Ancona: apertura da record per i master

07 Marzo 2014

Un primato mondiale, uno europeo e 7 italiani nella giornata inaugurale della rassegna tricolore "over 35"

di Marche


 

Grande avvio per i Campionati italiani master indoor e di lanci lunghi ad Ancona. Nella prima giornata arrivano subito 7 migliori prestazioni nazionali, tra cui una europea e un record mondiale: il protagonista dell’impresa iridata è Antonio Nacca (Amatori Masters Novara), classe 1923, che sulla pista del Banca Marche Palas corre nei 3000 metri in 18:06.97 e abbassa nettamente il limite della categoria M90, sottraendolo allo spagnolo Julian Bernal (19:59.60 a Saragozza, il 28 febbraio 2009). “Era da qualche mese che ci pensavo - spiega l’intramontabile mezzofondista - mi ero posto questo obiettivo e l’ho raggiunto”. Originario di Pignataro Maggiore, in provincia di Caserta, ha lavorato come ispettore di polizia e si è trasferito più volte, fino a stabilirsi dal 1951 a Novara. “Praticavo la corsa da studente - prosegue - ma poi avevo smesso e ho anche giocato a calcio nella squadra delle Fiamme Oro. Finché, a 56 anni, ho accompagnato mia figlia al campo di atletica per avviarla allo sport: mi sono reso conto che c’erano anche praticanti della mia età, così ho deciso di mettermi alla prova. Nell’84 ho conquistato il primo titolo italiano, nel cross, e la stagione successiva ho fatto il record mondiale indoor M60 dei 3000 metri a Torino. Oggi, a distanza di 29 anni, festeggio il mio secondo primato iridato”. Rientrato alle competizioni nel 2013 dopo un periodo di stop, si allena 3-4 volte a settimana correndo per circa un’ora, facendo talvolta anche ripetute su distanze brevi. Domani tornerà in pista nei 1500 metri, con l’intenzione di riscrivere nuovamente le liste all-time di categoria.
Ma l’acuto iniziale nella manifestazione tricolore, in ordine cronologico, viene realizzato da Anna Flaibani (Nuova Atletica dal Friuli) che si impadronisce del record europeo nel martello W85 con 21,06 all’ultimo turno di gara: battuto quindi il 20,49 dell’estone Hilja Bakhoff (il 19 agosto 2012 agli Europei di Zittau), proprio sulla pedana del campo Italico Conti dove cinque anni fa la lanciatrice udinese vinse il primo oro azzurro di quella rassegna continentale.

“Ho iniziato per caso - racconta - negli anni Settanta con le domeniche a piedi dovute all’austerity di quei tempi: camminate e corse, poi ero forte di braccia anche perché ho lavorato come assistente per disabili e allora mi sono dedicata ai lanci, senza più fermarmi grazie alla voglia di stare in questo ambiente, che tra l’altro è un modo per viaggiare”. Migliorato inoltre il primato italiano che le apparteneva con 20,35, da quando l’anno scorso si mise al collo l’argento europeo a San Sebastian.
Doppio record nazionale per Rossella Zanni (Mollificio Modenese Cittadella), capace di eguagliare il suo limite nell’alto SF50 con 1,45 durante il pentathlon, chiuso con lo score da guinness di 3812 punti. “Mi sarebbe piaciuto far meglio sugli ostacoli - ammette l’emiliana, che ha ripreso dieci anni fa dopo aver svolto attività giovanile - ma ci riprovo domani e poi domenica nell’alto. Invece sono soddisfatta del risultato di 4,72 nel lungo”. Dalle prove multiple, ma al maschile, primati italiani anche dell’altoatesino Hubert Indra (Südtirol Team Club/SM55), che con 3998 incrementa di 64 punti il risultato della scorsa stagione, e per Sergio Valente (Libertas Valpolicella Lupatotina/SM75), 3187. Nel peso SF70 invece Maria Luisa Finazzi (Atl. Sandro Calvesi) con 8,77 toglie la miglior prestazione nazionale a Brunella Del Giudice (8,20 dodici mesi fa). Torna poi in gara uno degli uomini più rappresentativi del movimento master, Lamberto Boranga (Olimpia Amatori Rimini): il celebre ex portiere di serie A stavolta si cimenta nel getto del peso SM70 per indossare la maglia tricolore con 11,66. Domani la seconda giornata di gare, dalle 8.30 del mattino fino a tarda serata, per una non stop di sfide.
Per le Marche, ottimo bilancio nella giornata inaugurale con 16 medaglie: 8 d’oro, 4 argenti e 4 bronzi. Conquistano il titolo italiano Rosanna Grufi (Sef Macerata) nel peso SF60 con 8,78 e nel martello della stessa categoria con 30,71; Luigi Del Buono (Sef Stamura Ancona) con 9:06.84 nei 3000 SM35; il lanciatore Francesco Bettucci (Sef Macerata)  con 35,20 fra gli MM65; nel pentathlon SM70 Francesco Bruni (Collection Atl.

Sambenedettese) con 2650 punti; il mezzofondista Giuseppe Parenti (Cus Urbino) sui 3000 SM75 in 13:40.67; nel martello SF65 Maria Pia Luchetti (Sef Macerata) con 18,19; nel peso SF75 Amalia Micozzi (Sef Macerata) che lancia 6,52.
 
MIGLIORI PRESTAZIONI ITALIANE DELLA PRIMA GIORNATA
Pentathlon SM55: Hubert Indra (Südtirol Team Club) 3998
Pentathlon SM75: Sergio Valente (Libertas Valpolicella Lupatotina) 3187
3000 SM90: Antonio Nacca (Amatori Masters Novara) 18:06.97 (record mondiale M90)
Alto SF50: Rossella Zanni (Mollificio Modenese Cittadella) 1,45 eguagliato
Pentathlon SF50: Rossella Zanni (Mollificio Modenese Cittadella) 3812
Peso SF70: Maria Luisa Finazzi (Atl. Sandro Calvesi) 8,77
Martello SF85: Anna Flaibani (Nuova Atletica dal Friuli) 21,06 (record europeo W85)
 
 
MEDAGLIE MARCHIGIANE
 
ORO (8)
3000 SM35: Luigi Del Buono (Sef Stamura Ancona) 9:06.84
Martello SM65: Francesco Bettucci (Sef Macerata) 35,20
Pentathlon SM70: Francesco Bruni (Collection Atl. Sambenedettese) 2650
3000 SM75: Giuseppe Parenti (Cus Urbino) 13:40.67
Peso SF60: Rosanna Grufi (Sef Macerata) 8,78
Martello SF60: Rosanna Grufi (Sef Macerata) 30,71
Martello SF65: Maria Pia Luchetti (Sef Macerata) 18,19
Peso SF75: Amalia Micozzi (Sef Macerata) 6,52
 
ARGENTO (4)
Pentathlon SM65: Mauro Angelini (Atl. Alma Juventus Fano) 2756
Martello SM70: Italo Cartechini (Sef Macerata) 33,57
3000 SF35: Silvia Luna (Grottini Team Recanati) 10:42.37
3000 SF45: Rita Mascitti (Atl. Avis San Benedetto del Tronto) 11:20.08
 
BRONZO (4)
Pentathlon SF40: Sabrina Rigante (Atl. Alma Juventus Fano) 2203
3000 SF45: Loredana Santoni (Sef Stamura Ancona) 11:27.12
Martello SF60: Gabriella Belardinelli (Sef Macerata) 22,90
Peso SF65: Maria Pia Luchetti (Sef Macerata) 6,05


Anna Flaibani (FotoGP)

Il servizio video a cura della Timeline di Luca e Mario Giannini

File allegati:
- Risultati completi


Condividi con
Seguici su: