A Modena Stefano Braga 7,30 nel lungo e Giorgia Benecchi 4,20 nell'asta




 

Seconda giornata del Meeting Nazionale Indoor a Modena e come di consueto le gare previste la domenica sono asta, lungo e triplo.

Nell’asta maschile i 2 atleti dell’Aeronautica Marco Boni e Matteo Rubbiani procedono appaiati nelle misure: superano 4,90 (Rubbiani alla prima e Boni alla seconda prova) e 5,10 (questa volta è Boni alla prima e Rubbiani al secondo tentativo) ed è quindi Marco Boni (5,60 di primato personale nel 2012) a vincere la gara. 3° posto per Daniele Zobbi (Atl. Reggio), neo junior, con 4,20.

Nell’asta femminile la parmense Giorgia Benecchi (Esercito) salta 4,20, buonissima misura. In classifica precede la modenese Miriam Galli, con la nuova maglia della milanese Bracco Atletica.

Nel lungo uomini Stefano Braga (Atl. Piacenza), pluricampione nazionale nelle categorie giovanili, nel 2014 al primo anno nella categoria promesse, salta 7,30 come migliore prova, a cui affianca anche altri 2 salti vicini a questa misura (7,27 e 7,20) . Seguono in classifica i 2 atleti della Fratellanza 1874 Modena, Riccardo Serra con 6,91 e Giorgio Setti con 6,89.

Nel lungo donne c’è il buonissimo risultato per Sherry Isofa (Cus Bologna) che demolisce il personale 2013 di 5,43, arrivando a 5,59 all’ultimo salto, dopo avere già superato altre 2 volte il suo vecchio limite con 5,56 al primo salto e 5,50 al quinto. 2° posto per la junior lombarda Beatrice Cortesi (N.Atl. Fanfulla Lodigiana) con 5,56, seguite dalle 2 juniores di Lugo Chiara Calgarini con 5,42 e Laura Reggi con 5,33 (primato personale).

Nel triplo uomini successo per Michele Boni che salta 15,07 al primo turno (e 15,06 al secondo) davanti allo junior Filippo Cravedi (Atl. Piacenza) con 14,40.

Giorgio Rizzoli

Foto di Gualtiero Marastoni



Condividi con
Seguici su: