Assegnati a Rubiera i titoli regionali di societ di cross




 

Seconda e ultima prova del C.d.S. Regionale di cross oggi a Rubiera, nel classico percorso intorno al campo sportivo e la consueta perfetta organizzazione della Corradini Excelsior Rubiera. Con le gare di oggi si assegnavano i titoli regionali di cross per società 2011 e rispetto alle classifiche provvisorie dopo la prima prova di Ferrara c’è stato solo il sorpasso nella categoria allieve da parte del Mollificio Modenese sulla Rcm Casinalbo, mentre nelle altre categorie nella classifica finale hanno prevalso le società già al comando dopo Ferrara: l’Atl. Imola Sacmi Avis nel cross lungo uomini e negli allievi, la Corradini Rubiera nel cross corto donne e nel crosso lungo donne, la Fratellanza 1874 Modena nel cross corto uomini e negli junior uomini e il Mollificio Modenese nelle juniores. In sintesi 8 titoli in palio vinti da 4 società, con 2 titoli a testa.

Vediamo come sono andate le singole gare individualmente e le classifiche di società più in dettaglio.

Cross lungo uomini: per la vittoria è una gara a sè fra i 2 marocchini Hamid Denguir (Cus Parma) e Omar Choukri (Pod. Madonna di Sotto), che aveva vinto a Ferrara. Alla fine la spunta Denguir con un secondo di vantaggio sul connazionale, mentre al 3° posto esce bene Davide Uccellari (Fratellanza 1874 Modena), che precede Gian Luca Borghesi (Atl. Imola), Diego Gaspari (Gabbi Bologna) e Fabio Caldiroli (Corradini Rubiera). Nella classifica di società di giornata l’Atl. Imola è al 1° posto anche oggi come a Ferrara, con Borghesi 4°, Rudy Magagnoli 8° e Jacopo Mantovani 10° e precede la Pod. Madonna di Sotto e la Fratellanza. La classifica finale vede dunque vincitrice l’Atl. Imola, davanti a Pod. Madonna di Sotto e Corradini Rubiera che invertono la posizione rispetto a Ferrara. Gabbi Bologna, Romagna Running, Fratellanza e Atl. Faenza si piazzano dal 4° al 7° posto con una manciata di punti di differenza l’una dall’altra e 8° posto per l’Acquadela Bologna.

Cross lungo donne: vince nettamente Ivana Iozzia (Corradini Rubiera), già vincitrice a Ferrara, davanti a Daniela Paterlini (Corradini Rubiera), Veronica Paterlini (Cus Parma), Ana Nanu (Gabbi), Laura Ricci (Corradini Rubiera) e Gigliola Borghini (Gabbi). Nella classifica di società la Corradini, con un 1°, 2° e un 5° posto, sbaraglia il campo rispetto a Ferrara dove era a pari punti con il Cus Parma, oggi al 3° posto dopo la Gabbi. Complessivamente quindi titolo per la Corradini Rubiera, davanti a Cus Parma, che contiene il ritorno della Gabbi (3 punti di differenza), poi Atl. 85 Faenza e Mollificio Modenese al 4° e 5° posto.

Junior uomini: doppietta degli atleti della Fratellanza con Marco Zanni e Matteo Campana. Il riccionese anche sui 6 km ha dimostrato di essere avviato verso le migliori condizioni di quando era allievo e ha distanziato il suo compagno di squadra di 14 secondi. 3° posto per Abdelghafour Rakib (Atl. Imola), vicinissimo a Campana, mentre più staccati si sono piazzati dal 4° al 6° posto Daniele Zanasi (Fratellanza), Andrea Bettati (Corradini Rubiera) e Riccardo Tamassia (Fratellanza). Con Zanni 1°, Campana 2° e Zanasi 4°, nettissimo il successo nella classifica di società per la Fratellanza, che potrà anche competere per un piazzamento di rilievo ai prossimi C.d.S. Nazionali a San Giorgio su Legnano. Dopo la Fratellanza, oggi si piazzano Corradini Rubiera, Cus Parma e Atl. Imola, analogamente alla prima prova di Ferrara. Completano la classifica finale il 5° posto della Self Montanari Gruzza e il 6° della Acquadela Bologna.

Allieve: in Emilia Romagna ci sono le 2 più forti atlete di questa categoria in Italia e anche oggi il 1° posto è di Christine Santi (Mollificio Modenese) e il 2° di Giulia Mattioli (Rcm Casinalbo). La pluricampionessa italiana fa la solita gara di testa e vince con 25 secondi di vantaggio; abbastanza lontane le altre, con il 3° posto di Chiara Covili (Mollificio) a 1’10” da Christine, poi 4° posto per Ilaria Baisi (Mollificio), seguita dalla quasi debuttante Eleonora Lomi (Acquadela) e da Alice Cavicchi (Atl. Estense), migliorate rispetto a Ferrara dove si piazzarono al 9° e al 10° posto. Nella classifica di società il Mollificio Modenese oggi con il 1°, 3° e 4° posto è fuori portata da tutte e supera nella classifica complessiva anche Rcm Casinalbo, che era in testa alla classifica dopo Ferrara. Nella prova di oggi dopo il Mollificio si piazza al 2° posto l’Acquadela Bologna (con Lomi 5° posto, Magnaterra 8° e Mezja 9°) davanti a Rcm Casinalbo, mentre in quella finale 1° posto per il Mollificio Modenese, poi Rcm Casinalbo che riesce a mantenere 3 punti di vantaggio sull’Acquadela, poi Atl. Estense e Atl. Lugo al 4° e 5° posto.

Allievi: vince come a Ferrara Damiano Guerrieri (Corradini Rubiera) davanti a Fabio Ciati (Cus Parma) che si piazzò invece al 4° posto nella prima prova; 3° e 4° posto per Tommaso Merighi (Francesco Francia) e Ayoub Akil (Fratellanza), che furono rispettivamente 2° e 3° a Ferrara; 5°, 6° e 7° posto, analogamente a Ferrara, per Vadym Shtypula (Atl. Imola), Eros Baldini (Corradini Rubiera) e Mostafa El Hanzouri (Sintofarm). Nella classifica di società oggi prevale la Corradini Rubiera sulla Atl. Imola, poi Modena Atletica, Cus Parma e Francesco Francia, ma nella classifica finale Atl. Imola conserva 4 punti di vantaggio sulla Corradini. Modena Atletica recupera la terza posizione nei confronti del Cus Parma, seguono Francesco Francia, Atl. Piacenza, Atl. Castenaso Celtic Druid e Acquadela.

Cross corto uomini: la progressione finale di Matteo Villani (Carabinieri) è irresistibile e il marocchino Mohamed Laqouahi (Reggio Event’s) si deve accontentare del 2° posto, davanti a Mohamed Moro (Fratellanza), Yassine El Houdni (Pol. Arceto), Emanuele Ghiraldini (Atl. Imola) e Vehid Gutic (Corradini Rubiera). Nella classifica di società vince come a Ferrara la Fratellanza 1874 Modena, questa volta precedendo Corradini Rubiera (3° posto a Ferrara) e Rcm Casinalbo (9° posto a Ferrara). La Fratellanza piazza, oltre al 3° posto di Moro, Abebe Gasparini 13° e Andrea Baruffaldi 14°, a dimostrazione di come sono i piazzamenti intermedi a determinare la classifica, mentre la Corradini piazza Gutic 6°, Enzo Guida 11° e Domenico Spina 18°, mentre Rcm Casinalbo piazza 2 suoi atleti nei primi 8 (Matteo Pigoni 7° e Alberto Piacentini 8°) e il terzo Salvatore Franzese 31°. Nella classifica finale il titolo regionale va quindi alla Fratellanza, mentre la Corradini Rubiera conquista il 2° posto superando la Virtus Emilsider Bologna; seguono poi Reggio Event’s, Atl. Imola, Pol. Arceto e altre 8 società classificate, che fanno il cross corto uomini come la prova più facile da coprire per le società della Emilia Romagna.

Cross corto donne: è la prova conclusiva che viene disputata insieme alle junior donne. Netto successo per Gloria Marconi (Corradini Rubiera), classe 1968, protagonista della gara dal primo all’ultimo metro; alla fine lascia la seconda classificata sui circa 4 km del percorso a 34 secondi e si tratta della sempre più convicente Fiorenza Pierli (Corradini Rubiera). Seguono nella classifica Gisella Locardi (Atl. Piacenza), Gaia Peron (Atl. 85 Faenza), Lara Mustat (Corradini Rubiera) e Alessandra Avanzi (Atl. Estense). Nella classifica di società, con Marconi, Pierli e Mustat, la Corradini Rubiera ribadisce la netta superiorità già emersa a Ferrara e distanzia di parecchi punti tutte le altre compagini. Seguono in classifica oggi Atl. 85 Faenza, Atl. Lugo, Mollifico Modenese, mentre in quella finale del C.d.S. l’Atl. 85 Faenza passa dal 4° al 2° posto, superando Atl. Lugo e Atl. Estense che cedono una posizione; poi il Mollificio Modenese che recupera una posizione passando dal 6° al 5° posto, l’Acquadela Bologna che passa dal 9° al 6° posto e la Self Montanari Gruzza che passa dal 10° al 7° posto.

Junior donne: prevale Chiara Casolari (Mollificio Modenese) che, complessivamente con le senior promesse del cross corto, si era piazzata al 3° posto. Fra le junior non c’è storia e la Casolari lascia la compagna di club Francesca Giacobazzi a oltre 30 secondi, a sua volta seguita da Karima Naoui (Atl. Interflumina), Francesco Bertoni (Mollificio Modenese), Francesca Cocchi (Corradini Rubiera) e Laura Squarzina (Mollificio Modenese). Il Mollificio Modenese, con queste atlete, potrà puntare non solo al titolo regionale, vinto facilmente, davanti a Cus Parma, unica altra società classificata nel C.d.S. junior donne, mentre nella gara di oggi anche la Corradini Rubiera era riuscita a schierare 3 atlete e quindi a entrare in classifica. 

Giorgio Rizzoli

 


Link all'album fotografico di www.podisti.net con le foto del cross di Correggio



Condividi con
Seguici su: