4x400 femminile e Spanò in spolvero

02 Luglio 2017

Nei campionati italiani assoluti su pista di atletica leggera, alla grande Jacopo Spanò e la staffetta 4x400 femminile dell'Atletica Calvesi

di Valle D Aosta


 

Il miglior risultato per la pattuglia in maglia Calvesi ai Campionati Italiani Assoluti di Trieste, disputato nel rinnovato stadio Grezar, giunge da Jacopo Spanò che ha concluso questa domenica al quarto posto nella gara dei 200 metri con il tempo di 20”82, ottimo riscontro cronometrico, primato personale, dopo il 21”22 ottenuto nella batteria. Il podio dei 200 metri è andato a Eseosa Desalu con 20”32, davanti ad Antonio Infantino 20”51 e Lodovico Cortelazzo 20”78, quest'ultimo quattro centesimi di secondo meglio del piemontese in divisa rosso Calvesi.


Grazie a questa apprezzabile prestazione, crescono le possibilità di una chiamata per Jacopo, tra staffetta 4x100 e 200 metri per rappresentare l'Italia agli europei Under 23 di Bygdoszcz, in Polonia di metà luglio.

Dopo una grande prova in batteria, vinta sabato con il tempo di 58”72, non riesce a replicare nella finale domenicale dei 400hs femminili assoluti Eleonora Marchiando che si spegne accontentandosi di un ottavo posto con 1'00”85.


Questa prestazione, al di sotto delle attese, le toglie chance nella sfida per conquistare un posto in azzurro per gli europei Under 23 di Bygdoszcz, in Polonia di metà mese.

Condizionato da un periodo intenso, dove l'attenzione non era tutta riservata alle competizioni e alle prove sugli ostacoli, causa l'esame di maturità, Jean-Marie Robbin conclude in batteria i suoi 400hs correndo in 53”54, 15esimo, ma comunque secondo tra gli Juniores.

A chiudere la tre giorni dei tricolori di Trieste, la staffetta del miglio, la 4x400, dove il team rosa della Calvesi composta da Eleonora Foudraz, Veronica PiranaMartina Mladenic ed Eleonora Marchiando si è inserita al quinto posto assoluto con 3'45”36. Le staffettiste in divisa rossa, un'Allieva al primo anno, una Junior al primo anno e due Promesse, si sono distinte con una prova di squadra di alto livello tecnico terminando in seconda posizione la seconda serie e centrando, migliorando il precedente limite dello stesso quartetto (3'51”12), realizzando il nuovo primato valdostano assoluto.




Condividi con
Seguici su: