Allievi, a Chiari i titoli delle Multiple

19 Giugno 2013

Sabato e Domenica i Campionati Italiani di Octathlon ed Eptathlon under 18, ultima tappa verso i Mondiali Allievi di Donetsk

 

Ultima chiamata per l’azzurro per gli Allievi specialisti delle Prove Multiple. Sabato 22 giugno e domenica 23 giugno a Chiari (BS) i Campionati Italiani Individuali Allievi di Prove Multiple, che vedono iscritti 56 atleti (31 uomini e 25 donne), saranno l’ultima occasione utile per ottenere lo standard per i Mondiali Under 18 di Donetsk (10-14 luglio). 

Tra le Allieve la situazione in chiave azzurra vede tre ragazze già in possesso dello standard mentre i pass disponibili per l’Ucraina sono al massimo due. La leader stagionale dell’eptathlon è Giulia Sportoletti, 17 anni da compiere mercoledì prossimo, tesserata per la Cinque Cerchi Seregno. Studentessa di liceo classico a Carate Brianza e allenata da Raffaele Specchio viaggia nei pressi della MPI di Ottavia Cestonaro (5239 punti): nei due eptathlon già disputato quest’anno infatti Sportoletti ha ottenuto rispettivamente 5162 punti (27-28 aprile a Busto Arsizio) e 5177 punti (18-19 maggio a Bressanone) pur dovendo fronteggiare in entrambi i casi condizioni climatiche tutt’altro che favorevoli. Con accrediti leggermente inferiori saranno poi al via Lucia Quaglieri (Modena Atletica) e Maria Elena Agostini, portacolori della Libertas Sanp di Camposampiero: per loro gli stagionali indicano rispettivamente 4.788 punti e 4.718 punti.

Nessun atleta ancora in possesso dello standard invece in campo maschile (5.600). Nell’octathlon due i principali candidati al titolo, un lombardo e un friulano. Simone Fassina (Athletic Club Villasanta), studente nel corso di geometra all’istituto omnicomprensivo di Vimercate allenato da Agostino Rossi dopo la MPI di pentathlon indoor è alle prese con un fastidio al gomito destro che lo limita nel giavellotto, ma se riuscirà a tenerlo a bada potrà racimolare quei 300 punti che lo separano dallo standard iridato (5.325 il suo limite stagionale). L'altro favorito d'obbligo al titolo tricolore è Diego Lassini (Marathon Trieste) che arriva a Chiari da capolista stagionale con i 5.351 punti con cui al Brixia Meeting batté proprio Fassina: anche per il friulano, ovviamente, al centro del mirino c'è il minimo per Donetsk. Un altro atleta da tener d’occhio nella due giorni organizzata dall’Atletica Chiari 1964 Libertas è il piemontese Andrea Carioti (Atletica Piemonte), 5.268 punti di personale realizzato a fine aprile. Nel ruolo di outsider Edoardo Cipriano (Atl. Monza): atleta da 7,03 nel lungo e da 14.87 nei 110 ostacoli in un solo mese quest’anno si è migliorato di oltre 300 punti arrivando a quota 5152. L’inizio delle gare è fissato per le ore 14 di sabato 22 giugno e per le ore 9.30 di domenica 23. (ha collaborato Cesare Rizzi/CR FIDAL Lombardia)

ISCRITTI/Entries



Condividi con
Seguici su: