Ancora 4 record italiani ad Ancona nel Triangolare




 

Storico successo al Banca Marche Palas di Ancona per la Nazionale juniores maschile. Per la prima volta i ragazzi azzurri possono festeggiare il successo pieno in un triangolare con Francia e Germania (per quanto, in passato, fossero riusciti a battere l'una o l'altra delle due formazioni avversarie). Merito di una serie di prestazioni individuali quasi tutte oltre le attese, con 4 vittorie individuali (Francesco Basciani sui 60 metri, Gianmarco Tamberi nell'alto, Andrea Chiari nel triplo e Daniele Secci nel peso). Eccellente anche il comportamento della nostra squadra femminile (successi parziali per la marciatrice Palmisano e l'altista Chiara Vitobello), che ha insidiato il secondo posto delle francesi fino all'ultima prova. Nel complesso, un'esibizione di compattezza collettiva nella quale brillano ben 23 primati personali su 45 atleti schierati nell'occasione e quattro nuovi primati italiani di categoria: tre juniores (19.74 di Daniele Secci nel peso, 7"83 di Ivan Mach di Palmstein nei 60hs e Antonella Palmisano nella 3km di marcia, 13'07"91) e uno allieve (con Anna Clemente, sempre nella marcia, con 13'27"31). Per l’ennesima volta in questa stagione, arriva quindi una pioggia di record al Banca Marche Palas: in particolare per merito del pesista romano Secci, che quest’anno ha siglato in tutto la bellezza di sette primati ad Ancona, e con il suo risultato di oggi realizza anche la miglior prestazione mondiale dell’anno under 20. Tra i vari successi, in evidenza quello di Gianmarco Tamberi nel salto in alto: lo junior di Offagna realizza per due volte il personal best, con 2.12 subito migliorato a 2.14, dimostrando grinta da vendere e sostenuto da un caloroso tifo. Debutto in azzurro con il sorriso per Daniela Spadoni e Lorenzo Angelini. L’ostacolista del Cus Urbino, studentessa al liceo artistico seguita dal tecnico Gaetano Partipilo, corre vicinissima al suo primato personale sui 60 metri con barriere, prima in 8.84 e poi in 8.80, per un quinto posto finale. Stesso piazzamento per il velocista pesarese dell’Atletica Avis Macerata, allenato da Valeria Fontan, che firma il personale sui 200 metri con 22.12. Tanti i risultati di elevato livello tecnico nel corso del Triangolare, che si è concluso con l’asta femminile in cui la tedesca Joana Kraft ha tentato, senza riuscire, il nuovo record del mondo juniores a 4.50, cercando di sottrarlo a una certa Yelena Isinbaeva (4.47 nel 2001) e incitata a bordo pista da tutti gli altri atleti che avevano già terminato le loro gare.


Tutti i risultati di Italia-Francia-Germania under 20 ad Ancona
http://www.fidal.it/2010/COD2598/Index.htm


Nelle immagini, il pesista Daniele Secci, il saltatore in alto Gianmarco Tamberi, l'ostacolista Daniela Spadoni e il velocista Lorenzo Angelini (foto di Claudio Petrucci per FIDAL); a fondo pagina, il servizio video e l'ampia sintesi, entrambi a cura di Mario Giannini




Condividi con
Seguici su: