vestire l'azzurro nella prova individuale. In campo femminile, invece, la primatista nazionale Manuela Levorato (Aeronautica), 11.59 in stagione, è tra le sei donne in 11 centesimi dei 100 metri: dall'11.58 della capolista Giulia Arcioni (Forestale) all'11.69 corso da Alloh (Fiamme Azzurre) e Giovanetti (Forestale). E proprio la Arcioni e la Giovanetti si incontrerannoa anche sui 200, dove si presenta con il terzo migliore accredito l'allieva toscana Anna Bongiorni, vincitrice con 23.99 ai Trials Europei under 18 di Mosca. Sui 200 - dove è iscritto Andrew Howe - occhio all'ex junior, bronzo europeo under 20, Diego Marani (Riccardi) e all'altra promessa Davide Manenti (Aeronautica). Presenti anche l'aviere Jacques Riparelli e il campione in carica Roberto Donati (Esercito). Sul giro di pista, assenti il primatista italiano Andrea Barberi e il vicecampione europeo indoor Claudio Licciardello (forse al via dei 200, ndr), ci sarà da vedersela con il poliziotto bergamasco Marco Vistalli, quest'anno finora l'unico italiano sceso sotto i 46", ma reduce da qualche problema di salute. Tra le donne, invece, non mancherà la detentrice del record nazionale Libania Grenot (Fiamme Gialle) a caccia di un crono che migliori il 51.54 del suo esordio al Meeting di Torino. Sulla sua scia, da seguire anche la 23enne Marta Milani (Esercito) con Daniela Reina (Fiamme Azzurre) iscritta sul giro di pista, ma ormai decisamente proiettata sugli 800 dove si è migliorata fino a 2:01.09. A Grosseto, inseguirà la big azzurra Elisa Cusma, sabato in Russia ad 1:59.26, terza miglior prestazione continentale dell'anno.

MEZZOFONDO - Gli 800 maschili sono un affare per tre. Sul doppio giro di pista l'altoatesino Lukas Rifesser (Esercito) va a caccia della rivincità sul 21enne trentino Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) che, a febbraio, aveva avuto la meglio agli Assoluti Indoor di Ancona. Entrambi dovranno, però, fare i conti con la promessa Mario Scapini (CUS Pro Patria Milano), tricolore assoluto nel 2009 e che sarà al via anche dei 1500 senza il carabiniere Christian Obrist. Nell'analoga prova femminile, quindi, Elisa Cusma troverà sulla sua strada l'italo-ungherese Judit Varga (Assindustria Sport Padova) ed Elena Romagnolo (Esercito). Quest'ultima, tuttavia, potrebbe puntare poi al titolo sui 5000 dove sono attese la compagne di squadra Federica Dal Ri e Veronica Inglese. Assente Andrea Lalli (Fiamme Gialle), saranno 5000 e/o 10000, quindi, per Daniele Meucci (Esercito), Cosimo Caliandro (Fiamme Gialle) e il campione 2009 Stefano La Rosa (Carabinieri). 10000 metri anche per le maratonete della Corradini Excelsior, Gloria Marconi ed Ivana Iozzia, opposte alla forestale Renate Rungger. Duello tra il carabiniere Villani e il finanziere Floriani sui 3000 siepi dove correrà anche il promettente junior Francois Marzetta, mentre Emma Quaglia (CUS Genova) guiderà la pattuglia delle donne composta da Valentina Costanza (Esercito) e dalle giovanissime Giulia Martinelli (CaRiRi), neoprimatista italiana juniores, e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre).              

OSTACOLI - Sulle barriere alte, Stefano Tedesco (Fiamme Gialle) si presenta come campione in carica e italiano il più veloce dell'anno con 13.71. Proverà ancora una volta a dargli del filo da torcere Emanuele Abate (Fiamme Oro) con l'altro finanziere Andrea Alterio e il carabiniere, già oro under 23, John Mark Nalocca pronti a cercare spazio sul podio. Sui 100hs la favorita è, invece, Marzia Caravelli. L'ostacolista del CUS Cagliari, quest'anno già tricolore indoor dei 60hs, è la capolista stagionale grazie al bel 13.10 corso domenica in azzurro a Bergen e che ne ha fatto la quarta italiana di sempre. Tenteranno di insidiarla l'eptatleta Francesca Doveri (Esercito) e Veronica Borsi (Fiamme Gialle). I 400hs hanno ritrovato il carabiniere Gianni Carabelli, leader 2010 con 50.66, e proprio con lui si dovranno misurare le ambizioni di Panizza (Lecco-Colombo Costruzioni), Cascella (Aeronautica), Capotosti (Fiamme Gialle) e del talentuoso Josè Bencosme (Atl. Cuneo), campione juniores grazie all'ottimo 51.04 di domenica scorsa a Pescara. Due nomi su tutti, quindi, nella prova delle donne: Manuela Gentili (CUS Palermo), notevolmente progredita fino a 56.06, e la primatista d'Italia Benedetta Ceccarelli (Carabinieri).        

SALTI
- Grande attesa per l'alto che vedrà in pedana tutte le migliori interpreti della specialità a partire da Antonietta Di Martino (Fiamme Gialle), appena tornata a quota 2 metri con la bella vittoria all'Europeo per Nazioni di Bergen. Cinque centimetri più sotto c'è la campionessa italiana indoor Raffaella Lamera (Esercito), salita ad 1,95 in occasione della Coppa Italia a Firenze. E poi, tre giovani: l'allieva iridata Alessia Trost (Brugnera Friulintagli) e la junior Elena Vallortigara (Assindustria Sport Padova), entrambe divenute coprimatiste nazionali under 20 con 1,90, e l'altra dicianovenne Chiara Vitobello (Geas Atletica), junior da 1,88 al coperto quest'anno. Giovani leve anche sulla pedana dell'alto maschile dove salterà il neocampione under 23 Marco Fassinotti (Aeronautica), appena volato a 2,28 davanti al poliziotto Silvano Chesani, salito in maggio a 2,25. Vero è che non vorranno di certo restare a guardare i più esperti Giulio Ciotti (Fiamme Azzurre), Alessandro Talotti (Carabinieri) e Filippo Campioli (Esercito). Nell'asta - dove seppur iscritto, difficilmente dovrebbe presentarsi in pedana Giuseppe Gibilisco (Bruni Vomano) che ha già programmato una serie di meeting all'estero prima degli Europei - la scena sarà tutta per il carabiniere Giorgio Piantella, miglioratosi a 5,60 a Firenze. Con lui anche gli avieri Rubbiani e Boni e due junior di belle speranze come Claudio Michel Stecchi (Assi Giglio Rosso Firenze) e Marcello Palazzo (Fiamme Oro). Ancora problemi tendinei lasciano a casa Anna Giordano Bruno (Assindustria Sport Padova) e sarà, quindi, sfida per il titolo tra la bergamasca Elena Scarpellini (Aeronautica) e Giorgia Benecchi (CUS Parma). Nel lungo, aspettando Howe, l'Aeronautica potrà fare affidamento anche su Stefano Tremigliozzi, recentemente atterrato ad 8,01 (PB) al meeting di Avellino. Più indecise le sorti della prova femminile con un gruppo di atlete tutte di poco oltre la soglia dei 6 metri. Il triplo mette, invece, in pedana il campione europeo indoor Fabrizio Donato (Fiamme Gialle), l'unico italiano oltre i 17 metri nel 2010, affiancato dal poliziotto Daniele Greco e dal carabiniere Fabrizio Schembri, entrambi ancora in cerca dell'acuto stagionale. Tra i giovani, quindi, si propone il primatista indoor juniores (16,29) Andrea Chiari (Atl. Saletti), mentre tra le donne, si preannuncia un nuovo duello a suon di hop-step-jump tra Simona La Mantia (Fiamme Gialle) e Magdelin Martinez (Assindustria Sport Padova).            

LANCI - Martello in vetrina. Tra gli uomini lancia per il ventunesimo titolo in carriera Nicola Vizzoni (Fiamme Gialle), leader della stagione con 78,22, e il compagno di squadra Marco Lingua. Al femminile la forestale Silvia Salis, ormai costantemente oltre la fettuccia dei 70 metri, affronta la campionessa in carica Clarissa Claretti (Aeronautica), a caccia del lancio giusto per ritrovarsi sulle sue migliori misure. In gara anche la toscana Elisa Palmieri (Esercito) che quest'anno ha portato a 66,84 il suo primato personale. Pronostico difficile per il disco maschile anche se sulla carta il migliore accredito è il 62,19 del finanziere Giovanni Faloci, per l'occasione di nuovo alle prese con Hannes Kirchler (Carabinieri) e Marco Zitelli (Aeronautica). Due giovani, quindi, per il giavellotto, il primatista under 23 Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle) e Leonardo Gottardo (Aeronautica), e due "senatori" nel peso, Marco Dodoni (Forestale) e Paolo Dal Soglio (Carabinieri). Tre Fiamme Azzurre completano il panorama delle protagoniste annunciate dei lanci femminili: la primatista nazionale del peso Chiara Rosa, la discobola Laura Bordignon e la giavellottista Zahra Bani.   

MARCIA - La stella è quella di Alex Schwazer (Carabinieri). Il campione olimpico della 50 km di marcia scenderà dal raduno in altura in Val Senales per cimentarsi sui 10000 su pista in compagnia del rientrante, dopo il problema fisico che lo aveva costretto ad un breve stop, Giorgio Rubino (Fiamme Gialle). Per entrambi quello di Grosseto sarà un utile test di preparazione in vista della 20 km di Barcellona, dove Schwazer è convocato anche per la 50. Sui 5 km delle donne, infine, a fare l'andatura sarà Sibilla Di Vincenzo (Assindustria Sport Padova), quest'anno a 21:33.28 sulla distanza.      

PISTORIUS AGLI ASSOLUTI - Il campione paralimpico sudafricano Oscar Pistorius scenderà in pista giovedì 1° luglio alle 18 (orario in via di definizione), in una gara ad invito sui 400.

GLI ASSOLUTI IN TV - Oltre 8 ore complessive di diretta previste su RaiSport 1 dalle ore 18.00 alle 22.15 per entrambe le giornate di gara. Sintesi su Rai 3 dalle ore 16.30 alle 17.15 nei pomeriggi immediatamente successivi (giovedì 1 e venerdì 2 luglio).

Nella foto, Antonietta Di Martino (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- ORARIO/Timetable (aggiornato al 29/06/2010)



Condividi con
Seguici su: