Ai Regionali Assoluti in evidenza Capponi, Bilanzola e Sulli



   A Pescara, Paolo Capponi 16,09 nel peso, Giada Bilanzola 12,47 di triplo e 5,68 di lungo, Yara Sulli (nella foto), 57"14 sui 400, 25"44 sui 200


 

Si sono disputati nelle giornate di sabato e domenica 13-14 luglio, allo Stadio Adriatico G. Cornacchia di Pescara, i Campionati Regionali Individuali Assoluti su pista. La manifestazione, valevole anche per la 2^ fase del Campionato Italiano di Società, è stata vivacizzata dalla presenza di atleti di valore provenienti da altre regioni, attirati dal fascino e dall’elevata risposta in termini di prestazioni della pista pescarese.

Il miglior risultato della due giorni di gare è stato fatto registrare da Paolo Capponi (Bruni Vomano) nel peso, dove si conferma sopra i 16 metri, con 16,09, che fa seguito al 16,13 della settimana prima a Teramo. In classifica, preceduto al secondo posto Stefano Vetere (Aterno Pescara) 15,45.

Nel salto con l’asta da annotare il positivo ritorno alle gare, dopo un infortunio, di Andrea Sinisi (Gran Sasso Teramo), che ha superarto quota 4,60. Preceduto il compagno di squadra Matteo Flemac, 4,40. Sempre in tema di salti, lungo di buon livello con Riccardo Ruffilli (Aterno Pescara) secondo con 6,92 metri (vento – 0,8 m/s), preceduto da Roberto Borromei (Firenze Marathon), 7,18.

A livello femminile, spiccano le vittorie della bussese Yara Sulli (Gran Sasso Teramo) sui 400 metri, con 57”14, e sui 200, 25”44, e della teramana Giada Bilanzola (Gran Sasso Teramo) nel salto triplo, con 12,47 metri, e nel lungo con 5,68, in entrambe le gare al primato personale. La Sulli, invece, conferma l’interessante salto di qualità tecnico compiuto in questa stagione, nella quale vanta un primato personale di 56”75. Nei 100 metri, la gara di maggiore richiamo, i titoli regionali sono stati vinti da due sprinter aquilani: Daniel Panza (Bruni Atletica Vomano) con 11”05 (vento – 1,9 m/s), e Ludovica Clementini (Atletica L’Aquila) 12”71 (vento + 1,4 m/s). Quest’ultima, però, è stata precedeuta in gara da due quotate atlete di fuori regione: Valentina Natalucci (Adriatletica Marche) 12”28, Annalisa Lucarelli (Atletica Acquaviva Bari) 12”65. Altri risultati di rilievo. Uomini. Giavellotto: 1° Luca Berardi (Gran Sasso) 59,00. 400: 1° Alex Panza (Bruni Vomano) 50”22, 2° Luca Ragonici (Gran Sasso) 50”41, 3° Filippo Chendi (Bruni Vomano) 51”43. 200: 1° Fabrizio Manili (Gran Sasso) 22”67. Batteria: Daniel Panza 22”19 (vento – 0,3 m/s). Alto: 1° Stefano Salso (Gran Sasso) 1,91. Martello: 1° Giovanni Foglia (Gran Sasso) 52,68, 2° Nicola Massi (Gran Sasso) 47,82. Disco: 1° Antonio Pietrangelo (Aterno Pescara) 41,43. 1500: 1° Valerio Rosato (Aterno Pescara) 4’09”74. Triplo: 1° Marco Di Marco (Gran Sasso) 13,50. 100: 2° Fabrizio Manili (Gran Sasso) 11”24, 3° Claudio David (Aterno Pescara) 11”35.  400 ostacoli: 1° Francesco Filipponi (Biotekna Marcon Venezia) 54”57, 3° Alberto Cipriani (Aterno Pescara) 58”11.   

Donne. 100 ostacoli (vento + 0,2 m/s): 1^ Bianca Canaletti (Gran Sasso Teramo) 15”17. Alto: 1^ Francesca Sciarretta (Gran Sasso Teramo) 1,63. 100: 4^ Elena Basile (Gran Sasso Teramo) 12”86. 400: 2^ Martina Sciarretta (Athletics Promotion L’Aquila) 1’00”50. Lungo: 2^ Eleonora Braccili (Gran Sasso) 5,45. 400 ostacoli: 1^ Beatrice Pollara (Aterno Pescara) 1’07”90. 200: 2^ Eleonora Spina (Aterno Pescara) 26”96. 800: 1^ Gaia Babbicola (Gran Sasso) 2’24”43, 2^ Sara Schirinzi (Aterno Pescara) 2’26”56. Asta: 1^ Sofia Crescenzi (Aterno Pescara) 3,05. Giavellotto: 1^ Veronica Seimonte (CUS Parma) 40,98.            

  

 

  

 



Condividi con
Seguici su: