Ancona, week-end tricolore paralimpico

12 Marzo 2014

Indoor e lanci con un boom di iscrizioni (oltre 200 atleti) fra Banca Marche Palas e campo Italico Conti

 

Un fine settimana “epocale”. Con queste parole tutti i presenti nella sala Giunta del Comune di Ancona, lunedì 10 marzo per la presentazione ufficiale, hanno definito l’evento che si terrà nel capoluogo regionale nel prossimo fine settimana e che vivrà due grandi momenti: quello di sabato mattina alle Muse e quello del pomeriggio di sabato e della mattina di domenica con i Campionati italiani paralimpici indoor e di lanci di atletica leggera presso il Banca Marche Palas e l’Italico Conti. Sport, scuola, turismo, cultura e sicurezza stradale: un evento assolutamente trasversale che toccherà tutti questi settori. Lo sport con i campionati italiani di atletica che si terranno dalle ore 15 di sabato alle 13 di domenica; scuola, promozione dello sport e sicurezza stradale con l’evento che si terrà sabato mattina al teatro Le Muse alla presenza di quasi 1000 studenti delle scuole anconetane nonché del grande campione del volley italiano Andrea Lucchetta; turismo perché gli indoor hanno fatto registrare il boom delle iscrizioni con oltre 200 atleti che, considerando anche gli staff e i familiari al seguito, rappresentano un indotto non indifferente di persone che trascorreranno il fine settimana in città.

La rassegna tricolore dei Campionati italiani paralimpici di atletica, su specifica assegnazione delle federazioni Fispes e Fisdir, è organizzata dall’Associazione Sportiva e Culturale “Anthropos” di Civitanova Marche con il sostegno e la collaborazione della FIDAL Marche, del Comune di Ancona, del CIP Marche e di altre associazioni e volontari. “La manifestazione - ha detto il Presidente dell’Anthropos Nelio Piermattei - è diventata un momento nevralgico della stagione di atletica. Tanti atleti gareggeranno per una medaglia rappresentando i colori della propria società sportiva di appartenenza. Quest’anno abbiamo sfondato il tetto dei 200 atleti iscritti (226 le iscrizioni, 112 Fisdir e 114 Fispes) e tra essi ci saranno molti atleti reduci dai fasti di Londra 2012, dai Campionati mondiali Ipc di Lione 2013 e ultimo, ma solo in ordine di tempo, da quelli Inas di Reims in Francia, dove si è laureato bicampione del mondo Ruud Koutiki, atleta dell’Anthropos, nei 60 e 200 indoor”.

“I partecipanti - ha detto Simone Forani, delegato Fispes regionale - quest’anno saranno ancora più numerosi degli anni scorsi. E questo rappresenta già un successo”. I Campionati italiani di atletica leggera indoor, che per il nono anno consecutivo si terranno presso il palaindoor di via della Montagnola, rappresentano la maggiore competizione a livello nazionale per quel che riguarda l’atletica indoor per disabili e vedranno la partecipazione di oltre 160 atleti. I Campionati invernali di lanci si terranno all’Italico Conti per il terzo anno consecutivo (sulle totali 3 edizioni) e vedranno la partecipazione di oltre 50 atleti. Le gare avranno inizio sabato 15 marzo alle ore 15, per concludersi il giorno successivo, domenica 16 attorno alle ore 13.

Non mancheranno gli atleti marchigiani che vestiranno la casacca delle società sportive della regione. Tra questi sicuri protagonisti saranno Assunta Legnante, Ruud Koutiki e Riccardo Scendoni (tutti atleti dell’Anthropos), ma anche Luca Mancioli (della Podif Mirasole) ed altri atleti di livello della stessa Anthropos, della Santo Stefano Sport, dell’Atletica Osimo. I campionati indoor per disabili saranno arricchiti dalla presenza delle scuole nel pomeriggio di sabato con alcune prove dimostrative al fine di divulgare sempre più il messaggio dello sport paralimpico.

Sabato mattina invece le Muse saranno teatro di un evento che ha visto, nella sua articolata organizzazione, il fattivo coinvolgimento del Coni Marche, del Comitato Paralimpico Marche, dell’Ufficio Scolastico, dell’Anthropos Civitanova Marche, con la collaborazione del Comune di Ancona e la partecipazione della Polizia Stradale. A cominciare dalle ore 9 verrà trasmesso “Il sogno di Brent”, film d’animazione sulla disabilità e lo sport prodotto dal campione di pallavolo Andrea Lucchetta. La mattinata vedrà la partecipazione attiva della Polizia Stradale con l’intervento del dirigente Alfredo Catenaro e la proiezione di un video sulla sicurezza stradale, e poi Annamaria Nardiello dirigente dell’Ufficio Scolastico Marche, Paolo Marasca, assessore comunale alle politiche giovanili, Luca Savoiardi presidente del Cip Marche, Fabio Sturani, presidente del Coni Marche. “Un evento fantastico - ha detto l’assessore allo sport Andrea Guidotti - che toccherà questioni molto importanti e che vedrà la forte promozione di temi assai rilevanti come quello dello sport praticato da diversamente abili e della sicurezza stradale”. “Eventi come questi sono preziosi - ha detto l’assessore alle politiche giovanili Paolo Marasca - anche perché parlano direttamente ai giovani sensibilizzandoli su questioni di primaria importanza”. “Molto importante per il bene del movimento sportivo per disabili - ha detto Luca Savoiardi presidente Cip Marche - che le gare indoor paralimpiche di Ancona siano abbinate ad altre manifestazioni di interesse come “Il sogno di Brent” e siano partecipate dal mondo delle scuole e dei giovani”. “La rassegna tricolore indoor è diventata una piacevole consuetudine per Ancona - ha detto Fabio Lun, delegato provinciale Coni - e molto importante per la parità nello sport. D’altronde da anni stiamo lavorando con il Comitato Paralimpico per alimentare la giusta cultura sportiva e sensibilizzare giovani e meno giovani”. “Quest’anno - ha detto Michelangela Ionna dell’Ufficio Scolastico Regionale - c’è stato un importante coinvolgimento delle scuole che può rappresentare un importantissimo punto di partenza”. “Grazie all’organizzazione di questo evento - ha detto il dirigente della Polizia stradale di Ancona, Alfredo Catenaro - avremo la possibilità di parlare davanti a centinaia di ragazzi sensibilizzandoli sulla sicurezza e prevenzione stradale”.

(da comunicato Organizzatori - Nelio Piermattei e Nico Coppari)


Le autorità e gli ospiti intervenuti alla presentazione



Condividi con
Seguici su: