A Treviso in 4.500 con l'esordio di De Nard




 
La serie di grandi maratone iniziata domenica scorsa con Roma prosegue nella prossima con la quarta edizione della Treviso Marathon. A dire che si tratta di una grande maratona sono i numeri: Treviso continua nel suo trend di crescita partecipativa, tanto che ha raccolto oltre 4.500 iscrizioni: per essere una gara che cade solamente a una settimana di distanza da Roma, è un traguardo notevole. Un’edizione nuova, quella che andrà in scena domenica prossima, con un percorso che in attesa dell’iniziativa del 2008 (per i novant’anni della vittoria nella Prima Guerra Mondiale si sceglieranno tre località diverse di partenza con congiunzione sulla linea del Piave e arrivo a Treviso) propone un nuovo teatro per il via, l’ampio Viale del Cansiglio alle porte di Vittorio Veneto, da cui si svilupperà il consueto lento avvicinamento alla città con arrivo in viale Nino Bixio nei pressi dello stadio Omobono Tenni dove saranno posizionati tutti i servizi post-gara. Una scelta fatta proprio per venire incontro alle esigenze di una gara cresciuta a dismisura. Sarà una prova di alto contenuto tecnico, sperando in condizioni climatiche favorevoli come quelle dello scorso anno che produssero grandi prestazioni cronometriche soprattutto nella competizione femminile. Fra gli uomini ci sarà innanzitutto il vincitore della passata edizione, il marocchino Rachid Kisri alla ricerca del bis dopo un niente più che discreto quinto posto in gennaio a Beppu (Giappone). La pattuglia keniana punta soprattutto su David Maiyo, vincitore a Kosice nel 2005 e con un personale di 2h13’00” e su Kennedy Kemei Kimeli, terzo a Firenze nel 2006 in 2h13’36”. Ma è chiaro che l’attenzione e il tifo di tutti sarà per Gabriele De Nard (FF.GG.) lo specialista del cross che a 32 anni, chiusa la stagione invernale con la vittoria nel Grand Prix e il secondo posto agli Assoluti affronta la sua prima maratona senza porsi particolari traguardi se non quello di scoprire un nuovo mondo. Con lui anche Matteo Palumbo (Carabinieri) che ricordiamo nel 2001 corse a Carpi in 2h12’59”. La prova femminile ha una logica favorita nell’etiope Shitaye Gemechu, con un personale di 2h26’15”, settima lo scorso anno a Berlino e nel 2005 a Boston, seconda ad Amburgo nel 2003. Contro di lei la marocchina Soumiya Labani, terza lo scorso anno in 2h30’48” e la keniana Delilah Asiago, vincitrice lo scorso anno a Dubai e con un personale di 2h37’24”. Il via della gara verrà dato alle ore 9,45. In attesa dell’arrivo della maratona è prevista la prova non competitiva per le vie del centro, su due distanze, 2 e 4,7 km con incasso devoluto in beneficenza alla lotta contro il lupus. Va sottolinato che tutta Treviso per l’occasione è stata coinvolta: i centri maratona saranno tre (all’ex Foro Boario quello sportivo per il ritiro dei pettorali, in Piazza Borsa quello enogastronomico, alla Loggia dei Cavalieri quello dello spettacolo) mentre fino alle 3 del mattino i negozi rimarranno aperti e la centrale Piazza del Popolo sarà teatro di show di ogni tipo per una sorta di Notte Bianca. Gabriele Gentili Nella foto: l’arrivo del marocchino Rachid Kisri lo scorso anno (foto organizzatori) File allegati:
- I MIGLIORI AL VIA
- IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE



Condividi con
Seguici su: