Altri quattro ori a Rieti e Albertazzi record




 

Fantastico sabato pomeriggio a Rieti: quattro medaglie d’oro per gli atleti marchigiani nella seconda giornata dei Campionati italiani juniores e promesse di atletica, con in più due argenti e tre bronzi.

Eduardo Albertazzi (ASA Ascoli Piceno) non solo ha vinto, ma ha anche migliorato il proprio record italiano nel disco juniores: 59.87 al quinto turno. Il precedente primato era di 58.59, da lui lanciato a Bari lo scorso 28 febbraio in occasione dei Campionati invernali. Questa misura gli vale attualmente il settimo posto nelle liste continentali di categoria e il gigante ascolano, due metri di statura nonostante debba ancora compiere 18 anni e allenato da Armando De Vincentis, può far molto bene anche ai prossimi Europei jr di Novi Sad. Questa la serie completa: 57.54; 54.93; 56.62; nullo; 59.87; 56.18.

Uno-due marchigiano nell’asta promesse dopo un duello ad alta quota. Oro per il fermano Lorenzo Catasta (Fiamme Gialle) con i 5.15 del nuovo primato personale, per la gioia del papà-allenatore Sergio (ex azzurro sugli ostacoli), e argento a Riccardo Lelii (ASA), anche lui a migliorarsi con 5.10 superati alla prima prova. Il ragazzo seguito da Natalino Angelini si era posto provvisoriamente al comando, mentre Catasta ha valicato la misura vincente all’ultimo tentativo disponibile.

Doppio successo nei 110 ostacoli, un vero dominio! Tra le promesse, conferma il titolo John Mark Nalocca (Carabinieri/Collection Atl. Sambenedettese) in 14”10 (+0.9), salutando sull’attenti il pubblico dello stadio Raul Guidobaldi. Ventenne di origini ugandesi, guidato tecnicamente da Gabriele Cavezzi, vive a Centobuchi (AP) e ha ricevuto di recente una speciale borsa di studio dall’Università di Camerino. La vittoria è stata più facile del previsto, infatti il favorito Stefano Tedesco (Fiamme Gialle) era stato messo fuori gioco da una doppia falsa partenza. Nalocca ha atteso poi al traguardo per abbracciare Giovanni Mantovani (Sport Atletica Fermo), trionfatore nella successiva gara juniores in 14”27 (+0.8). Proviene dalla scuola di Alberto Andruskiewicz ed era stato ancora più veloce, migliorando il primato stagionale (14”15/+0.2), nel turno di qualificazione.

Altre due medaglie dagli ostacoli: argento per Enrica Cipolloni (Tecno Adriatletica Marche) sui 100 hs juniores in 14”46 (+0.7) e bronzo di Daniela Spadoni (Cus Urbino – 14”66). Titolo italiano alla parmense Alessandra Feudatari (Interflumina) con 14”19, che era stata sconfitta nel primo turno dalla Cipolloni, autrice di 14”24 (+0.6), mentre la Spadoni (allenata da Gaetano Partipilo) aveva vinto la batteria successiva in 14”61 (+1.1). Per la Cipolloni, specialista delle prove multiple sotto la guida del tecnico nazionale Francesco Butteri, è giunta una seconda medaglia nel salto in alto, stavolta di bronzo, con la misura di 1.72.

Podio sfiorato per Andrea Malaccari (Atl. Maxicar Civitanova) negli 800 juniores: l’allievo di Matteo Silenzi si è infatti piazzato quarto in 1’55”11 nella gara vinta dal lombardo Davide Radaelli, con il quinto posto di Leonardo Zucchini (Civitanova Track Club – 1’55”45). L’ultima medaglia, ancora di bronzo, di questa splendida giornata se l’è guadagnata Edoardo Vanni (ASA) nel lungo promesse. Il talentuoso saltatore, cresciuto grazie ai preziosi consigli tecnici di Sandro Bernardi, è reduce da un intervento chirurgico a un piede ed ha effettuato soltanto due prove, ma la prima (7.37/-0.5) è bastata per il podio. Davide Ragusa (Grottini Team) è quinto nei 5000 promesse in 14’41”22 e sesta piazza sui 100 hs promesse in 14”26 (+1.6) per Jennifer Massaccisi (Tecno Adriatletica Marche), che poi è nona nel lungo (5.54/+0.1). Nella stessa gara, decima Silvia Zoppi (Atl. Osimo – 5.52/-1.3) e 15ª Silvia Del Moro (TAM – 5.45/-0.8). Ottava Valentina Giuliano (Sport Atl. Fermo) nell’asta promesse con 3.50.

Nelle 4x100, seste le due staffette femminili dell’Atletica Montecassiano: le promesse in 50”36 (Ornella Oluwole, Diletta Mazzieri, Giorgia Aquilanti, Silvia Piermattei) e le juniores in 50”70 (Alessia Scarafoni, Valentina Procaccini, Cristina Barchiesi, Lara Corradini). Al maschile, nono tempo per gli juniores di Montecassiano, 46”32 (Leonardo Corradini, Francesco Mogianesi, Marco Stacchiola, Emanuele Palombi). Nel triplo juniores erano impegnati Matteo Sargentoni e Ludovico Urbisaglia. I due ragazzi dell’Atletica Castelfidardo Criminesi si piazzano rispettivamente decimo (14.07/+1.2) e 14° (13.79/+0.8). Undicesimo posto nella marcia 5 km juniores per Francesca Montalboddi (Sport Atl. Fermo) 27’30”20, Roberta Zucchini (Civitanova Track Club) corre gli 800 juniores in 2’22”41, sedicesimo tempo, infine David Bassetti (ASA) è 17° nel disco promesse con 30.00 e tre nulli in ingresso per Michele Pruscini (Sangiorgese Tecnolift) nell’alto juniores.


Luca Cassai

Nella foto in alto, John Mark Nalocca; in quella in basso, Giovanni Mantovani (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)


Tutti i risultati


Giovanni Mantovani



Condividi con
Seguici su: