3 medaglie ai Campionati Assoluti e Promesse di Ancona 2^ giornata




 

La seconda e conclusiva giornata dei Campionati Italiani Indoor è risultata più “avara” rispetto alla prima, per quanto riguarda i titoli e i piazzamenti da parte degli atleti della Emilia Romagna.

Sono state vinte 2 medaglie d’argento fra le promesse grazie a Ferrante Grasselli (Fratellanza 1874 Modena) nel salto in alto e a Gabriele Bizzotto (Cus Parma) negli 800 metri. Poi il solito Paolo Dal Soglio (Carabinieri), 43 anni, che ha sfiorato l’ennesimo titolo nazionale, piazzandosi al 2° posto con 18,16, alle spalle di Marco Dodoni (Forestale), 1° con 18,31.

La gara di alto ha visto il nuovo record italiano al coperto grazie a Silvano Chesani (Fiamme Oro) con 2,33 (nella giornata di oggi sono stati realizzati altri 2 primati nazionali, grazie a Roberta Bruni nel salto con l’asta con 4,60 e a Michael Tumi nei 60 metri con 6.51). Ferrante Grasselli si è piazzato al 7° posto assoluto, alla pari con Nicola Ciotti (Carabinieri), con la misura di 2,13, che gli è valso il 2° posto fra le promesse, a pari misura con Davide Spigarolo (G.A. Bassano) che ha valicato l’asticella a 2,13 al primo tentativo, mentre Ferrante l’ha superato al secondo, come pure l’altra promessa Alberto Gasparin (Atl. Brugnera Friulintagli) che era però incappato in un errore a 2,10.

Per Gabriele Bizzotto (Cus Parma), 1° posto nella seconda delle 4 serie (in teoria la seconda meno veloce) con 1.51.68, che è il suo primato personale, migliore di 69/100 di quanto già ottenuto quest’anno nella stagione indoor (all’aperto il suo best è 1.53.00). Nella classifica assoluta si piazza al 6° posto e fra le promesse è preceduto solo da Mattia Moretti (Daini Carate Brianza), 2° assoluto con 1.50.01.

 

Giorgio Rizzoli

 

La foto di Paolo Dal Soglio è di FIDAL COLOMBO/FIDAL

La foto di Ferrante Grasselli è di Gualtero Marastoni



Condividi con
Seguici su: