A Madesimo chiusura dei Tricolori di Montagna




 
Madesimo, in provincia di Sondrio, ospita domenica la prova finale del Campionato Italiano di corsa in montagna, che nelle sue tappe precedenti, a Mortirolo e Champdepraz, ha comunque gia’ risolto molti dei suoi misteri. Classifiche alla mano, appare evidente come Vittoria Salvini (Atl.Valle Brembana) abbia già ipotecato il titolo senior femminile, come anche Alex Baldaccini (Gs Orobie) e Clara Faustini (Vigevano) nelle prove Juniores. Rimane ancora incerta la lotta fra le Promesse: per il piemontese Bernard De Matteis il compito appare facile, non altrettanto si puo’ affermare per la prova femminile dove si contendono il tricolore la comense Ilaria Bianchi e la sondriese Alice Gaggi. E’ chiaro pero’ che l’attenzione di tutti sara’ riversata verso gli 11,350 km della gara maschile, dove Marco Gaiardo e Gabriele Abate, vincitori delle due prove precedenti e in lotta serrata per la conquista del titolo dovranno guardarsi dall'ex iridato Marco De Gasperi che conosce bene il percorso sondriese essendo di quelle parti. “Per conquistare il titolo vincere il Trofeo Madonna d’Europa non e’ sufficiente – afferma De Gasperi – devo sperare che i miei due compagni di nazionale arrivino oltre il secondo posto, ma intanto pensiamo a conquistare questa tappa”. L’organizzazione e’ gia’ a buon punto: “Da molto stiamo lavorando per ospitare la manifestazione – afferma il presidente del comitato organizzatore Gino Valentini - Grazie al contributo di diversi sponsor privati e al supporto di enti pubblici quali Regione, Provincia, Comunità Montana, Amministrazioni Comunali di Campodolcino e Madesimo ci siamo riusciti. Il percorso senior maschile ha uno sviluppo di 11.350m con dislivello positivo di 896m ed uno negativo di 435”. Le gare Juniores saranno lunghe 6.050 metri quella maschile e 4.550 quella femminile. g.g. Nella foto: Marco De Gasperi (archivio Fidal)


Condividi con
Seguici su: