Ad Ancona la Convention Nazionale dei tecnici




 

Torna ad Ancona, da venerdì 26 a domenica 28 marzo, la Convention nazionale dei tecnici di atletica leggera. Gli iscritti sono 488, provenienti da tutta Italia, e per tre giorni si confronteranno sul tema de "La tecnica. Apprendimento, didattica e biomeccanica". Oltre alle varie sessioni di lavoro, in cui interverranno specialisti di livello internazionale, sarà particolarmente interessante l’incontro-intervista che avverrà domenica mattina, al Banca Marche Palas di via della Montagnola, con alcuni degli atleti più rappresentativi della Nazionale azzurra, come l'olimpionico di maratona Stefano Baldini e il campione europeo di salto in lungo Andrew Howe. Sabato, in mattinata, nel cuore del palaindoor si svolgerà invece una sessione pratico-dimostrativa, con il caposettore nazionale dei lanci Nicola Silvaggi tra i relatori, mentre sempre di sabato (ma nel pomeriggio) i lavori proseguiranno per gruppi di specialità (salti, mezzofondo, lanci e marcia) dove tutti potranno confrontarsi e quindi dare il proprio contributo alla discussione. Diversi gli atleti coinvolti in quelle che saranno vere e proprie rappresentazioni e simulazioni di una seduta di allenamento per i vari settori. Tra questi la campionessa mondiale under 18 dell'alto, la friulana Alessia Trost, insieme alla triplista ascolana Federica De Santis, oltre ai gemelli Giulio e Nicola Ciotti e alla promessa Marco Fassinotti nell’alto e la specialista del triplo Magdelin Martinez. Con loro il gruppo dei mezzofondisti, guidato dalla camerte Daniela Reina, di cui fanno parte anche Andrea Lalli, Giordano Benedetti, Andrea Sanguinetti e Marco Salami, e poi gli sprinter Anita Pistone, Jacques Riparelli e Anna Bongiorni. Nei lanci sarà la volta degli ascolani Aldo Apolito e Paolo Capponi e dell’altro pesista Andrea Ricci.

Sostanzialmente confermati in positivo i numeri di partecipazione dell'edizione 2008, quando alla prima Convention dedicata al talento furono presenti 475 tecnici. L'evento è organizzato dalla FIDAL, Centro Studi & Ricerche e Direzione Tecnica Federale, con il patrocinio del CONI e del Comune di Ancona e la collaborazione dell'Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI, dell'ASSITAL e della Scuola Regionale dello Sport delle Marche. Obiettivo della Convention è di rivolgere l'attenzione dei tecnici non solo sulle tematiche di sviluppo fisico, ma anche sul processo di insegnamento-apprendimento della tecnica, nell'ambito giovanile e nel successivo perfezionamento, fino alle attività di specializzazione di alto livello. Il senso di tutto questo sarà di provare a "fondere" le competenze del quotidiano lavoro "sul campo" con le conoscenze irrinunciabili messe oggi a disposizione dalla scienza. Anche l’intervento introduttivo della seconda giornata da parte dell’Istituto di Medicina e Scienza dello sport va in questa direzione. Ci sarà, quindi, spazio anche per un momento di riflessione con il ricordo del prof. Alberto Madella, grande protagonista della scienza dello sport, scomparso proprio due mesi dopo la sua presentazione alla prima Convention.

 

PROGRAMMA COMPLETO

 

Nelle immagini, due momenti della Convention 2008 ad Ancona





Condividi con
Seguici su: