Alessia Beneduce record regionale assoluto nel martello

22 Maggio 2016

La Junior pescarese lancia a 53,70 metri. Bene sugli 800 gli Allievi Gaia Sabbatini (2'12"32), e Manuel Di Primio (1'54"89) e lo Junior Giacomo Fermi (1'55"00) 


 

Fine settimana di atletica dedicato alla 2^ prova di qualificazione del Campionato di Società Assoluto, che ha visto scendere in pista in tutta Italia in varie sedi regionali, nelle giornate di sabato e domenica, gli atleti delle principali società italiane. Quelli abruzzesi sono stati impegnati di nuovo fuori regione, a Macerata, dopo la 1^ prova svoltasi a Fermo. Sulla pista dello stadio Helvia Recina c’erano anche gli atleti di Marche e Umbria.

Tra le gare più interessanti ci sono state quelle dei lanci, dove si è registrato il nuovo record regionale assoluto femminile del martello stabilito dalla giovanissima Alessia Beneduce (Aterno Pescara), che lo ha portato a 53,70 metri. Migliorato il precedente di 52,83 che apparteneva alla stessa diciottenne atleta pescarese, che l’aveva conseguito l’anno scorso. Altri giovani si sono messi in luce. Nel salto in lungo l’Allievo diciassettenne Lorenzo Mantenuto (Aterno Pescara) è atterrato a 7,04 metri, primo assoluto. Sugli 800, vittoria di un’altra Allieva, Gaia Sabbatini (Gran Sasso Teramo) in 2’12”32. Nella stessa gara maschile, terzo posto dell’Allievo Manuel Di Primio (Tethys Chieti) in 1’54”89, quarto lo Junior Giacomo Fermi (Aterno Pescara) 1’55”0.   

Per l’Atletica Vomano Gran Sasso gareggiava nel tiro del giavellotto Gianluca Tamberi, fratello del più celebre Gianmarco, campione del mondo indoor e primatista italiano di salto in alto, anche quest’ultimo in forza alla Vomano, ma assente in queste prime due prove. Tamberi senior ha fatto segnare nel giavellotto l’ottima misura di 70,80 metri. Altro risultato di eccellenza si segnala nel lancio del disco, dove Nazzareno Di Marco (Vomano Gran Sasso) ha fatto segnare 58,80 metri, miglior prestazione tecnica della manifestazione.    

Buoni risultati tecnici anche nella velocità, dove si è assistito a un appassionante testa a testa nella 4 x 100 maschile, vinta dall’Avis Macerata con 42”28,  davanti all’Aterno Pescara (Tammaro, David, Rosato, Palma) 42”33. Sui 400 si è messo in luce lo Junior Eugenio Ricciardi (Aterno Pescara), che si è piazzato secondo con il tempo di 49”43, dietro Alex Pagnini (Atletica Capanne Perugia) 48”98. Per il velocista teatino un progresso di oltre sei decimi rispetto al precedente primato personale. Bene sui 100 anche Ludovica Clementini (Atletica L’Aquila), che sta tornando sui suoi migliori livelli. Ha corso in 12”18 con vento contrario di 1,5 m/s, dietro Sokhona Kebe (Team Atletica Marche) 11”98. Sui 100 ostacoli, si migliora Bianca Canaletti (Gran Sasso Teramo), terza con 14”85 (vento + 0,5 m/s).

Altri risultati. Uomini. 100 (v. + 0,3): 1° Giovanni Tomasicchio (Vomano Gran Sasso) 10”89, 2° Umberto Tammaro (Aterno Pescara) 11”10, 3^ Fabrizio Palma (Aterno Pescara) 11”16. 4 x 400: 1^ Aterno Pescara (Cipriani, Rosato, Ricciardi, David) 3’19”54. 1500: 1° Federico Gasbarri (Vomano Gran Sasso) 3’53”11. 3000 siepi: 1° Marco Macchia (Vomano Gran Sasso) 9’43”29.          



Condividi con
Seguici su: