7,57 nel lungo per Dallavalle ai regionali AJP

17 Settembre 2017

Ai Campionati Regionali Allievi Juniores Promesse di Reggio Emilia in evidenza Andrea Dallavalle nel lungo e i saltatori in alto Tourè e Purboo.


 

Parecchi risultati di buon valore tecnico nelle 2 giornate di Reggio Emilia per i Campionati Regionali Allievi Juniores Promesse, organizzati dalla Self Montanari Gruzza. 

Andrea Dallavalle, vice campione europeo juniores a Grosseto 2017 nel salto triplo, migliora il primato personale nel lungo con 7,57, 2° miglior risultato di sempre outdoor in regione, dopo il 7,75 di Simone Bianchi che risale al 1992.

Nel salto in alto Kelvin Purboo (Fratellanza 1874 Modena) vince il titolo regionale promesse con 2,14, che migliora di 1 cm il primato personale stabilito il 30 giugno 2016 a Ferrara.

Ancora risultati di rilievo nell'alto, con l'allievo Yannick Tourè (Francesco Francia) che si migliora di 5 cm dal precedente personale di 1,98 a 2,03.

Gli altri titoli assegnati a Reggio Emilia

Allievi: doppietta di Alessandro Ori (Modena Atletica) nei 100 e 200, rispettivamente con 10.97 (-1,1), a 1/100 dal personale e 22.30 (+0,5). Doppietta anche nei 400 e 800 metri con Filippo Masini (Self Montanari Gruzza) con 2 primati personali: nel giro di pista il 50.88 è migliore di 26/100 rispetto al 51.14 ottenuto al Trofeo Crotti Ruggeri del 9 settembre a Carpi e l'ottimo 1.56.68, davanti al forte Simone Arena del Cus Parma 2° con 1.59.07 (1.54.42 di personale e migliore prestazione in regione nel 2017), addirittura migliora di oltre 2 secondi l'1.58.92 dello scorso martedì al Run Jump & Throw di Rubiera; un grande mese di settembre per questo allievo che era già sceso sotto i 2 minuti nel 2016 sempre al RTJ di Rubiera con 1.59.77. Arena aveva vinto i 1500 metri nella prima giornata in 4.14.06. E ancora doppietta negli allievi con Davide Rossi (Fratellanza 1874 Modena) nei 3000 metri con 9.18.39 e 2000 siepi con 6.21.21, dove si migliora di 32/100. Nelle 2 gare ad ostacoli i titoli vanno a Martino Filippone (Atl. Imola Sacmi Avis) nei 110 con 15.40 (+0,2) e Lorenzo Morigi (Endas Cesenatico) nei 400 con 1.00.12.

Nei concorsi, abbiamo già segnalato il 2,03 di Yannick Tourè nell'alto, con Filippo Pavani (Atl. Bondeno) a 1,99, pure in progresso di 2 cm. Nell'asta 4,20 per Davide Tumbarello (Francesco Francia). Nel lungo il titolo va a Lorenzo Basco (Cus Ferrara) con 6,70 (in attesa del dettaglio del vento è il primato personale), che affianca quello allievi a quello assoluto vinto a Faenza in giugno, con 6,94 (+2,1). Nel triplo 13,08 per Pietro Ravagli (Atl. Imola Sacmi Avis). Nel peso e disco c'è un terzetto di campioni italiani cadetti con Ronaldo Wickremasinghe (Virtus Emilsider Bologna), Simon Zeudjio Tchiofo (Cus Parma) e Enrico Zangari (Self Montanari Gruzza), che concludono la gara di peso nell'ordine, rispettivamente con 16,34, 15,20 e 14,75, mentre nel disco prevale Zeudjio Tchiofo con 46,87, davanti a Zangari con 43,36 e a Luca Beretta (Anspi Sport San Nazzaro) con 41,55. Nel martello Andrea Rinaldi (Atl. Piacenza) prevale su Daniele Muzzioli (Self Montanari Gruzza) con 51,61 contro 51,33. Nel giavellotto il terzetto da quasi 60 metri di personale si attestano questa volta intorno ai 52 metri, con i loro migliori lanci quasi della stessa misura, dal 1° al 3° solo 13 cm di differenza: il titolo va a Andrea Ghiselli (Modena Atletica) con 52,75, poi Giorgio Davoli (Virtus Emilisder Bologna) con 52,72 e Simone Coriani (Fratellanza 1874 Modena) con 52,62.

Nella marcia 5000 metri 24.58.99 per Emanuele Cozza (Fratellanza 1874 Modena) e 26.10.33 per Giacomo Costa (Atl. Imola Sacmi Avis). Edera Forlì e Self Montanari Gruzza vincono le staffette 4x100 e 4x400 rispettivamente con 45.92 e 3.33.94, con le formazioni composte da Filippo Fuzzi, Andrea Fabbri, Nicolò Valgimigli, Giacomo Castellett per i forlivesi e Souleymane Diop, Jacopo Curti, Giorgio Praticò e Filippo Masini (al 3° titolo regionale) per i reggiani.

Allieve: nei 100 metri Federica Camattari (Cus Ferrara) in seconda serie con 12.90 (-0,7) fa meglio delle atlete in prima serie, con il secondo posto che viene assegnato a pari merito con il tempo di 12.95 fra Valentina Bianchi (Atl. Lugo), vincitrice della prima serie (vento +0,2) e Alessia Baldini (Corradini Rubiera), al 2° posto nella seconda. Nella distanza doppia la Camattari è preceduta da Alessia Pini (Fratellanza 1874 Modena), con 26.44 contro 26.59 (-1,1). Nei 400 metri Sara Ronchini (Atl. Lugo) è l'unica a scendere sotto il minuto con 58.61, davanti a Sabrina Gualandi (Cus Bologna) con 1.00.74. Negli 800 metri si impone di stretta misura Giulia Zambrelli (Cus Parma) in 2.24.08, davanti a Elisa Mezzadri (Atletica Blizzard) con 2.24.51 e Mariam Essadqi (Atletica Impresa Po) con 2.24.64. Nei 1500 metri il titolo va a Margherita Gandini (Cus Parma) con 4.50.84, davanti a Sara Nestola (Self Montanari Gruzza) con 4.54.14, che è seconda anche nei 3000 con 10.38.33, preceduta in questa gara da Martina Cornia (Fratellanza 1874 Modena) con 10.36.18, mentre la Gandini è terza con 10.52.07. Nei 2000 siepi Chiara Tognin (Fratellanza 1874 Modena) è unica atleta in gara e vince il titolo con un tranquillo 7.42.05. Sofia Zanotti (Atl. Lugo) è prima nei 100 hs con 15.32 (+0,8), mentre nei 400 hs un solo centesimo separa la prima e la seconda classificata: 1.12.73 per Lolà Solfrini (Edera Forlì) e 1.12.74 per Lisa Martignani (Fratellanza 1874 Modena).

Nei concorsi 1,70 per Nicole Romani (Fratellanza 1874 Modena) nell'alto, che precede nella classifica Arianna Gatti (Cus Parma) con 1,62 e Maria Piccioni (Riccione Sessantadue) con 1,60. Nell'asta 2,90 per Siria Bigi (Atletica Impresa Po). Anche il titolo regionale del salto in lungo è vinto da un'atleta di Atletica Impresa Po, Giulia Guarriello, con 5,56 (non è nota la misura del vento), che si migliora dal precedente limite personale di 5,44; al 2° posto Sofia Zanotti (Atl. Lugo) con 5,44. Nel triplo 11,15 per Maria Piccioni, 1 cm meglio di Camilla Calandri (Cus Parma). Anna Busetto (Self Montanari Gruzza) vince il peso con 11,71, davanti a Francesca Casprini (Atl. Lugo) a 11,64, che vince la gara del disco migliorando di quasi 4 metri il personale, con 36,96; al 2° posto Vittoria Bacchini (Atl. 75 Cattolica) con 34,31. Nel martello 4 atlete lanciano a oltre 40 metri: nell'ordine si classificano Camilla Anselmi (Cus Parma) con 48,98, Laura Casadei (Atl. Estense) 48,50, Giada Ceccarelli 47,44, Sara Pederzoli 40,09, queste ultime 2 della Self Montanari Gruzza. Nel giavellotto 39,67 per Agata Bottazzi (Atl. Reggio) che demolisce il personale, portandolo da 35,75 a 39,67; 2° posto per Anna Busetto con 39,04, pure lei al personale (ex 38,65), poi Maria Bertolini (Cus Parma) 36,05, Veronica Castellani (Atletica Impresa Po) 35,28 e Linda Panza (Modena Atletica) con 35,03, primato personale.

Nella marcia 5000 metri 1° posto per Simona Bertini (Francesco Francia) con 25.25.44, davanti a Emma Ferretti (Self Montanari Gruzza) con 27.07.70.

La staffetta 4x100 è vinta dalla Fratellanza 1874 Modena in 50.66, con Valentina Gavioli, Irene Pini, Lisa Martignani, Alessia Conciliano, mentre la 4x400 va all'Atletica Lugo con Francesca Casadio, Sara Ronchini, Greta Carnevali, Isabella Uber, con il tempo di 4.07.16.

Junior m.: Alessandro Zlatan (Fratellanza 1874 Modena) vince i 100 metri in 10.87 (-0,5), davanti a Marcello Aprea (Self Montanari Gruzza) con 11.19, che vince i 200 metri in 22.65 (-1,5) con 1/100 di vantaggio su Matteo Ansaloni (Fratellanza 1874 Modena). Nei 400 metri il titolo regionale è per Michele De Berti (Fratellanza 1874 Modena) con 50.30, quello degli 800 va a Filippo Robuschi (Cus Parma) con 1.58.28. Nei 1500 e 3000 1° e 2° posto sono per Riccardo Gaddoni (Atl. Imola Sacmi Avis) che precede Abdelhamid Ez Zahidy (Atletica Blizzard) in grande progresso cronometrico; per Gaddoni 4.03.09 e 9.02.40 contro 4.03.99 e 9.02.44 di Ez Zahidy, che nella sua unica gara in pista precedente aveva corso i 1500 in 4.18.48. Nei 3000 siepi 10.03.21 per Izem Fouad (Cus Parma). Nei 110 hs titolo per Matteo Bergamaschi (Fratellanza 1874 Modena) con 15.22 (-0,9) e nei 400 hs per Giovanni Mastrippolito (Virtus Emilsider Bologna) con 56.26. 

Nei concorsi 1,99 per Federico Rivi (Corradini Rubiera) che quasi in ogni gara migliora il personale: lo aveva fatto martedì scorso a Rubiera saltando 1,97 e a Reggio Emilia si è portato a 1,99, misura che gli assegna il titolo regionale, anche se 1,99 è superato anche da Francesco Pelagatti (Atl. Piacenza). Nell'asta 4,40 per Filippo Lusuardi. Nel lungo e triplo doppia vittoria per Andrea Dallavalle con 7,57 e 15,53 (non è stata resa nota la misura del vento). Nel peso e nel disco si impone Norberto Fontana (Cus Parma) con 15,39 e 43,76. Nicola Cipolli (Fratellanza 1874 Modena) ha vinto il martello con 52,16, mentre il campione regionale juniores del giavellotto è Francesco Bertozzi (Libertas Atletica Forlì) con 53.07. La 4x400 vede in gara solo una formazione juniores che è quella della Self Montanari Gruzza, composta da Marcello Aprea, Sante Aguado, Fabrizio Subashi e Stefano Grisendi con 3.40.98.

Junior f.: Eleonora Iori (Fratellanza 1874 Modena) vince i 100 metri in 12.19 (+0,2), davanti a Laura Fattori (Self Montanari Gruzza) con 12.51 e Stefania Di Cuonzo (Atl. 85 Faenza) con 12.52 e i 200 metri, dove corre nella terza serie non avendo un tempo di accredito, con 25.86 (+0,3), dove migliora il 26.80 (- 0,9) in prima serie di Beatrice Berti (Olimpus San Marino). Nei 400 metri titolo per Rebecca Cradevi (Atl. Piacenza) in 59.14, davanti a Elena Pradelli (Fratellanza 1874 Modena) con 59.19. Nelle gare di mezzofondo junior f. neglii 800 metri si impone Ralista Nenkova Mihaylova (Corradini Rubiera) con 2.19.49, davanti alle 2 atlete della Fratellanza, Margot Basile e Chiara Bazzani, rispettivamente a 2.21.79 e 2.25.42, vincitrici nei 1500 con 4.50.26 e 3000 siepi con 11.44.76. Nei 3000 metri 12.41.93 per Clara Balduzzi (Atl. Piacenza). Nei 400 hs 1.05.91 per Beatrice Berti.

Nell'alto solo 2 atlete junior in pedana ma sono fra le migliori in campo nazionale: vince Marta Morara (Atl. Lugo) con 1,74, con Sara Modena (Fratellanza 1874 Modena) a 1,70. Nell'asta 3,30 per Lucrezia Lavelli (Atl. Piacenza) e 3,10 per Anna Cicognani (Libertas Rimini) e Beatrice Gibellini (Fratellanza 1874 Modena). Nel triplo 11,16 per Chiara Bedodi (Cus Parma). Nel disco 36,91 per Martina Celeghini (Fratellanza 1874 Modena). Nel martello 54,15 per Jessica Mazzola (Acsi Italia Atletica), fuori classifica per i Campionati Regionali e 51,92 per Lucilla Celeghini (Fratellanza 1874 Modena). Nel giavellotto vince Molly Jade Davey (Self Montanari Gruzza) con 29,75, che il giorno prima si era piazzata al 2° posto nei 3000 siepi. Nella marcia 5000 metri 26.29.60 per Linda Terzi (Self Montanari Gruzza) e 26.49.84 per Laura Borghi (Fratellanza 1874 Modena). Nella 4x400 4.15.54 per l'Atl. Piacenza con Chiara Dallavalle, Anna Ofidiani, Anna Vullo, Rebecca Cravedi.

Promesse m.: Freider Fornasari (Fratellanza 1874 Modena) vince i 100 metri in 10.95 (+0,1). Luis Caceres Fernandez (Cus Parma) vince i 200 in 22.45 (+0,3), con 1/100 di vantaggio su Alessandro Xilo (Virtus Emilsider Bologna), 1° nei 400 con 49.80. Gran bel tempo negli 800 metri per Lorenzo Lamazzi (Fratellanza 1874 Modena) con 1.51.73, suo 2° tempo di sempre dopo 1.51.21 realizzato a luglio in una delle serate di mezzofondo a Trento. Nei 1500 Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) vince in 3.59.54, davanti a Sebastian Fiorini (Atl. Reggio) con 4.00.40. 3000 metri piani e siepi sono vinti da 2 atleti della Fratellanza, unici atleti della categoria in gara: 9.12.86 per Gianmarco Accardo e 9.51.52 per Omar Stefani, rispettivamente nei piani e nelle siepi. Nei 110 hs 15.72 (-0,7) per Matteo Orsatti. Nei 400 hs 58.44 per Leonardo Fontana (Atl. Cinque Cerchi).

Nell'alto oltre al citato 2,14 per Kelvin Purboo, anche 2,01 per Alessandro Bellelli (Self Montanari Gruzza) e 1,97 per Marco Patuelli (Atl. 85 Faenza). Nell'asta 4,45 per Edoardo Fontana (Cus Parma) e 4,30 per Riccardo Torelli (Self Montanari Gruzza). Nel lungo 6,16 per Enrico Di Tella (Edera Forlì). Nel triplo 14,56 per Simon Nguimeya Tsopmo (Virtus Emilsider Bologna). Nel peso e nel disco ancora titoli regionali per la Virtus con Gabriele Natali con 15,02 e Gabriele Sarti con 34,49. Nel martello 60,29 per il toscano Eric Fantazzini (Atl. Livorno) e titolo regionale per Luca Soresini (Cus Parma) con 52,28. Nel giavellotto 43,97 per Maurizio Reverberi (Cus Parma). Nella marcia 10000 metri 43.31.63 per Cesare Cozza (Fratellanza 1874 Modena).

Promesse f.: parecchie gare con nessuna o un'unica atleta della categoria. Alice Bizzarri (Cus Ferrara) è campionessa regionale di 100 e 200 con 12.80 (+0,1) e 26.65 (+0,3). Eleonora Pezzoli (Pontevecchio Bologna) è prima nei 400 metri con 1.02.78. Negli 800 metri 2.24.51 per Eleonora Sopini (Fratellanza 1874 Modena). Nei 1500 metri 4.53.04 per Catia Solaroli (Atl. 85 Faenza). Nei 100 hs 29.19 (-0,4) per Sara Grossi (Self Montanari Gruzza). 

Nell'alto 1,57 per Debora Beltramini (Endas Cesenatico) con 1,57. Nell'asta 3,15 per Martina Muraccini (Olimpus San Marino). Nel lungo 5,31 per Laura Fabbri (Francesco Francia). Nel triplo 11,65 per Federica Giovanardi (Atl. Estense). Virginia Braghieri (Fratellanza 1874 Modena) vince il titolo regionale di peso e disco, con 12,10 e 38,76. Nel martello 52,55 per Natalia Novi (Atl. Livorno), fuori classifica e titolo regionale per Jasmine Farriss (Self Montanari Gruzza) con 46,81. Nel giavellotto 30,00 per Sara Corradin (Fratellanza 1874 Modena). Nella marcia 5000 metri per Lisa Cani (Fratellanza 1874 Modena) con 25.04.10.

Per quanto riguarda i C.d.S. Allievi, la classifica ufficiosa dopo le 2 fasi regionali vede nel settore maschile il Cus Parma a 13338, Fratellanza 1874 Modena 12783, Self Montanari Gruzza 12507 e Atl. Imola Sacmi Avis 11899. Nelle allieve Cus Parma 13806, Atl. Lugo 13397, Fratellanza 1874 Modena 13240 e Self Montanari Gruzza 12952.

Risultati

Galleria fotografica della Self (1^ giornata)

Galleria fotografica della Self (2^ giornata)

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: