Ancona: cadetti delle Marche quarti con 3 vittorie

05 Marzo 2017

Nel Trofeo per rappresentative regionali under 16, al Palaindoor di Ancona, brillano i giovani marchigiani


 

Una bella giornata di sport giovane al Palaindoor di Ancona, con tanti atleti under 16 a difendere i colori di ben 13 diverse rappresentative cadetti. In palio la settima edizione del Trofeo “Ai confini delle Marche”, vinto per il secondo anno consecutivo dalla squadra del Lazio, davanti a Veneto ed Emilia-Romagna. Brillante quarta la squadra delle Marche, ad appena un punto e mezzo dalla terza posizione, ma davanti a tutte le altre regioni con tre vittorie individuali, quattro secondi e tre terzi posti, oltre a un gran numero di record personali. Festeggiano il successo Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) con un notevole score di 2916 nel tetrathlon, la prova multipla con 4 gare (60hs, peso, alto, 400) e sui 600 metri in 1:40.93 taglia il traguardo per prima Angelica Ghergo (Atl. Osimo), che nella scorsa stagione si è messa al collo il bronzo tricolore dei 300 ostacoli. Al maschile nell’asta vince Matteo Masciangelo (Sport Atl. Fermo) con 3,50. Conquistano un prezioso secondo posto Chiara Raccosta (Atl. Civitanova) con 1,57 nell’alto, Emanuele Mancini (Collection Atl. Sambenedettese) in 8.37 sui 60 ostacoli, la velocista Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) che sfiora il suo record regionale dei 60 con 7.79 davanti a Greta Rastelli (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), terza in 7.82. Le due sprinter sono anche le prime frazioniste di una velocissima staffetta 4x200, completata da Angelica Ghergo e Anna Maria Pennesi (Atl. Civitanova) per il secondo posto in 1:44.02. Terza nell’asta Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo) con 2,90 migliorando il primato regionale di ben 10 centimetri e poi Francesca Cinella (Atl. Civitanova) sui 3000 di marcia in 16:09.72. Nella classifica a squadre della manifestazione, che si conferma un’importante occasione di confronto per questa fascia di età, le Marche precedono Friuli-Venezia Giulia, Puglia, Trentino, Umbria, Abruzzo, Campania, Basilicata, San Marino e Molise.

Sul piano individuale, spiccano ben cinque migliori prestazioni italiane di categoria in sala, oltre a due nelle staffette, che accendono l’entusiasmo in pista e in tribuna. Nel salto con l’asta la 15enne emiliana Martha Codeluppi (Atl. Reggio) vola sempre più in alto e supera la quota di 3,80 per aggiungere altri dieci centimetri al suo primato del 19 febbraio a Modena. Arriva invece un formidabile poker di record nella velocità: sui 60 metri il veneto Federico Guglielmi (Atl. Biotekna Marcon) diventa il primo cadetto italiano ad abbattere il muro dei 7 secondi con 6.92, un grande progresso di 14 centesimi rispetto al 7.06 da lui corso a Padova il 18 febbraio, davanti al friulano Enrico Sancin (7.11). Anche il laziale Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) demolisce il suo record nei 200 metri portandolo a 22.61, con un netto miglioramento sul 22.82 del 29 gennaio proprio sull’anello di Ancona, per lasciarsi alle spalle Francesco Bertok (Friuli-Venezia Giulia), secondo in 22.88. Ma non finisce qui, perché altre due sprinter laziali vanno in cima alle liste nazionali cadette alltime: nei 60 metri Alessia Cappabianca (Esercito Sport & Giovani) corre in 7.71 migliorando il 7.73 di Anna Lisa Modesti (realizzato nel 2014), poi sui 200 metri Ginevra Ricci (Area Lbm Sport Team) sfreccia in 24.88 per abbassare il primato di Elisabetta Vandi (25.09 nel 2015).

Nella 4x200 metri, i cadetti del Veneto (Tino Ferrighetto, Enrico Balsemin, Nazareno Sacchetto, Federico Guglielmi) con 1:35.17 e le cadette del Lazio (Federica Tozzi, Chiara Silvestrini, Alessia Cappabianca, Ginevra Ricci) in 1:43.22 realizzano i migliori crono di sempre nelle staffette per rappresentative regionali.
 
RISULTATI
Cadetti. 60: Federico Guglielmi (Veneto) 6.92; 5. Francesco Ghidetti (Atl. Fabriano) 7.34; 14. Riccardo Rocchetti (Atl. Falconara) 7.59; 200: Lorenzo Benati (Lazio) 22.61; 5. Andrea Mazzante (Atl. Elpidiense Avis Aido) 24.07; 600: Francesco Zanon (Veneto) 1:29.78; 8. Daniele Di Matteo (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) 1:34.40; 60hs: Francesco Cavina (Emilia-Romagna) 8.27; 2. Emanuele Mancini (Collection Atl. Sambenedettese) 8.37; alto: Liyu Scarlassara (Veneto) 1,94; 4. Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) 1,76; asta: Matteo Masciangelo (Sport Atl. Fermo) 3,50; lungo: Davide Lorusso (Puglia) 6,58; 7. Lorenzo Falappa (Atl. Amatori Osimo) 5,54; triplo: Federico Morseletto (Lazio) 12,21; 4. Emanuele Tonnini (Sport Dlf Ancona) 11,91; peso: Michele Fina (Friuli-Venezia Giulia) 15,06; 9. Gianmarco Biancucci (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) 11,58; marcia 3000: Emiliano Brigante (Friuli-Venezia Giulia) 14:11.87; 6. Mattia Grilli (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) 15:59.68; 4x200: Veneto (Tino Ferrighetto, Enrico Balsemin, Nazareno Sacchetto, Federico Guglielmi) 1:35.17; 5. Marche (Andrea Mazzante, Francesco Ghidetti, Matteo Colletta, Riccardo Rocchetti) 1:37.44; tetrathlon: Emiliano Orsillo (Lazio) 2658; 4. Emanuele Ghergo (Atl. Osimo) 2344.
Cadette. 60: Alessia Cappabianca (Lazio) 7.71; 2. Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) 7.79; 3. Greta Rastelli (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 7.82; 200: Ginevra Ricci (Lazio) 24.88; 6. Anna Maria Pennesi (Atl. Civitanova) 26.86; 600: Angelica Ghergo (Atl. Osimo) 1:40.93; 60hs: Sandra Milena Ferrari (Emilia-Romagna) 8.80; 4. Alena Binni (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 9.33; alto: Rebecca Mihalescul (Veneto) 1,65; 2. Chiara Raccosta (Atl. Civitanova) 1,57; asta: Martha Codeluppi (Emilia-Romagna) 3,80; 3. Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo) 2,90; lungo: Anna Costella (Friuli-Venezia Giulia) 5,46; 8. Francesca Del Gatto (Sport Atl. Fermo) 4,86; triplo: Federica Ottoveggio (Lazio) 11,51; 6. Isabel Ruggieri (Collection Atl. Sambenedettese) 10,99; peso: Benedetta Benedetti (Lazio) 12,55; 11. Nicole Akonchong (Atl. Avis Macerata) 8,01; marcia 3000: Angela Di Fabio (Abruzzo) 15:00.73; 3. Francesca Cinella (Atl. Civitanova) 16:09.72; 9. Agnese Fioravanti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 19:01.45; 4x200: Lazio (Federica Tozzi, Chiara Silvestrini, Alessia Cappabianca, Ginevra Ricci) 1:43.22; 2. Marche (Melissa Mogliani Tartabini, Greta Rastelli, Angelica Ghergo, Anna Maria Pennesi) 1:44.02; tetrathlon: Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 2916.

VIDEO | CADETTI: AI CONFINI DELLE MARCHE 2017 - PRIMA PARTE

VIDEO | CADETTI: AI CONFINI DELLE MARCHE 2017 - SECONDA PARTE



File allegati:
- RISULTATI/Results

La rappresentativa delle Marche (foto di Leonardo Sanna)


Condividi con
Seguici su: