A Roma gli Europei di cross per Polizia Penitenzia




 
Appuntamento europeo domenica a Villa Pamphili a Roma dove per la prima volta nella storia della manifestazione fa tappa in Italia il Campionato Europeo di cross riservato agli atleti della Polizia Penitenziaria. Saranno 13 le Nazioni rappresentate: insieme all’Italia, che schiererà una formazione di atleti delle Fiamme Azzurre e un team di atleti/agenti della Polizia Penitenziaria, gareggeranno le formazioni di Cipro, Eire, Galles, Germania, Inghilterra, Irlanda del Nord, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Scozia, Slovacchia, Spagna e Svezia. Gli iscritti alle gare sono 88 uomini e 37 donne: in campo maschile l’obiettivo dei ragazzi delle Fiamme Azzurre è mantenere lo scettro continentale che, dalla prima edizione del 1998, non è mai sfuggito ai rappresentanti italiani. La squadra A sarà composta da Andrea Arlati (vincitore della passata edizione e nel 2001); Massimo Pegoretti (primo nel 2003), Angelo Iannelli (oro nel 2002) e Stefano Ciallella, sotto la guida del capitano Giuseppe D’Urso. La squadra B sarà composta da ex maratoneti come Pietro Carpenito (primo nel 1998) e Luca De Dominicis, poi Alfredo Donatucci, Beradino Chiarelli e Corrado Mortillaro. Fra gli avversari spiccano lo svedese Christer Ryman e il maratoneta spagnolo Luis Garcia. Nella prova femminile la squadra italiana sarà composta innanzitutto dalla maratoneta palermitana Anna Incerti, alla sua prima uscita agonistica dopo l’operazione subita in primavera, poi dalla campionessa del mondo di pentathlon moderno Claudia Corsini e dalla sua “collega” Sara Bertoli e infine dalla triathleta Marta Gaiardelli. Qui la favorita è l’irlandese Ann Carroll, prima nel 2003. Il via alle gare verrà dato domenica alle 12 per la prova femminile sui 5 km e alle 12.30 per quella maschile su distanza doppia. Nella foto: una fase della partenza dell'Europeo 2004 disputato a Norkkoeping in Svezia (foto organizzatori)

Condividi con
Seguici su: