Ancona: Mogliani volata da record nei 60

27 Gennaio 2018

La 15enne dell’Atletica Recanati migliora due volte il primato marchigiano under 20 e scende fino a 7.62, quinta allieva di sempre in Italia


 

Si corre forte sulla pista del Palaindoor di Ancona. Nella riunione che apre l’ultimo weekend di meeting prima delle rassegne tricolori, brilla una giovanissima velocista marchigiana. Sui 60 metri la 15enne Melissa Mogliani Tartabini riesce a battere due volte il record regionale under 18 e anche quello under 20 con 7.64 in batteria e 7.62 nella finale, per diventare la quinta allieva di sempre in Italia. Dopo 18 anni viene quindi superato il 7.65 stabilito nel 2000 da Alessandra Pini. La nuova primatista è cresciuta nell’Atletica Recanati sotto la guida del tecnico Alessandro Rovati, vive a Potenza Picena e studia al liceo scientifico di Civitanova. Si era già messa in grande evidenza nella scorsa stagione fino all’argento con la 4x100 delle Marche nei campionati italiani under 16, cogliendo anche il sesto posto individuale sugli 80 metri, invece sui 60 indoor aveva realizzato il primato regionale di categoria cadette con 7.77. Applausi anche per la tricolore junior del lungo Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) con 7.67 e quasi un decimo di miglioramento.

Nella stessa gara cresce l’azzurra Irene Siragusa che scende a 7.35 nella finale per togliere quattro centesimi al record personale. La 24enne senese dell’Esercito ha conquistato nel 2017 due medaglie alle Universiadi con l’oro sui 200 e l’argento nei 100 metri. Sfiora così l’ingresso nella top ten italiana alltime, salendo all’undicesima posizione, e vince in rimonta il duello con un’altra toscana: la fiorentina Audrey Alloh (Fiamme Azzurre) alle sue spalle in 7.37 che vale comunque il primato stagionale. Al maschile progressi anche per il 22enne Lodovico Cortelazzo (Assindustria Sport Padova): 6.72 in finale dopo aver già centrato il personale di 6.74 nel primo turno. Lo junior Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo) corre in 6.94 e poi cresce l’allievo Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) con 7.03. Ancora una migliore prestazione italiana master SM70 ad opera dell’intramontabile elpidiense Livio Bugiardini (Sef Macerata): 8.44 il suo tempo-record.

Nei 400 metri l’allieva Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) vince in 56.63, al maschile quarto il pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) con il personale indoor 49.71 e quinto Lorenzo Veroli (Fiamme Azzurre) in 49.86. Sui 1500 metri chiude seconda l’altra pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) con 4:35.46, terzo tempo in carriera, e nel triplo quarto lo junior Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) con 13,58. Domani altri due meeting: giovanile al mattino, assoluto nel pomeriggio con diretta video streaming sulla pagina Facebook FIDAL Marche (fb.com/fidalmarche).

VIDEO | LA FINALE DEI 60 METRI FEMMINILI

VIDEO | ANCONA INDOOR - sabato 27 gennaio 2018 (prima parte)

VIDEO | ANCONA INDOOR - sabato 27 gennaio 2018 (seconda parte)

File allegati:
- Risultati
- Tutte le foto di Davida Ruggieri

L'arrivo dei 60 metri con Melissa Mogliani Tartabini in maglia verde (foto di Davida Ruggieri)


Condividi con
Seguici su: