Al meeting di Primavera di San Marino i quasi 70 metri di Mancini nel giavellotto




 

Al Meeting di Primavera disputato ieri a San Marino, valido come C.d.S. Assoluto 2^ fase e per le società di San Marino anche come C.d.S. Sammarinese, ci sono stati risultati di rilievo in alcune gare, come il quasi 70 metri nel giavellotto di Giacomo Mancini e il 10.72 dello junior Alberto Rontini nei 100 metri.

Rontini, campione europeo juniores 2011 della staffetta 4x400, ha vinto la serie migliore con 10.72 (+0,6), infliggendo un ampio divario agli altri atleti della sua serie (11.07 per il 2° classificato, il sammarinese Federico Gorrieri). Nella seconda serie, lo junior Daniele Antonini (Golden Club Rimini) ha migliorato il personale, portandolo da 11.11 a 11.07 (+0,9).

Risultati “normali” nelle altre gare di corsa maschili: nei 400 il migliore è il carabiniere John Mark Nalocca con 50.82, nei 1500 1° posto per Stefano Vitali (Grottini Team) con 4.05.20 (primato personale), nei 5000 Mauro Marselletti (Asa Ascoli Piceno) con 15.38.79.

Nell’alto Ferrante Grasselli (Fratellanza 1874 Modena) conferma l’ottimo momento di forma e dopo il personale di 2,17 ottenuto ai Campionati Regionali di Parma, arriva a 2,14, suo terza misura di sempre. Luca Morandi (Fratellanza) a 2,07 e Matteo Mosconi (Olimpus San Marino) a 2,01, completano il podio di questa specialità. Nel lungo 7,35 (+0,1) per Francesco Agresti, trentacinquenne delle Fiamme Oro, con Federico Xella (Atl. Lugo) migliore fra gli atleti della nostra regione con 6,81 (-0,3).

Nel peso 15,25 per Marco Carlini (Avis Macerata) davanti a Giacomo Drusiani (Fratellanza) con 14,73, poi nel giavellotto il nuovo exploit di Giacomo Mancini (Fratellanza): dal 66,40 primato personale realizzato nel 2010, quest’anno si era migliorato a 68,50 il 6 maggio a Bologna e ieri è arrivato il terzo lancio a 69,83, misura che lo porta al 6° posto di sempre nella graduatoria regionale all time, dopo Paolo Valt 74,66 (2000), Agostino Ghesini 73,56 (1992), Gabriele Mazza 73,31 (2004), Antonio Fent 72,07 (2011) e Juliano Bettin 72,02 (2006).

Nelle gare femminili sui 100 la sammarinese Martina Pretelli (Olimpus San Marino) vince di misura con 12.39 (-2,6) su Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) con 12.40. Valentina Castellari (Reggio Event’s) sui 400 metri è l’unica atleta a scendere sotto il minuto e vince con 59.66. Nei 1500 5.16.74 per la marchigiana Letizia Scheggia (Apos Corridonia) e nei 5000 Fausta Borghini (Gpa San Marino) è al 1° posto con 19.54.16.

Nell’alto 1,61 per l’allieva Annalisa Ferrari (Mollificio Modenese) e primato regionale master mf55 per Giuseppina Grassi (Track & Field San Marino) con 1,30. Nell’asta 3,90 per Miriam Galli (Mollificio Modenese), con Anna Mirto (Olimpus San Marino) a 3,30 (primato personale eguagliato) e l’allieva Elena Gattei (Atl. 75 Cattolica) a 3,00. Notevole il 5,98 (+0,9) nel lungo per l’atleta di Malta Rebecca Camilleri, che ha la meglio su Valeria Canella (Fiamme Azzurre) a 5,76 (+0,6).

Nel peso 16,47 per Julaika Nicoletti (Forestale) e nel giavellotto 50,49 per Silvia Carli (Fiamme Oro); in entrambi i lanci 2° posto per Serena Capponcelli (Cus Pisa Atl. Cascina), rispettivamente con 14,30 e 43,43.

Nelle staffette 4x100 42.50 per la rappresentativa di Malta negli uomini e 49.74 per Sport Atl. Fermo nelle donne.

La classifica di società per San Marino ha visto il successo dell’Olimpus, davanti a Gpa e Track & Field.

 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: