Andrea Lanfri ai Mondiali

22 Giugno 2017

Andrea Lanfri si guadagna la convocazione ai Mondiali Paralimpici di Londra, dopo il record italiano fatto al Golden Gala. La soddisfazione della Virtus Lucca

La stagione agonistica 2017 sarà ricordata per sempre negli annali e nella storia della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca società nata 40 anni fa e che si è sempre distinta, non solo per i risultati agonistici ma per l'impegno profuso e sopratutto i valori portati avanti giorno dopo giorno, anno dopo anno.

Il 2017 è stato l'anno in cui l'intero Consiglio Direttivo ha approvato la variazione dello statuto davanti al notaio che ha permesso di perfezionare l'affiliazione alla FISPES, un passo fondamentale per poter consentire anche agli atleti paralimpici di poter fare atletica con la loro società e gareggiare per la loro città.

Un primo step che è servito ad Andrea Lanfri per poter vestire per la prima volta, non solo come tesserato Fidal ma anche Fispes, la maglia della Virtus Cassa Di Risparmio Di Lucca.

Uno sforzo importante, una scelta condivisa che giorno dopo giorno ha fatto si che i risultati agonistici di Andrea Lanfri, ricordiamo colpito dalla meningite con l'amputazione di ambo gli arti e ben 7 dita delle mani, hanno scritto, scrivono e scriveranno pagine indimenticabili per l'intero movimento sportivo della città di Lucca.

E' arrivato giovedì 8 giugno il successo al Golden Gala, in mondovisione su Rai 3, allo stadio Olimpico di Roma sui 100 metri con il nuovo record italiano di 11"48 ed ora si può annunciare che Andrea parteciperò ai Campionati del mondo di atletica leggera.

Un sogno si è così avverato per Andrea per il tecnico Francesco Niccoli che ha portato avanti un lavoro difficilissimo che solo le capacità tecniche e conoscitive di questo giovane coach poteva avere. Un sogno per l'intero mondo sportivo lucchese.

Convocato ufficialmente nei 100 metri, nei 200 metri e nella staffetta 4x100 il giovane atleta lucchese sarà a Londra dal 14 al 23 luglio, con i Campionati del Mondo in diretta su Rai Sport 1 ed una città Londra che già in occasione delle Olimpiadi del 2012 ha dato segnali devastanti di presenze anche ai Giochi Paralimpici, con lo stadio di atletica che ospitava oltre 70.000 persone sia nella sessione della mattina che del pomeriggio.

La società ha deciso di sostenere in questa trasferta sia all’atleta che all’allenatore convinta che sia giusto che tale esperienza, che tale evento, rimanga e venga vissuto da atleta e tecnico, che hanno creato un armonia unica, fantastica che sprigiona prima di tutto elevatissimi valori morali.

 

(tratto da comunicato stampa della società)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate