A Francavilla Baldini acclamato al convegno sulla




 
Francavilla Fontana, piccolo centro pugliese diventato nel corso degli anni un luogo privilegiato per la corsa su lunga distanza (basti pensare che su queste strade sono stati forgiati talenti quali Giacomo leone, vincitore a New York, e Rosalba Console, da anni maratoneta azzurra di primo piano) ha ospitato un’importante tavola rotonda sul tema della corsa riservata a tecnici, ragazzi e docenti delle scuole brindisine. L’affluenza all’Aula Magna del Liceo Classico V.Lilla è stata notevole, grazie anche al richiamo della presenza di Stefano Baldini, l’olimpionico di maratona ad Atene 2004 che negli stessi giorni sta svolgendo uno stage di preparazione in vista della nuova stagione. Dopo l’introduzione del preside Francesco Capobianco, anche presidente della NuovAtletica società che organizza ogni anno in settembre il “Memorial Antonio Andriani”, ha preso la parola il prof. Piero Incalza, che nel suo intervento ha sottolineato ai tecnici quanto sia importante la fase di allenamento ma anche la sua periodicità e metodologia per far sì che ragazzi giovani avviati allo sport possano divenire atleti di alto livello e campioni. Lo sport come mezzo di benessere continuo è anche pratica per combattere malattie come l’obesità, già forte nei bambini nella nostra epoca. Malattia molto grave che lo sport svolto con educazione già nelle scuole può evitare. Poi emozioni e buio in sala. Scorrono le immagini degli ultimi minuti dell’arrivo della Maratona di Atene e dal microfono esce la voce di Stefano Baldini, che commenta interrotto da entusiasmo e applausi il suo arrivo. Baldini è un fiume in piena, parla e ringrazia tanto. Chiede di chiudere lui la serata, dopo tante domande e gli interventi istituzionali. “Devo dire grazie a tutti voi. Con Ottavio Andriani e Giacomo Leone si corre bene, le vostre campagne sono piene di fascino e di bella gente. Si vive e si mangia bene. Sono più conosciuto qui che a casa mia. Il clima poi è mite ancora ora”. Il presidente dell’Atletica Regionale Angelo Giliberto ringrazia e auspica un’atletica da vivere in crescita, grazie anche a precursori come Incalza, Andriani e Leone. Grandi pedine dello sport in Puglia. “Baldini è sempre benvenuto, a Francavilla si troverà sempre bene, qui si respira atletica e il sostegno sarà sempre massimo per tutti”. Il Presidente del Coni brindisino Nicola Cainazzo ha concluso l’incontro sottolineando che “per tutta la provincia è un onore avere tanti campioni in una sola volta, vorrei avere Baldini nelle scuole di altre città della provincia o a Brindisi per creare entusiasmo tra i ragazzi giovani affinché pratichino lo sport con umiltà e senza falsi miti”. A fine serata l’annuncio della 12. edizione del Memorial Andriani fissato in calendario per il settembre 2006, dov’è assicurata la presenta di grandi campioni per le strade francavillesi. Nella foto grande: un momento del convegno. Nella foto piccola:, Baldini, Andriani e Leone in allenamento (foto organizzatori)

Condividi con
Seguici su: