Annullata la 5 Fossi di Minerbio

07 Novembre 2020

Gli organizzatori hanno comunicato l'annullamento della corsa su strada di 10 km del 29 novembre prossimo a Minerbio, , denominata 5 Fossi.

 
Pur essendo ancora compatibile con le attuali norme restrittive che regolano questo periodo e il mondo dello sport, la corsa su strada "certificata" di 10 km "5 Fossi" di Minerbio, gara in calendario nazionale, in programma domenica 29 novembre, deve arrendersi anch'essa all'attuale situazione emergenziale.
Come è noto, le manifestazioni nazionali delle varie discipline sportive sarebbero consentite, a differenza di quelle regionali. Ma le condizioni sanitarie non consentono alla società organizzatrice, "Amica Asd - I Sssian" di Minerbio, di "allestire la competizione con i giusti criteri della competitività agonistica che l'evento richiederebbe".
La 5 Fossi di Minerbio arrivava quest'anno alla 8^ edizione, 5^come gara competitiva. Appuntamento ormai classico di fine novembre, con distanza certificata di 10 km e con tempi quindi confrontabili anno per anno, era stata inserita nel calendario nazionale, come avviene per tutte le corse di 10 km che presentano una misurazione certificata.
Inoltre era una prova del Fog Trophy, un circuito di gare podistiche della provincia di Bologna in calendario a fine anno (non tutte sotto l'egida della Fidal), che aveva riscosso un interessante successo a livello di iscrizioni, anche per lo specifico regolamento. Già nei giorni precedenti erano state già annullate le altre gare del circuito, che non rientravano nelle caratteristiche di gara nazionale, ma oggi anche la 5 Fossi ha dovuto alzare bandiera bianca.
Eravamo a fine settembre/inizio ottobre che la situazione pandemica sembrava essersi alleggerita e rivolta verso un ritorno, sia pure lento, alla normalità. E in quei giorni erano state rilanciate con grande coraggio iniziative locali, regionali e nazionali del mondo della corsa su strada, come alcuni appuntamenti del Bologna Cross, le corse su strada La Vallazza di Molinella dell'1 novembre, il Giro dei Tre Monti a Imola del 15 novembre e la 5 Fossi a Minerbio del 29 novembre, oltre alla conferma della Maratona e Mezza Maratona di Ravenna dell'8 novembre. Ma la curva dei contagi proprio in quei giorni aveva cominciato la risalita con la cosiddetta seconda ondata del Covid e il mondo delle corse su strada e dei cross, che intravedeva speranze di piena ripresa e sembrava fornire anche motivazioni agli "aficionados" regionali delle competizioni, ha presto interrotto queste aspettative, lasciando solo il Bologna Cross di Zola Predosa del 24 ottobre unica manifestazione no stadia attualmente superstite che si è potuta disputare.

Giorgio Rizzoli








Condividi con
Seguici su: