"Fratelli di sport", uniti per l'integrazione

01 Gennaio 1970


 

Nell’ambito dell’accordo di programma tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il CONI per la promozione delle politiche di integrazione attraverso lo sport, è aperta la call "FRATELLI DI SPORT", per valorizzare la figura di tecnici impegnati sui temi sociali.

A partire dal 2015, il progetto "Sport e Integrazione", infatti, ha già dato spazio e voce alle esperienze di inclusione provenienti dalle società sportive del territorio.

In questi anni è stata promossa la call "Buone Pratiche", a cui hanno risposto oltre 300 società sportive, che hanno fatto emergere una grande varietà di iniziative e attività sul tema di sport e integrazione.

La call aveva l’obiettivo di diffondere i Principi del “Manifesto dello Sport e dell’Integrazione” e promuovere una maggiore consapevolezza dell’importante ruolo svolto dallo sport come strumento di inclusione ed integrazione.

In continuità con gli anni scorsi il CONI e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali intendono proseguire tale percorso anche nel 2018 con la diffusione della call "Fratelli di Sport" - PER TECNICI IMPEGNATI NEL SOCIALE, rivolta alla valorizzazione della figura di tecnici sportivi fortemente impegnati su temi sociali, sulla realizzazione di progetti virtuosi in materia di integrazione ed attenti al ruolo dello sport quale strumento di sviluppo sociale.

Qui la call

Qui l'informativa



Condividi con
Seguici su: