Agropoli: altri titoli nazionali per gli atleti della E.R.

02 Giugno 2018

Seconda giornata dei Campionati Italiani Juniores e Promesse ad Agropoli: titoli nazionali per Lucilla Celeghini, Edoardo Scotti, Elisa Maria Di Lazzaro, Nfamara Njie, 4x100 Fratellanza.


 

6° titolo per l'Emilia Romagna ai Campionati Italiani Individuali Juniores e Promesse su Pista, in corso ad Agropoli (oggi la seconda giornata): Lucilla Celeghini (Fratellanza 1874 Modena) vince il titolo con 54,93. Si tratta del 3° titolo conquistato dalla Fratellanza, dopo quelli vinti ieri da Eleonora Iori nei 100 metri promesse e da Simone Colombini nei 3000 siepi promesse. La Fratellanza pareggia il conto anche con il Cus Parma "civile", che aveva vinto ieri 2 titoli con Norberto Fontana nel giavellotto promesse e Riccardo Orsoni nella marcia 10000 metri juniores e a cui aggiungiamo simbolicamente anche quello vinto da Sara Fantini, oggi nei Carabinieri ma al Cus Parma fino al 2017, nel martello promesse. Nella gara di oggi la Celeghini inizia con 54,93 che sarà la misura vincente, ma tutti i suoi 5 lanci validi risulteranno superiori a quelli delle altre (nell'ordine 54,93, 54,42, 54,46, 53,50, 54,52). Al 2° posto si piazza Isabella Martinis (Atl. Malignani Libertas Udine) con 53,34 e al 3° è la riccionese Jessica Mazzola (Acsi Italia Atletica) con 53,03.

Nel pomeriggio altri 2 titoli per gli atleti della Emilia Romagna e nella "sfida" fra Cus Parma e Fratellanza nel numero di vittorie di questi Campionati, il Cus Parma allunga di altri 2 titoli, sempre considerando gli atleti ex civili e ora militari, anzi di 3 perchè c'è pure il titolo di Desola Oki, non più "emiliana" ma tesserata in Veneto con le Fiamme Oro. Gli altri 2 titoli sono vinti da Edoardo Scotti nei 400 metri juniores e da Elisa Maria Di Lazzaro, che come Sara Fantini vincitrice ieri, è passata nel 2018 dal Cus Parma ai Carabinieri.

Edoardo Scotti (Cus Parma) vince i 400 metri juniores in 47.17, davanti a Klaudio Gjetja (Pro Sesto) con 47.78. Per Scotti, alla seconda gara stagionale dopo il debutto ai C.d.S. di Forlì la settimana scorsa con 47.40. E' il suo 4° tempo in carriera dopo i fantastici 46.87, 47.07 e 47.13 ottenuti nel 2017 da allievo.

Elisa Maria Di Lazzaro (Carabinieri) vince i 100 hs promesse con 13.25 (+2,7). Vento favorevole a parte, è il suo 2° tempo in carriera, a 1/100 dal primato regionale juniores di 13.24 (25/5/17 a Savona) e pari a un altro 13.25, quando vinse il titolo italiano juniores il 10/6/17 a Firenze. La Di Lazzaro non ha avuto vita facile oggi, impegnata da Nicla Mosetti (Bracco Atletica) a soli 7/100 con 13.32. In batteria l'atleta dei Carabinieri aveva corso in 13.73 (+2,4) e in semifinale in 13.64 (+2,0). 

La Fratellanza 1874 Modena accorcia le distanze con il Cus Parma come numero di titoli vinti, con il titolo nazionale nella 4x100 promesse. I vincitori sono Matteo Ansaloni, Andrei Alexandru Zlatan, Marke Emeka Obi Kau, Freider Fornasari, con il tempo di 41.05. Al 2° posto in altra serie la Virtus C.R. Lucca in 41.67.

E' ancora poi la provincia di Parma, anche se il vincitore ha origini lontane (dal Gambia), a vincere un altro titolo, il 9° per l'Emilia Romagna, in questi Campionati Italiani Juniores e Promesse. Nei 5000 metri promesse m. il vincitore è Nfamara Njie (Atl. Casone Noceto) con 14.18.69, tesserato in Italia dal 2014 e fino al 2017 militante in società pugliesi. Da quest'anno è entrato a fare parte della compagine della Atl. Casone Noceto ed è al 2° titolo nazionale under 23 nel 2018, dopo quello vinto nei 10000 metri a Ferrara in maggio.

I podi e i piazzamenti degli atleti E.R. nella seconda giornata dei Campionati Jun Pro

Medaglia d'argento nei 400 metri promesse m. per Giuseppe Leonardi (Carabinieri) con 47.07, preceduto da Daniele Corsa (Fiamme Oro) con 46.61. Leonardi fu 2° anche lo scorso anno ai Campionati Italiani Promesse in cui realizzò il primato personale con 46.19.

Argento per Valentina Bianchi (Atl. Lugo) nei 100 hs junior f. dietro la parmense delle Fiamme Oro, Desola Oki. In finale vince la Oki con 13.64 (+3,2) con la Bianchi a 13.82. In batteria avevano corso rispettivamente in 14.04 (+1,0) e 14.03 (+2,4), 2° e 1° tempo in qualificazione.

La formazione promesse f. della Fratellanza 1874 Modena vince la medaglia d'argento con il tempo di 46.66 in serie unica, preceduta da Atl. Brescia 1950 Ispa Group in 46.06. Per la Fratellanza hanno corso Laura Fattori, Leonice Germini, Lucia Quaglieri, Eleonora Iori. Per la Iori è la seconda medaglia di questi Campionati dopo l'oro vinto ieri nei 100 metri.

Argento anche per Marta Morara (Atl. Imola Sacmi Avis) nell'alto junior f. con 1,74, pari misura con la vincitrice Mara Di Quinzio (Aterno Pescara), che supera questa misura alla seconda prova, mentre la Morara solo alla terza. 

Argento nel giavellotto junior m. per Ankit Kumar (Cus Parma) con 54,99, in una finale che ha visto in gara 5 atleti della nostra regione. 1° posto per Alessio Di Blasio (Trieste Atletica) con 62,17.

Era arrivata a metà giornata un'altra medaglia di bronzo, con una bella prestazione tecnica: Sofia Zanotti (Atl. Lugo), 1° anno fra le juniores, sfiora al 1° turno il personale ottenuto ieri in qualificazione con 5,89 (+1,3) con 5,88 (+0,5) e poi, al 4° turno, sfrutta bene, come del resto le altre atlete, un vento sostenuto a favore in quel momento e segna un 6,05, che sia pure con +2,7, rappresenta un "muro" superato. In quel 4° turno Camilla Vigato (Aristide Coin Venezia 1949) arriva a 6,26 (+3,6) e Milica Travar (Ermenegildo Zegna) a 6,15 (+3,7) e con loro anche la Zanotti va sul podio.

Un'altra medaglia di bronzo è vinta da Anna Busetto (Self Montanari Gruzza) nel giavellotto junior f. con la misura di 41,77, primato personale che nel corso della gara di oggi ha migliorato 3 volte (partiva con 38,02, poi 40,16 al 1° lancio, 40,28 al 4° e il 41,77 all'ultimo con il quale si è presa la terza posizione, alle spalle di 2 atlete fortissime come Carolina Visca - Fiamme Gialle - prima con 54,13 e Sara Zabarino - Acsi Italia Atletica - seconda con 51,35.

Bronzo nella staffetta 4x100 juniores f. per la Fratellanza 1874 Modena, con Alessia Aleotti, Anna Cavalieri, Bianca Mantovani, Alessia Conciliano, con il tempo di 48.43. 1° posto per l'Atl. Vicentina in 47.89.

Nel giavellotto junior m., oltre l'argento di Ankit Kumar, c'è anche il bronzo per Francesco Bertozzi (Libertas Atletica Forlì) con 54,73.

4° posto per Alessandro Giacobazzi (Fratellanza 1874 Modena) nei 5000 metri promesse m. con 14.22.46, che migliora il personale che aveva stabilito nel 2016 con 14.25.15.

4° posto per Chiara Tognin (Fratellanza 1874 Modena) nei 3000 siepi junior f. con 11.12.33, che sfiora il podio al 1° anno nella categoria superiore, dopo averlo conquistato lo scorso anno nella categoria allieve. Per l'atleta di Modena è anche primato personale migliorato di oltre 20 di secondi e sesta prestazione regionale all time della categoria.

4° posto per Andrea Ghiselli (Modena Atletica) nel giavellotto junior m. con 54,64, nella gara che ha visto al 2°, 3° e 4° posto 3 atleti della nostra regione.

5° posto per il Cus Parma nella 4x100 promesse m. con Fernandez Luis Caceres, Lorenzo Tonna, Matteo Orsatti, Jamie Steve Dave Abe, con il tempo di 41.87.

5° posto per Kelvin Purboo (Fratellanza 1874 Modena) nell'alto promesse m. con 2,06.

6° posto per Lucia Quaglieri (Fratellanza 1874 Modena) nei 100 hs promesse con 14.21 (+2,7).

6° posto per Ahmed Ouhda (Atl. Casone Noceto) nei 5000 metri promesse m. con 14.25.37, primato personale (precedente 14.41.30). Per 

6° posto per Giovanni Marchetti (Virtus Emilsider Bologna) nei 110 hs promesse m. con 14.72 (+1,5), primato personale migliorato di 5/100. In batteria e in semifinale aveva corso in 14.65 con vento favorevole (+3,2 e +3,8).

6° posto per Ralista Nenkova Mihaylova (Corradini Rubiera) negli 800 promesse f. in 2.12.39.

6° posto per Michela Mulas (Self Montanari Gruzza) nel lungo junior f. con 5,73 (+3,1). Con la seconda misura di 5,64 (-1,0) la Mulas migliora il personale che era 5,58 e risaliva al 2016.

7° posto per Chiara Calgarini (Atl. Lugo) nei 100 hs promesse con 14.27 (+2,7). In batteria aveva corso in 14.16 (+1,9). migliorando il primato personale di 14.37 realizzato lo scorso sabato a Forlì.

7° posto per Matteo Orsatti (Cus Parma) nei 110 hs promesse m. con 14.83 (+1,5), primato personale (precedente 14.97 nel 2017). In batteria aveva corso in 14.68 (+3,2) e in semifinale in 14.61 (+2,1).

7° posto per Chiara Bazzani (Fratellanza 1874 Modena) nei 3000 siepi junior f. con il tempo di 11.41.03, che migliora il personale di oltre 3 secondi.

7° posto per Giada Martelli (Francesco Francia) nella marcia 10000 metri junior f. in 54.08.85.

7° posto per Enrico Zangari (Self Montanari Gruzza) nel peso junior m. con 14,28, primato personale.

I qualificati per le finali di domenica 3 giugno

Nei 200 metri junior m. Enrico Ghilardini (Atl. Imola Sacmi Avis) conquista la finale con il tempo di 22.00 (+3,8).

Nei 200 metri promesse m. Jamie Steve Dave Abe (Cus Parma) si qualifica per la finale con il 5° tempo, 21.69 (+1,7). Si tratta del primato personale migliorato di 5/100, che aveva realizzato domenica scorsa ai C.d.S. di Forlì.

Negli 800 metri promesse m. Lorenzo Lamazzi (Fratellanza 1874 Modena) conquista la finale con il tempo di 1.52.04, 3° tempo fra in qualificati (e 3° nella prima batteria).

Nei 200 metri promesse f. Alice Bizzarri (Cus Ferrara) conquista un posto in finale correndo in batteria in 24.87 (+3,2).

Sara Ronchini (Atl. Lugo) si qualifica per la finale dei 200 metri junior f. con l'8° tempo: 24.94 (-0,2).

Aurora Casagrande Montesi (Cus Parma) conquista la finale nei 400 hs promesse f. in 1.00.55.

Nel triplo junior m. si qualificano per la finale di domani Sebastiano Grassi (Cus Parma) e Pietro Ravagli (Atl. Imola Sacmi Avis), rispettivamente con la 7^ e 11^ misura di qualificazione, con 14,41 (+2,3) e 14,11 (+2,5).

Nell'asta junior f. conquistano la finale Siria Bigi (Atletica Impresa Po) e Lucrezia Lavelli (Atl. Piacenza) che in qualificazione superano rispettivamente 3,20 e 3,10.

Nella finale di domani nel triplo junior f. ci saranno 3 atlete della nostra regione: Chiara Bedodi (Cus Parma) con 11,90 (+2,6), Greta Carnevali con 11,89 (+2,4), Camilla Calandri con 11,81 (+1,9), primato personale, oltre alla piacentina Elisa Rinaldi, che quest'anno è passata alla società pisana Atl. Cascina, con 12,12 (+2,5), 3^ misura di qualificazione con 12,12 (+2,5),

Calogero Marco Volo (Cus Parma) va in finale nel disco junior m. con la migliore misura di qualificazione con 52,18. 11^ misura per Enrico Zangari (Self Montanari Gruzza) con 40,77. Per Volo è il nuovo personale con un progresso di 50 cm e terza prestazione regionale all time junior m..

Programma orario

Diretta streaming

Risultati 2^ giornata

Giorgio Rizzoli

 

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate