Apertura indoor, Caravelli 8.08 ad Ancona

11 Gennaio 2014

Debutto stagionale sui 60 ostacoli dell’azzurra, che poi corre nei 200 metri in 23.69

 

Prime gare del 2014 al Banca Marche Palas di Ancona, con il meeting di sabato 11 gennaio. Anche quest’anno la protagonista della giornata inaugurale è Marzia Caravelli: al debutto con la maglia dell’Aeronautica si aggiudica la finale dei 60 ostacoli in 8.08, dopo aver fermato il cronometro su 8.09 in batteria. Mezz’ora più tardi scende di nuovo in pista sui 200 metri realizzando il tempo di 23.69, suo miglior risultato in carriera nella distanza indoor: per le statistiche, la 32enne pordenonese che si allena a Roma diventa così la settima italiana di sempre della specialità al coperto. Durante la passata stagione aveva esordito sui 60 ostacoli in 8.12, mentre il suo personal best è di 8.03 ottenuto proprio nel 2013. La campionessa italiana all’aperto (di 100 ostacoli e 200 metri) è iscritta anche al meeting di domani sui 400 metri.

Nelle altre gare di oggi, il triplo va alla promessa Daniele Cavazzani (Atl.

Studentesca Cariri) che salta 15,51 davanti ad Andrea Giuliodoro (Sef Stamura Ancona), secondo con 14,33, invece nell’asta il fermano Lorenzo Catasta (Fiamme Gialle) supera l’asticella a 5,05 e prevale nei confronti di Alessandro Sinno (Aeronautica), 4,80. L’alto femminile vede il successo della toscana Anna Pau (Atl. Prato) alla quota di 1,74, nel lungo si impone l’allieva Valentina Kalmykova (Olimpia Atl. Nettuno) con 5,58. Sui 200 maschili il più veloce è Marco Emilio Gai (Pol. Rocco Scotellaro Matera) in 22.01, poi negli 800 metri si affermano Lorenzo Cacciamani (E-Servizi Atl. Futura Roma) con 1:54.22 ed Elena Borghesi (Atl. Lugo) in 2:16.15.

Il secondo tempo nei 200 femminili è dell’osimana Valentina Natalucci (Tam), 24.89, e sugli ostacoli Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) conquista la gara dei 60hs allievi con 8.15.

Tra gli juniores, vittoria del romagnolo Alessandro Faragona (La Fratellanza 1874 Modena) che corre la finale in 8.34, due centesimi in meno rispetto al turno di qualificazione (8.36), e precede l’osimano Manuel Nemo (Tam), 8.53, con l’altro marchigiano Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) terzo in 8.56. Al femminile Elettra Ruggiero (Atl. Fabriano) è prima sui 60 ostacoli allieve in 9.26.


Marzia Caravelli sui 200 metri


Nicola Cesca primo nei 60 ostacoli allievi


L'allieva Valentina Kalmykova nel salto in lungo


Lorenzo Cacciamani vince sugli 800 metri
(tutte le foto sono di Maurizio Iesari)

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: