A Formia primo raduno del Progetto Talento




 
Si è aperto questa mattina alla Scuola Nazionale di Atletica Leggera di Formia il primo raduno degli 81 ragazzi del "Progetto Talento", l'iniziativa di sostegno tecnico ai migliori giovani azzurri lanciata dalla FIDAL lo scorso mese di dicembre. I ragazzi presenti (ben 76 hanno risposto all'appello, il raduno si protrarrà fino all'8 gennaio) hanno trovato ad accoglierli lo staff tecnico al completo, guidato dal DT Nicola Silvaggi e dai suoi due primi collaboratori, Francesco Uguagliati (squadre giovanili) e Antonio Andreozzi (Attività tecniche territoriali). Nel pomeriggio di oggi, anche il saluto del Presidente federale Franco Arese, che, insieme al vicepresidente Adriano Rossi, e ai consiglieri delegati Alberto Cova e Francesco De Feo, non ha voluto perdersi il primo incontro con gli azzurrini. "Crediamo molto in questo progetto - ha detto Arese -, anzi, direi che si tratta di uno dei progetti cardine dell'azione federale, un vero e proprio investimento sul futuro. E' chiaro che i frutti di questo lavoro non potranno arrivare domani, ma credo sia arrivato il tempo di guardare lontano, di puntare alla nascita di una nuova generazione di atleti italiani". Ai ragazzi, tra le altre cose, Arese ha detto: "Avete tutti i mezzi, non soltanto fisici, per poter crescere e diventare protagonisti nel nostro sport. Cercate di cogliere questa occasione, anche per voi stessi, perché non dobbiate rimproverarvi, un giorno, di averla sprecata". Gli 81 selezionati, come già spiegato il 21 dicembre scorso, in occasione della presentazione del progetto, sono il frutto di una prima selezione operata dal settore tecnico, ma non si tratta di un elenco "chiuso": potranno esserci nuovi inserimenti, in linea con le novità espresse dal movimento nel corso dei prossimi mesi. Nelle due foto, altrettanti momenti della prima giornata di raduno del Progetto Talento a Formia (Di Russo/FIDAL) File allegati:
- Tutti gli atleti del Progetto Talento



Condividi con
Seguici su: