Andrea Sanguinetti e Francesca Cocchi ottengono il minimo per i mondiali under 18




 
Oggi a Imola era in programma la prima delle 2 giornate dedicate ai Campionati Regionali Individuali Masters, abbinati al Trofeo di Società Master, ma i risultati più prestigiosi sono arrivati dalle gare di contorno, nelle quali 2 allievi dell’Emilia Romagna hanno ottenuto il minimo di qualificazione per i Campionati Mondiali Under 18, in programma nel mese di luglio a Bressanone. Si tratta, nell’ordine cronologico di quando sono avvenute queste prestazioni (tra l’altro a distanza di pochi minuti l’una dall’altra), di Andrea Sanguinetti nei 2000 siepi e di Francesca Cocchi nella marcia 5 km.
Per l’atleta dell’Edera Forlì, avviato all’atletica da poco più di un anno, giò nel 2008 al 1° anno di attività aveva dimostrato enormi potenzialità, anche se aveva mancato l’appuntamento più importante della scorsa stagione, come i Campionati Italiani di categoria. Anche in questa stagione, partito alla grande con i cross nazionali, non era stato in grado di confermarsi come uno degli allievi più forti in campo nazionale nei 2 cross di campionati societari e individuali. La vittoria al Brixia Meeting di domenica scorsa in un certo senso era stata un’inversione di tendenza, dimostrando a tutti che anche nelle gare “che contano” Andrea era maturato; quella di oggi, non era una gara “calda”, ma era una delle ultime possibilità per ottenere il tempo limite necessario per la convocazione ai Campionati Mondiali Under 18: è arrivato un tempo di 5.55.62 nei 2000 siepi, che è, oltre al minimo per Bressanone, il miglior tempo dell’anno in Italia, il primato personale e il 3° tempo all time di un allievo in Emilia Romagna, vicinissimo a 2 fenomeni degli anni ’70, i parmensi Bettati e Musiari, che corsero rispettivamente in 5.54.2 e 5.54.7.
Poco dopo la gara dei 2000 siepi, era in programma la gara di marcia 5 km: l’allieva Francesca Cocchi (Corradini Rubiera) era anche lei reduce dalla vittoria nel Brixia Meeting, con il primato regionale di 24.56.21; occorreva un’altra manciata di secondi per il minimo per i Mondiali Under 18 e oggi è arrivato un grande 24.33.34, ancora primato regionale e 2° tempo dell’anno in Italia. Probabilmente ora sarà richiesto a Francesca dal settore tecnico nazionale, per guadagnarsi la convocazione, di ribadire la propria posizione in campo nazionale, ma le possibilità di questa atleta sedicenne (e quindi al 1° anno nella categoria allieve) di andare a Bressanone, ora ci sono tutte.
Abbiamo iniziato a commentare, come era doveroso, le gare di Imola di oggi, con i risultati di questi 2 allievi, ma la manifestazione odierna era la 1ª giornata dei Campionati Regionali Individuali Masters, con abbinato il Trofeo delle Società Master: la presenza di atleti masters, in termini numerici, è apparsa in crescita rispetto ad altre manifestazioni precedenti, anche se non si sono avute altre società, oltre a quelle solite presenti alle gare masters, che hanno portato a questa gara molti dei propri atleti. Le classifiche di società del Trofeo Master indicano presenze oltre 10 atleti solo per Fratellanza (24), Atl. Imola (26), Acquadela (24), Olimpia Rimini (18) e Atl. Rimini Nord Santarcangelo (13) e fra le donne pare sempre complicato portare masters alle gare in pista, con Atl. Santamonica Misano (10) e Acquadela (6) uniche a schierare più di 2 atlete. Mercoledì 10 giugno 2ª e conclusiva giornata dei Campionati Regionali Individuali e Trofeo delle Società Masters e si potranno tirare le somme: intanto onore a queste società in lizza per questa nuova iniziativa del Comitato Regionale.
A livello individuale segnaliamo i migliori punteggi di ogni singola gara, che vengono stabiliti in base alla prestazione ottenuta e alla categoria dell’atleta: nei 100 12.15 per Marco Morigi (m45), nei 400 55.13 per Gian Luca Pirazzini (m45), nei 1500 4.49.83 per Romano Pierli (m55), nei 5000 16.07.48 per Moreno Martinini (m45), nei 3000 siepi 14.11.92 per Ubaldo Silvio Monaco (m50), nei 110 hs 15.29 per Alessandro Petroncini (m40), nell’alto 1,31 per Filiberto Pioppo (m70), nell’asta 3,00 per Arrigo Ghi (m60), nel triplo 13,25 per Diego Zambelli (m35), nel peso 9,45 per Leonardo Pocaterra (m65), nel disco 33,73 per Giuseppe Tassani (m70), nel martello 36,32 e nel martello m.c. 12,64 per Giorgio Schiavoni (m65), nella marcia 5 km 30.32.11 per Eudelio Guerra (m70). Fra le masters Cristina Sanulli (w35) nei 100 con 12.88, Angela Pachioli (w50) nei 400 con 1.08.60 (primato regionale 45 e 50), Paola Carinato (w45) nei 1500 con 5.35.22, Monica Alvoni Tamburini (w50) nei 5000 con 21.10.41, Rossella Zanni (w45) negli 80 hs con 13.43, Paola Clò (w60) nel triplo con 5,66 (primato regionale), Anna Magagni (w45) nel peso con 8,87 e nel martello m.c. con 9,86 (primato regionale), Giuliana Giannetti (w45) nel disco con 24,07, ancora Paola Clò (w60) nel martello con 15,57 (primato regionale), Maura Luppi (w55) nella marcia 5 km con 35.32.63.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: