Allievi in forma al Brixia Meeting

15 Maggio 2016

A Bressanone, nel classico incontro internazionale, migliore prestazione italiana under 18 di Sydney Giampietro nel peso con 17,80


 

Tanti risultati interessanti a Bressanone (Bolzano) nell’edizione numero 34 del Brixia Meeting, il tradizionale incontro internazionale dedicato agli allievi. In gara 17 squadre, fra cui quattro provenienti dall’estero, con in prima fila Sydney Giampietro (Lombardia) che realizza un’altra migliore prestazione italiana di categoria nel peso. La 17enne del Cus Pro Patria Milano lancia a 17,80 l’attrezzo da 3 chilogrammi incrementando così il suo primato under 18, stabilito poco più di un mese fa (17,77 a Romano di Lombardia il 9 aprile). Nelle gare su pista, brillano gli ostacolisti in apertura di giornata: Desola Oki (Emilia Romagna/Cus Parma) vola in 13.61 (-0.9) sui 100hs, personal best abbassato di un centesimo per avvicinare ulteriormente il limite nazionale (13.56 di Veronica Borsi nel 2003), e Mattia Di Panfilo (Lazio/E.Servizi Atl. Futura Roma) diventa il quarto di sempre in Italia sui 110hs allievi con 13.78 (-0.2). Sui 1500 metri, affermazione senza problemi in 4:20.99 per Marta Zenoni (Lombardia/Atl. Bergamo 1959 Creberg), bronzo mondiale U18 degli 800 nella passata stagione.

Vento oltre la norma nello sprint, con la notevole doppietta al femminile di Zaynab Dosso (Emilia Romagna/Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera) che corre in 11.59 (+3.1) sui 100 e poi 24.18 (+2.9) nei 200 metri. Due successi individuali anche per Andrea Dallavalle (Emilia Romagna/Atl. Piacenza): 15,40 (+1.4) nel triplo, record personale all’aperto, e 7,35 (+2.1) nel lungo. Nella velocità maschile sui 200 metri prevale Lorenzo Ianes (Trentino/Atl. Trento) in 21.70 (+2.4), nei 100 metri si mettono in evidenza il compagno di club Lorenzo Paissan con 10.61 (+2.6) e Mario Marchei (Lazio/E.Servizi Atl. Futura Roma), 10.64 alle spalle del tedesco Milo Skupin Alfa (Baden), primo in 10.57.

Bel progresso nei 400 ostacoli di Alessandro Sibilio (Centro Ester Napoli) che scende fino a 53.14, sulle pedane dei salti invece si confermano Andrea Motta (Lombardia/Atl. Bergamo 1959 Creberg) con 2,12 nell’alto e Francesco Masci (Lazio/Atl. Studentesca CaRiRi) 4,70 nell’asta. All’ultimo turno di lanci, Carolina Visca (Lazio/Fiamme Gialle Simoni) conquista la vittoria nel giavellotto con 50,53 davanti al 49,79 di Sara Zabarino (Piemonte/Atl. Gaglianico). Sugli 800 metri, gara di testa per l’emergente Michele De Berti (Emilia Romagna/Atl. Reggio) che precede tutti in 1:54.86, mentre il primatista nazionale indoor Andrea Romani (Centro Ester Napoli) non completa la prova.

Arriva anche una migliore prestazione italiana cadette, realizzata nella serie extra dei 100 metri dalla piemontese Rebecca Menchini (Atl. Stronese-Nuova Nordaffari) in 12.04 (+2.0).

Nella classifica a squadre, come l’anno scorso, si impongono i tedeschi del Baden-Württemberg (434) nei confronti di Slovenia (418) e Veneto (386,5). La squadra vincitrice è prima anche al maschile (218), su Lombardia (200) e Lazio (199), e seconda al femminile (216), dietro alla Slovenia (224) ma davanti al Veneto (196,5), quando manca un mese ai Campionati Italiani Allievi di Jesolo (17-19 giugno) e due alla prima edizione degli Europei under 18 che si svolgerà a Tbilisi in Georgia, dal 14 al 17 luglio.

l.c.

34° BRIXIA MEETING
ALLIEVI - 100: Milo Skupin Alfa (Baden) 10.57 (+2.6), 2. Lorenzo Paissan (Trentino) 10.61 (+2.6); 200: Lorenzo Ianes (Trentino) 21.70 (+2.4); 400: Gregor Grahovac (Slovenia) 48.77, 3. Klaudio Gjetja (Lombardia) 49.27; 800: Michele De Berti (Emilia Romagna) 1:54.86; 1500: Abdelhakim Elliasmine (Lombardia) 4:03.56; 2000st: Luca Zanetti (Lazio) 6:16.72; 110hs: Mattia Di Panfilo (Lazio) 13.78 (-0.2); 400hs: Alessandro Sibilio (Centro Ester Napoli) 53.14; alto: Andrea Motta (Lombardia) 2,12; asta: Francesco Masci (Lazio) 4,70; lungo e triplo: Andrea Dallavalle (Emilia Romagna) 7,35 (+2.1) e 15,40 (+1.4); peso: Andrea Proietti (Lazio) 17,60; disco: Kristjan Ceh (Slovenia) 59,22, 2. Marco Balloni (Marche) 54,98; giavellotto: Paul Filges (Baden) 61,64, 2. Alessio Di Blasio (Friuli-Venezia Giulia) 58,30; 4x100: Schmidt-Braun-Thoma-Skupin Alfa (Baden) 41.69, 2. Galli-Libera-Ianes-Paissan (Trentino) 42.73.
ALLIEVE - 100 e 200: Zaynab Dosso (Emilia Romagna) 11.59 (+3.1) e 24.18 (+2.9); 400: Letizia Tiso (Piemonte) 56.80; 800: Gaia Sabbatini (Abruzzo) 2:17.98; 1500: Marta Zenoni (Lombardia) 4:20.99; 2000st: Linda Palumbo (Trentino) 7:31.25; 100hs: Desola Oki (Emilia Romagna) 13.61 (-0.9); 400hs: Corinna Schwab (Baviera) 1:00.73, 2. Anna Polinari (Veneto) 1:02.02; alto: Hannah Budnik (Baden) 1,76, 2. Marta Morara (Emilia Romagna) 1,74; asta: Maria Roberta Gherca (Lazio) 3,70; lungo: Maja Bedrac (Slovenia) 6,32 (+2.3), 3. Giorgia Sansa (Friuli-Venezia Giulia) 5,79 (+1.3); triplo: Eva Pepelnak (Slovenia) 12,47 (-0.5), 2. Camilla Vigato (Veneto) 12,12 (-1.1); peso e disco: Sydney Giampietro (Lombardia) 17,80 e 47,28; giavellotto: Carolina Visca (Lazio) 50,53; 4x100: Pflüger-Vasques Wacker-Bauch-Schwab (Baviera) 46.81, 2. Di Cuonzo-Mulas-Oki-Dosso (Emilia Romagna) 47.24.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: