Allievi: Fina-Puppo, volano i giavellotti

28 Settembre 2019

Crescono i due lanciatori nelle finali B dei Societari di categoria: 72,77 per il friulano a Roncade e 71,21 del pugliese a Roma, si gareggia anche a Modena e Chiuro


 

Sfida a distanza sulle pedane del giavellotto maschile, nelle finali B dei Campionati italiani di società allievi. A Roncade (Treviso), nel gruppo Nord-Est, ancora protagonista Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli) che piazza un lancio a 72,77 e aggiunge più di due metri al recente record personale, ottenuto domenica scorsa a San Vito al Tagliamento con 70,51. Adesso il giovane pordenonese sale al quinto posto nella lista italiana under 18 di sempre. Brilla anche l’astista Lucio Neri (Assindustria Sport Padova), capace di ritoccare ben quattro volte il suo primato fino a 4,51 con un miglioramento complessivo di 36 centimetri. Nell’alto vince Rebecca Mihalescul (Fondazione Bentegodi Verona) con 1,71 ma si fa notare l’eclettica Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) che firma il personale all’aperto di 1,66 eguagliando il proprio limite indoor, mentre nei 1500 metri il bicampione tricolore del mezzofondo Nicolò Bedini (Atl. San Biagio) prevale in 4:14.95. [RISULTATI/Results]

Applausi per i giavellottisti anche allo stadio Paolo Rosi di Roma, sede del gruppo Tirreno, che ospita un duello appassionante, risolto all’ultimo lancio da Paolo Puppo (Enterprise Giovani Atleti) grazie a una spallata a 71,21 per oltre un metro di progresso sul 70,13 della rassegna tricolore diventando il settimo allievo alltime. Nell’impianto dell’Acqua Acetosa, sfiora i settanta metri Simone Cuciniello (Running Club Napoli) con 69,35. Lo sprinter Matteo Melluzzo (Milone Siracusa) corre i 100 metri in 10.84 controvento (-1.9), un paio di mesi dopo l’argento all’Eyof, e nel martello Rachele Mori (Atl. Livorno), che ha conquistato lo stesso metallo a Baku, lancia a 61,55. Sui 2000 siepi Raffaele Augimeri (Atl. Aden Exprivia Molfetta, 6:05.57) riesce a spuntarla nei confronti di Valerio Spalletta (Rcf Roma Sud, 6:06.71). [RISULTATI/Results]

A Modena, nel gruppo Adriatico, salta 1,80 alla prima prova la finalista europea under 20 dell’alto Idea Pieroni (Atl. Virtus Cr Lucca) ma poi commette tre errori a 1,83, con il secondo posto all’altra azzurrina Giada De Martino (Toscana Atl. Empoli Nissan) che valica 1,76. [RISULTATI/Results] Nel gruppo Nord-Ovest di Chiuro (Sondrio) si conferma in rialzo stagionale il triplista Davide Favro (Atl. Canavesana) che atterra a 14,34 con vento nullo, dopo l’infortunio che l’ha frenato nei mesi scorsi. Nel martello 57,44 per Ilaria Marasso (Trionfo Ligure) e sui 5000 di marcia Alessia Titone (Safatletica Piemonte) si aggiudica la gara in 25:38.36. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: