Ancona: due successi per i cadetti delle Marche

03 Marzo 2018

Nel Trofeo per rappresentative regionali under 16, cinque podi al femminile: vincono Cuccù nel tetrathlon, con record sui 60hs, e l’altista Raccosta


 

Un’altra splendida giornata di sport al Palaindoor di Ancona, stavolta dedicata ai più giovani, con tanti atleti under 16 a difendere i colori delle rappresentative regionali cadetti. In palio l’ottava edizione del Trofeo “Ai confini delle Marche” che premia la squadra del Veneto, davanti a Lazio e Toscana. Si comportano bene i padroni di casa delle Marche, in quinta posizione dietro al Friuli-Venezia Giulia ma davanti a tutte le altre formazioni con cinque piazzamenti individuali da podio: due vittorie, un secondo posto e due terzi, oltre a un gran numero di record personali. A conquistare il successo è Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) con l’ottimo score di 3127 punti nel tetrathlon, non lontana dalla recente migliore prestazione italiana da lei stabilita a gennaio con 3209, ma si prende anche la soddisfazione di ritoccare il suo primato regionale dei 60 ostacoli con 8”80, otto centesimi in meno rispetto al precedente. Festeggia il primo posto anche Chiara Raccosta (Atl. Civitanova), davanti a tutte nel salto in alto superando la quota di 1.61. Nei 200 metri finisce seconda Irene Pagliarini (Collection Atl. Sambenedettese) in 26”42, mentre Ilenia Angelini (Asa Ascoli Piceno) è terza sui 60 metri con 8”13. Entrambe le velociste chiudono poi in terza posizione con la staffetta 4x200 cadette, nelle ultime due frazioni, insieme a Sabrina Salvatori (Asa Ascoli Piceno) e Anthea Pagnanelli (Collection Atl. Sambenedettese) in 1’48”87. Al maschile i migliori piazzamenti sono tre quarti posti ottenuti da Lorenzo Agostini (Asa Ascoli Piceno), con 8”72 sui 60 ostacoli, Ermes Mercuri (Atl. Castelfidardo Criminesi) che valica 1.68 nell’alto e Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona), 12.15 nel triplo. Presenti tra gli altri al Palaindoor l’oro europeo dell’alto Gianmarco Tamberi e la campionessa italiana del triplo Ottavia Cestonaro. Nella classifica a squadre della manifestazione, che si conferma un’importante occasione di confronto per questa fascia di età, le Marche precedono Puglia, Umbria, Trentino, Abruzzo, Molise e San Marino, con presenze individuali anche dalla Campania, mentre purtroppo a causa delle sfavorevoli condizioni meteo la squadra dell’Emilia-Romagna non ha potuto effettuare la trasferta.
 
RISULTATI - 8° Trofeo “Ai confini delle Marche”
Cadetti. 60: Angelo Ulisse (Lazio) 7”26; 9. Davide Orlando (Atl. Avis Fano-Pesaro) 7”82; 200: Enrico Di Martino (Puglia) 23”53; 6. Luca Patrizi (Collection Atl. Sambenedettese) 24”36 pb; 600: Giovanni Santomaso (Veneto) 1’28”40; 8. Matteo Ranucci (Sef Stamura Ancona) 1’35”55; 60hs: Andrea Vanchetti (Toscana) 8”42; 4. Lorenzo Agostini (Asa Ascoli Piceno) 8”72 pb; alto: Alessio Geri (Toscana) 1.86; 4. Ermes Mercuri (Atl. Castelfidardo Criminesi) 1.68 pb; asta: Emanuele Cecere (Veneto) 4.00; 7. Tommaso Boriani (Sef Stamura Ancona) 2.40 pb; lungo: Federico Morseletto (Lazio) 6.44; 7. Matteo Ruggeri (Sef Stamura Ancona) 5.70; triplo: Davide Triban (Veneto) 13.56; 4. Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) 12.15; peso: Alessandro Feruglio (Friuli-Venezia Giulia) 14.08; 9. Filippo Danieli (Atl. Fabriano) 10.21; tetrathlon: Filippo Peruch (Veneto) 2480; 5. Daniele Rossi (Collection Atl.

Sambenedettese) 2022 pb; 60 extra: Matteo Amicarelli (Sport Dlf Ancona) 7”66 pb; Francesco Tommasini (Sport Atl. Fermo) 7”71; 4x200: Toscana (Giovanni Taddeucci, Daniele Colombo, Andrea Vanchetti, Lorenzo Pambianco) 1’35”48; 7. Marche (Luca Patrizi, Francesco Tomassini, Matteo Ruggeri, Matteo Amicarelli) 1’39”01.
Cadette. 60: Desirée Muraro (Veneto) 7”90; 3. Ilenia Angelini (Asa Ascoli Piceno) 8”13; 200: Morgana Gnan (Toscana) 25”64; 2. Irene Pagliarini (Collection Atl. Sambenedettese) 26”42 pb; 600: Melissa Fracassini (Umbria) 1’39”15; 7. Serena Frolli (Atl. Osimo) 1’45”71 pb; 60hs: Giulia Dani (Veneto) 8”98; 9. Sofia Coppari (Atl. Fabriano) 11”73; alto: 1. Chiara Raccosta (Atl. Civitanova) 1.61; asta: Linda Donna (Lazio) 3.20; 5. Aurora Ripa (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 2.20; lungo: Lara Biagi (Toscana) 5.48; 6. Jasmine Youssef (Sef Stamura Ancona) 4.74; triplo: Michelle Cucinelli (Puglia) 10.92; 6. Francesca Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 10.42 pb; peso: Benedetta Benedetti (Lazio) 14.11; 6. Giorgia Di Salvatore (Collection Atl. Sambenedettese) 10.01; tetrathlon: 1. Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 3127; 60 extra: Sabrina Salvatori (Asa Ascoli Piceno) 8”28; Anthea Pagnanelli (Collection Atl. Sambenedettese) 8”36; 4x200: Veneto (Desirée Muraro, Giulia Dani, Giulia Barattini, Carolina Levorato) 1’46”71; 3. Marche (Sabrina Salvatori, Anthea Pagnanelli, Irene Pagliarini, Ilenia Angelini) 1’48”87.

Irene Pagliarini


Ilenia Angelini


Gianmarco Tamberi premia i cadetti del salto in alto


Lorenzo Agostini


Nicola Sanna


La premiazione finale
(foto di Leonardo Sanna)


VIDEO | ANCONA INDOOR - Ai confini delle Marche - sabato 3 marzo 2018 (prima parte)

VIDEO | ANCONA INDOOR - Ai confini delle Marche - sabato 3 marzo 2018 (seconda parte)

File allegati:
- Risultati

La 4x200 cadette (foto di Davida Ruggieri)


Condividi con
Seguici su: