Anche Carpi è straniera, ma la Console va




 
La maratona d’Italia va all’atleta keniano David Kemboi Kiyeng, che ha vinto la gara in 2 ore 10 minuti e 07 secondi, bruciando nelle battute finali il favorito, il connazionale Makori David Omiti, finito alle sue spalle con il tempo di 2 ore 10 e 08. In campo femminile la vittoria è andata all’ungherese Anikò Kalovic che nonostante fosse al suo debutto sulla maratona, non sembra aver sofferto la stessa, vincendo con l’ottimo tempo di 2 ore 26 e 43. La prova maschile è sembrata incerta fin quasi sul finale; il vincitore, David Kemboi Kiyeng, entusiasta anche del suo nuovo primato personale, intervistato ha affermato che è stato sicuro della vittoria solo a pochi metri dal traguardo, quando, entrato in Piazza Martiri, con il connazionale Makori a pochi metri da lui, ha potuto alzare le braccia al cielo in segno di vittoria. Rosalba Console, con la maratona d’Italia, ha invertito il brutto periodo negativo che si era aperto con la caduta agli europei di Goteborg; sia il suo tecnico Piero Incalza che la stessa atleta sono soddisfatti della prestazione: "All’inizio pensavamo che potessi valere poco meno di due ore e trenta - le parole della Console - comunque, nonostante negli ultimi quattro chilometri abbia subito una certa crisi, passando dai 3 e 36 al chilometro a 3 e 47, sono riuscita a tenere bene finendo in 2 ore e 28 e 50, ampiamente al di sotto di quanto ci aspettavamo. La Kalovic ha affermato che si sentiva molto sicura, forte del fatto che aveva corso ben cinque mezze maratone nel corso dell’anno, al di sotto di 1 ora e 11 minuti. "Nei prossimi due anni - ha affermato il patron della manifestazione, Ivano Barbolini - Anikò Kalovic potrebbe essere una delle rivelazioni sulla distanza in campo internazionale. Per noi della maratona d’Italia la soddisfazione di aver tenuto a battesimo un’altra grande atleta dopo l’indimenticabile Maria Guida". (Luigi Esposito - Comitato Organizzatore) Classifica Maschile 1. David Kemboi Kiyeng (Ken) 2h10'07" 2. David Makori (Ken) 2h10'08" 3. Hillary Kipkosgei Korir (Ken) 2h10'14" 4. Henry Serem (Ken) 2h10'58" 5. Vasyl Matviychuk 2h13'07" 6. Salomon Rotich (Ken) 2h14'01" 7. Stanley Kipleting Biwott (Ken) 2h14'24" 8. Julius Kirwa Choge (Ken) 2h14'55" 9. Vito Sardella (Ita) 2h18'09" 10. Pasquale Rutigliano (Ita) 2h20'25" Classifica Femminile 1. Aniko Kalovics (Hun) 2h26'43" 2. Rosalba Console (Ita) 2h28'48" 3. Vincenza Sicari (Ita) 2h37'00" 4. Paola Ventrella (Ita) 2h41'04" 5. Susan Kiprotich Chepketer (Ita) 2h41'27" 6. Tiziana Di Sessa (Ita) 2h45'45" 7. Stefania Disconzi (Ita) 2h47'07" 8. Haimanot Bekele (Eth) 2h53'45" 9. Donatella Vinci (Ita) 2h57'03" 10. Maria Grazia Piras (Ita) 2h57'15" Nella foto, il podio della maratona femminile


Condividi con
Seguici su: