È morto Lamine Diack

03 Dicembre 2021

Per sedici anni presidente IAAF (oggi World Athletics), successore di Nebiolo

 

È morto nella scorsa notte all’età di 88 anni l’ex presidente dell’atletica mondiale Lamine Diack, senegalese, per sedici anni numero uno della IAAF (oggi World Athletics) dal 1999 al 2015, come successore di Primo Nebiolo. Diack è scomparso a Dakar, dove era tornato nel mese di maggio, dopo essere stato trattenuto in Francia per anni a causa di una vicenda di corruzione. Incriminato per la prima volta nel 2015, nel settembre 2020 è stato condannato dalla giustizia francese a quattro anni di carcere e a una multa di 500.000 euro, con l’accusa di aver nascosto casi di doping in Russia o comunque aver ritardato le sanzioni contro atleti russi dopati in cambio di finanziamenti. Aveva presentato ricorso ma il nuovo processo non era ancora stato fissato.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate